Le Filippine eleggono nuovamente Marcos presidente: Ferdinand “Bong Pong” Jr. | all’estero

Quasi sicuramente le Filippine hanno un presidente dal nome corrotto: Ferdinand Marcos Jr. È il figlio del dittatore estromesso Ferdinand Marcos nel 1986. Il 64enne Marcos, soprannominato Pong Pong, succede a Rodrigo Duterte, un uomo noto soprattutto per la sua dura politica antidroga.

Marcos Jr. dovrebbe essere davanti al rivale Lenny Robredo, l’attuale vicepresidente. Il populista di Duterte dovrebbe dimettersi da presidente perché ha raggiunto il limite di sei anni. Anche sua figlia, Sarah Duterte-Carpio, è in corsa per la vicepresidenza. È la seconda candidata per Ferdinand Marcos Jr.

Lenny Robredo non ha avuto successo nella sua campagna, incentrata principalmente sui valori della famiglia e sul rispetto della legge. Robredo, noto per la sua stessa gentilezza, non ha potuto competere con la diffusa campagna mediatica condotta da Marcos Jr. sui social.

Il principale concorrente di Marcus Jr.: Lenny Robredo. © Getty Images

Non c’è una parola sul suo canale YouTube privato sul passato contaminato di suo padre, come il furto di miliardi di dollari dal tesoro filippino, la scomparsa e l’omicidio di migliaia di oppositori politici e la sua stravagante madre Imelda, che ha accumulato una collezione impressionante di scarpe e gioielli. Attraverso questa campagna, “Pong-bong” (era intervistato raramente dai giornalisti e non ha partecipato a dibattiti elettorali) ha raggiunto principalmente i giovani: non hanno mai conosciuto la soppressione del governo di suo padre.

Anche Marcus Jr. non ha un comportamento impeccabile. È stato condannato per evasione fiscale nel 1995. Non sembra preoccuparsi delle critiche. Per milioni di filippini, il nome “Marcos” è sinonimo dell’uomo forte che sembrano desiderare. Inoltre, dozzine di potenti famiglie nelle Filippine tengono le fila da tempo. Usando spesso la corruzione e l’intimidazione. La famiglia Marcos da anni cerca di tornare al centro del potere.

L'ex dittatore Ferdinand Marcos (il secondo da sinistra) con la moglie Imelda e tre figli (all'estrema sinistra Ferdinand Jr.) nel 1969.

L’ex dittatore Ferdinand Marcos (il secondo da sinistra) con la moglie Imelda e tre figli (all’estrema sinistra Ferdinand Jr.) nel 1969. © AP

la differenza

Il nuovo presidente vuole fondamentalmente combattere la disoccupazione e l’inflazione. La crisi economica ha oscurato le elezioni di ieri. Il paese dell’Asia meridionale ha un enorme divario tra ricchi e poveri. Circa 26 milioni dei 110 milioni di persone vivono in povertà.

Inoltre, Marcos Jr. ha promesso di seguire il più possibile la politica (di sicurezza) del suo predecessore Duterte. Se mantiene questa promessa, il nuovo presidente intraprenderà anche una feroce guerra contro spacciatori e tossicodipendenti. Sotto Duterte, la polizia ha sparato e ucciso migliaia di mercanti e tossicodipendenti. A causa di questa politica, la Corte penale internazionale dell’Aia ha aperto un’indagine contro Duterte e sta esaminando se possa essere perseguito per violazioni dei diritti umani.

Lunedì ha votato anche il presidente in carica Rodrigo Duterte.

Lunedì ha votato anche il presidente in carica Rodrigo Duterte. © ANP/EPA

Guarda i video delle notizie più visti nella playlist qui sotto:

READ  Gran parte dei Paesi Bassi diventa rosso scuro sulla mappa della Corona europea | interni

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24