Le lunghe settimane di lavoro sono mortali e flessibili e non fanno che peggiorare la situazione

Un dipendente Huawei si prende una pausa durante la pausa pranzo.Getty Image

Questo è chiaro da uno analizzando Organizzazione mondiale della sanità (OMS) con l’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO).

Una settimana lavorativa di oltre 55 ore è molto rara per gli europei, con solo il 3,5 per cento di loro che lavora settimane di lavoro del genere, ma è più comune in altre parti del mondo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità chiede di abbreviare le settimane lavorative nei paesi in cui molte persone lavorano per lunghi periodi.

Negli anni analizzati, i ricercatori hanno osservato un aumento globale del numero di ore lavorate. Nel 2000 l’8,1% della popolazione mondiale ha lavorato più di 55 ore e nel 2016 è aumentato all’8,9%.

I ricercatori ritengono che questa tendenza continuerà, a causa dell’aumento del numero di lavoratori flessibili, ma anche sotto l’influenza della pandemia Corona. Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha dichiarato in una dichiarazione: “Lavorare da casa è diventata la norma, offuscando il confine tra lavoro e vita privata. Inoltre, molte aziende devono risparmiare denaro, ad esempio, separando i dipendenti, in modo che le persone rimanenti impieghino più ore di lavoro.

Il numero di decessi sul lavoro dovuti a malattie cardiovascolari è aumentato del 29% nel periodo 2000-2016. Il sud-est asiatico ha la quota maggiore, con circa 320.000 decessi dovuti a malattie cardiovascolari dovute a lunghe settimane di lavoro, secondo le stime dell’OMS.

I ricercatori avevano dati disponibili da 194 paesi per gli anni 2000, 2010 e 2016. Per ogni paese, hanno contato il numero di persone che muoiono o perdono anni di vita in buona salute a causa di malattie cardiovascolari. Lavorare a lungo aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari a causa della risposta allo stress del corpo. Inoltre, le persone che lavorano per settimane relativamente lunghe spesso hanno uno stile di vita malsano, come fumo, consumo eccessivo di alcol, cibi malsani e mancanza di esercizio.

READ  Una stella che esplode si scontra con la sua sorella stellare

Il più grande rischio professionale

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, le lunghe settimane di lavoro sembrano causare il maggior carico di malattia di tutti i rischi professionali calcolati fino ad oggi. Altri fattori di rischio legati al lavoro includono il sollevamento di oggetti pesanti o la presenza di agenti cancerogeni sul posto di lavoro. Gli uomini soffrono soprattutto di malattie cardiovascolari a causa di lunghe settimane di lavoro.

Può anche influenzare il rischio di morte per malattie cardiovascolari, scrivono i ricercatori. Ad esempio, il collegamento tra lunghe settimane di lavoro e malattie cardiovascolari potrebbe verificarsi principalmente nelle classi socioeconomiche inferiori, ma questo richiede ancora più ricerca.

Hugo Ten Cate, professore di medicina vascolare all’UMC Maastricht, ritiene che si tratti di un’analisi completa della ricerca disponibile in tutto il mondo. “Nel complesso, questo fornisce prove sufficienti che alcune malattie cardiovascolari possono essere attribuite a orari di lavoro molto lunghi”.

Gli effetti della corona non sono stati inclusi nell’analisi dell’OMS. Tin Kate: “Posso immaginare che se non vai più in ufficio a orari prestabiliti, le tue ore a casa andranno fuori controllo più rapidamente”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24