Le uova dei pidocchi su antiche mummie preservano il DNA umano e gettano nuova luce sulla storia sudamericana

L’analisi del DNA estratto dalla gomma ha confermato il genere di tutti gli ospiti umani e ha rivelato un legame genetico tra tre mummie e gli esseri umani in Amazzonia 2000 anni fa.

Mostra per la prima volta che le popolazioni indigene della provincia argentina di San Juan sono migrate dalla foresta pluviale amazzonica nel nord del continente, dall’attuale Venezuela meridionale e dalla Colombia.

L’analisi del DNA delle lendini stesse ha confermato lo stesso modello di migrazione, dalle pianure dell’Amazzonia settentrionale all’Argentina centro occidentale e alle Ande di San Juan.

L’analisi del DNA ha anche mostrato che tutti i resti umani studiati appartengono ai primi lignaggi mitocondriali indigeni del Sud America.

Inoltre, la prima prova diretta del virus del polioma a cellule di Merkel è stata trovata nel DNA di una delle mummie. Il virus, scoperto nel 2008, è secreto dalla pelle umana sana e in casi eccezionali può entrare nel corpo e causare un tipo di cancro della pelle. Questa scoperta apre la possibilità che i pidocchi diffondano il virus.

READ  Professore di Virologia: "C'è un panico rapidissimo, la situazione non è molto grave"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24