L’economia olandese scende alla media dell’UE

Con una crescita prevista dell’1,6% sia per il 2019 che per il 2020, l’economia olandese è solo leggermente migliore della media europea, dopo che il nostro Paese ha ottenuto punteggi ben al di sopra di essa per anni. Ciò è chiaramente evidente nelle previsioni annuali di primavera pubblicate dalla Commissione Europea. Per quanto riguarda la zona euro, Bruxelles prevede una crescita dell'1,2% quest'anno e dell'1,5% l'anno prossimo.

La commissione ha dichiarato che l'economia dei Paesi Bassi soffre di una crescita debole tra i suoi principali partner commerciali, che incide sulle esportazioni e sugli investimenti. Salari più alti portano a redditi disponibili più alti, ma la fiducia dei consumatori olandesi è “diminuita in modo significativo”. Di conseguenza, a causa del moderato aumento dell'occupazione, i consumi cresceranno più lentamente rispetto agli ultimi anni, si aspetta la commissione. Un anno fa nei Paesi Bassi si ipotizzava ancora una crescita economica del 2,6% nel 2019.

L’incertezza sulla Brexit, la prevista uscita del Regno Unito dall’Unione Europea e le tensioni commerciali internazionali stanno rallentando il tasso di crescita medio in tutta l’UE, ha scritto il Comitato Esecutivo dell’UE. Si aspetta che le cose migliorino un po’ l’anno prossimo, ma i numeri dipenderanno interamente dalle attività locali.

“Dobbiamo però evitare di cadere nel protezionismo”, avverte il commissario Ue Pierre Moscovici (Affari economici e finanziari). Secondo lui, ciò aggrava le tensioni sociali ed economiche esistenti nella società. Chiede “preparazione” per fornire maggiore sostegno all’economia europea.

READ  La media company Berlusconi risolve anni di controversie con i francesi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24