L’Italia acquisterà gas anche dall’Angola

Attualmente, l’Italia riceve il 40 per cento del suo gas dalla Russia. Anche l’Algeria rappresenta una quota significativa della domanda totale di gas dell’Italia. Quel paese aumenterà rapidamente la sua distribuzione, il che è possibile perché un gasdotto attraverso il Mediterraneo ha una capacità aggiuntiva. Ulteriori forniture di gas naturale liquefatto (GNL) dall’Egitto.

In Angola è GNL. La gente del posto dice all’agenzia di stampa Bloomberg che il Paese può fornire all’Italia 1,5 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Singholani e il collega del ministero degli Esteri Luigi de Mayo si recheranno nella Repubblica Democratica del Congo, dove si concluderà l’accordo da 5 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Il viaggio può continuare fino al Mozambico. Con il grande gruppo petrolifero già operante in molti paesi, l’Africa è una nuova interessante fonte di gas per l’Italia.

La domanda globale di GNL è aumentata notevolmente poiché molti paesi vogliono eliminare il gas russo. Quindi i grandi fornitori addebitano fino a tre quarti in più rispetto allo scorso anno per il gas con contratti decennali. Gli affari sono ancora più economici rispetto all’acquisto di spazi privati, ma la differenza si sta riducendo.

READ  I dipendenti del governo italiano hanno bisogno di un pass corona

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24