L’Italia preferita “Golden Generation” porta l’ultima illusione del Belgio

2 luglio 2021 – Come la Spagna, l’Italia si è qualificata per le semifinali del Campionato Europeo. La partita contro il Belgio è stata vinta 2-1 dopo i gol di Nicolas Parella, Lorenzo Inzain e Romelu Lukaku. L’Italia, ad esempio, potrebbe prepararsi per un’altra grande partita, e ora contro la Spagna, c’è il serio timore che la “generazione d’oro” del Belgio non raccolga mai un grande trofeo.


Tradizionalmente, il quarterback è spesso il più magro del gruppo di testa rispetto al gruppo selezionato di grandi cannoni. Tuttavia, molti leader hanno già ridotto in cenere questo Campionato Europeo, lasciando solo pochi favoriti. Venerdì sera si sono affrontati i due candidati con le maggiori aspirazioni al titolo: l’invincibile Italia e la generazione d’oro del Belgio.

Non perdere 31 partite di fila, sembra che tu possa farlo solo nel weekend della FIFA contro il tuo fratellino, ma gli uomini di Roberto Mancini hanno dimostrato di non poter vincere da soli nei romanzi di fantasia. Sono state vinte dodici partite di fila e non è stato subito un solo gol nei tempi regolamentari. Solo gli austriaci hanno segnato nei supplementari l’ultima volta.

Il Belgio parla di “generazione d’oro” da un decennio. Sebbene l’oro non si corroda realmente, il metallo prezioso sembra essere un po’ rovinato qua e là. Questo campionato europeo potrebbe essere l’ultima occasione per i belgi di essere all’altezza del soprannome di questa generazione e vincere un grande premio. Molti giocatori stanno lentamente invecchiando, quindi il tempo sta per scadere. Nonostante il sospetto prima del diamante nell’anello d’oro, Kevin de Bruyne era ancora nella posizione di calcio d’inizio. Tuttavia, il danno a Eden non era abbastanza, quindi no.

READ  L'Italia giocherà un ruolo favorito contro i duri?

Ben presto, quando Leonardo Bonucci ha aperto le marcature, è apparso quello che l’Italia stava facendo in questa partita. Tuttavia, il suo compagno di squadra Giorgio Cielini è stato fastidiosamente in fuorigioco su una punizione forte, quindi il gol non è andato. Gianluigi Donarumma ha aiutato il duo di centrocampo due volte in caso di emergenza, mostrando con due reazioni globali perché è un obiettivo di trasferimento globale quest’estate.

La partita è stata molto equilibrata, ma la differenza nel primo tempo l’ha fatta la prestazione degli italiani. John Vertonghen perde palla e parte 0-1, con Parella su cross su corner. A quel tempo, il Belgio era già in equilibrio su una corda sottile, a metà tempo prima che Insignia provasse a dare l’ultima spinta. Proprio mentre giocava con il ferro arricciacapelli di sua sorella, ha realizzato il gol più bello della partita con puro entusiasmo. Entrò, vide la giunzione della distanza aperta e inavvertitamente fece rotolare la palla nell’angolo più lontano.

Tuttavia, lunedì mattina non è questo il momento per discutere alla macchina del caffè. È così che il Belgio è tornato improvvisamente in gioco a metà tempo fa. L’arbitro ha multato Jeremy Doku per la spinta più leggera di Giovanni de Lorenzo, permettendo a Lukaku di raggiungere la porta del collegamento. Sebbene la sua serata fosse ancora piena di speranza all’epoca, alla fine si trasformò in una sorta di film horror. I belgi hanno faticato a creare grandi occasioni, ma per più di un’ora Lukaku ha avuto un’occasione inarrestabile, che ha comunque ucciso.

Saranno notti insonni per l’attaccante perché la sua squadra non potrà pareggiarlo in futuro. La sua mancanza è stata in qualche modo confermata dall’eliminazione del Belgio da parte dell’Italia, quindi si è conclusa con le ultime illusioni della generazione d’oro. I belgi hanno creato delle stelle davvero grandi, ma forse dovrebbe essere ricordata come la generazione d’argento, il bordo dorato.

READ  Artesio Divino, festa gastronomica vicino a Bergamo in Lombardia

Uomo partita: Lorenzo Insine

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24