L’Italia saluta il “padre di Tramisu” Ado Gambiol, morto a 93 anni

È scomparso un grande nome dell’industria dolciaria mondiale. Luca Zoya, governatore del Veneto, ha annunciato sabato 30 ottobre la morte di Ado Campiol, conosciuto in Italia come “il padre del Tromizo”, un dolce famoso in tutto il mondo a base di cacao, caffè e mascarpone. Ado Campiol, proprietario di Le Beccheri a Treviso, vicino a Venezia, nel nord-est dell’Italia, ha iniziato a servire dolci popolari ai suoi clienti negli anni ’70.

“Ado Gambiol, ora 93, perde un’altra stella nella storia gastronomica trevigiana (…) Grazie all’istinto e alla fantasia della moglie, è nato uno dei dolci più famosi al mondo. Il Tiramisù, certificato dall’Accademia Italiana della Cucina”.Il governatore di Venito ha risposto sabato sul suo account Facebook.

Per colpa di Alpha, moglie di Tromis Ado Campiol, e dello chef Roberto Linguanoto, è nato, secondo il quotidiano, il classico della gastronomia italiana, che ormai si trova in tutti i menù dei ristoranti delle Alpi. Corriere della sera.

La ricetta del Tromis, il cui nome significa “tirami” (o “stai con me”), ha molte varianti. Di solito è fatto con uova, zucchero, mascarpone, pan di spagna e biscotti o cucchiaini da donna imbevuti di caffè freddo e cacao.

READ  Van Dijk ha vinto l'Europeo in Italia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24