L’Italia vuole eliminare i cespugli che provocano “migliaia di morti” durante le vaccinazioni

Il premier Drake è profondamente preoccupato per l’andamento della campagna di vaccinazione in Italia. Ci sono più spacciatori, ha detto giovedì sera in una conferenza stampa. Questo è il motivo per cui si consiglia alle regioni di dare la priorità agli ottant’anni e oltre. Entro la fine di aprile, tutti di età superiore agli 80 anni e la stragrande maggioranza delle persone di età superiore ai 70 avrebbero dovuto essere vaccinati contro Govt-19, ha detto Drake.

Il bilancio delle vittime giornaliere è ancora di oltre quattrocento. Ciò è in parte dovuto al fatto che il vaccino è lento per gli anziani. Dei 4,6 milioni di persone di età superiore agli 80 anni, il 31 per cento non è ancora stato vaccinato, secondo il Ministero della Salute. Dei sei milioni di italiani tra i 70 ei 79 anni, l’80 per cento sta ancora aspettando il primo colpo.

Leggi anche: Il governo italiano obbliga gli operatori sanitari a vaccinare

Ciò è in parte dovuto alle scelte fatte. I vaccini sono prioritari al personale medico, quindi agli insegnanti. Ma il gruppo di priorità include anche la categoria degli “altri”. È stato inavvertitamente abusato, a volte con il supporto, a volte con l’ambiguità delle regole. Dei dodici milioni di iniezioni, quasi 2,4 milioni sono state somministrate a persone del gruppo “altri”.

L’attuazione del programma di vaccinazione è compito delle regioni. “Smettila di vaccinare le persone di età inferiore ai sessant’anni, i giovani, gli psicologi sui 35 anni”, ha detto Drake. “Smettila di vaccinare coloro che non ne sono affetti. Sapendo che le persone di età superiore ai 75 anni o le persone vulnerabili corrono il rischio di morire, mi chiedo che tipo di coscienza abbiano le persone. ”

READ  Il boss del calcio Italia: la Juventus si è disputata in Serie A

In primo luogo, il numero di morti giornaliere deve essere ridotto in modo che le attività della corona possano essere alleviate, ha detto Drake. La vaccinazione per gli anziani “deve essere riaperta. Se riduciamo il rischio di morte nella classe più vulnerabile, diventa chiaro che possiamo essere più rassicuranti quando tutto riapre. ”

Migliaia di morti indesiderate

Matteo Villa, ricercatore ISBI per le relazioni internazionali, ha affermato che la vaccinazione precoce degli anziani avrebbe potuto prevenire 8.000 delle 33.000 morti coronate quest’anno.

A seguito della chiamata di Draghi, il generale Francesco Paulo Figuerolo, responsabile delle forniture di vaccini, ha consigliato alle regioni di dare la priorità alla vaccinazione negli anni ’80.

Arrivano notizie pressanti da tutta Italia. A Piella, nel nordovest, è in corso un processo contro i piloti che si sono elevati in graduatoria. In Toscana, un team di avvocati, compresi i trentenni, ha potuto vaccinarsi. Nelle zone dove la criminalità organizzata è forte, i militanti della mafia hanno scoperto che il gruppo di “altri” vaccinati è pericolosamente numeroso.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24