L’Italia lavorerà attivamente per i familiari del Coronavirus nell’Unione Europea

Uno dei pilastri più importanti della ripresa economica dopo Corona è l’European Recovery Fund, con una dimensione di 672 miliardi di euro. Gli Stati membri possono presentare i loro piani, che devono soddisfare requisiti rigorosi, entro il 30 aprile. Uno dei paesi che può ottenere più soldi è l’Italia. Era lì, con quasi 200 miliardi di euro all’orizzonte, che avevano già avviato attivamente i loro piani.

La chiamano “rivoluzione” a Torretta de Siena. Il borgo medievale, alto sulle colline toscane, aveva improvvisamente fibre ottiche. Nella scena italiana, gli uomini lavorano con grandi bobine di cavi. Spiega Gabriel Karakoy Who Apri le fibre. A suo avviso, il cambiamento radicale è dovuto all’Unione europea.

A Torrita di Siena è molto chiaro cosa aspetta tutta l’Italia: i costi di installazione delle fibre ottiche sono ampiamente pagati nei miliardi di euro che l’Italia è autorizzata a ritirare dal Fondo europeo di riparazione della corona. L’Italia può recuperare i costi sostenuti successivamente.

Sentimento anti-olandese

L’Italia è stata duramente colpita dall’epidemia, con oltre 100mila morti. Mario Draghi, l’ex presidente della Banca centrale europea, ora guida l’Italia come responsabile della crisi in un governo nazionale. Il nuovo premier italiano ha l’appoggio di quasi tutti i partiti politici. La sua squadra di ministri è costruita attorno al Fondo Corona europeo. Ci sono ministri per lo sviluppo digitale e la trasformazione climatica.

Questi sono precisamente i settori che si qualificano per i miliardi europei. Soprattutto perché sotto la pressione del governo olandese, un paese come l’Italia riceverà i soldi solo se rispetterà rigide regole di riforma. Oltre alla modernizzazione digitale, il paese dovrebbe investire anche in energia verde e riforme, ad esempio il sistema giudiziario.

READ  Sam Lammers opta definitivamente per un contratto di locazione con l'Eintracht Francoforte

L’anno scorso, c’è stato ancora un forte sentimento anti-olandese nelle città di provincia. La troupe televisiva è uscita per strada Ora delle notizie Fischiati, gli uomini d’affari non vogliono essere intervistati: “Il tuo ministro olandese dice: ‘Non mandate soldi in Italia. Ora vuoi che parli con te?

Piano solido

L’atmosfera è diversa adesso. Gli italiani credono che requisiti rigorosi siano un buon motivatore. Giacomo Grazi è il sindaco di Torretta de Siena. Anche le persone dovevano essere seppellite nel suo villaggio. Quest’anno del Corona virus viene definito “la pagina oscura della storia italiana. Terza guerra mondiale, senza bombardamenti ma con tanti morti”.

Si rende conto che il primo ministro olandese Mark Rutte e il ministro delle finanze Wubke Hoekstra hanno frenato. “È stato positivo che i Paesi Bassi abbiano reagito in modo piuttosto tiepido nei confronti di questo Fondo per il Coronavirus. Quello che faremo con questi soldi è importante”. È convinto che con il premier Draghi alla testa, verrà messo sul tavolo un piano solido che guadagnerà l’approvazione di tutti gli Stati membri europei, Paesi Bassi compresi.

Tuttavia, non tutti gli italiani sono così fiduciosi. “Guarda prima, poi credi” un’opinione spesso ascoltata:

“In Italia tutti si cuciono a vicenda”

Il fondo di recupero sarà di 672 miliardi di euro Cambio di gioco Menzionato. Per la prima volta un Paese come l’Italia non poteva più evitare una revisione. Ma aveva ragione il primo ministro Rutte a chiedere riforme?

READ  L'economia italiana potrebbe crescere ben oltre il 5% quest'anno

Franco Pavoncello, professore di scienze politiche a Roma, è scettico. La situazione è diversa, la situazione non dovrebbe essere: voi italiani non sapete cosa farete con questi finanziamenti e quindi dovete cambiare La domanda dovrebbe essere: abbiamo un futuro come l’Unione Europea se non lo facciamo? Lo facciamo insieme? Altri si fanno avanti? ”

Questo potrebbe essere il momento giusto per una rinascita.

Giacomo Grazi, Burgester Van Torretta di Siena

A Torretta di Siena, il titolare dell’autofficina Leonardo Muni ha recentemente acquistato una fibra ottica. “Sento di essere rinato”, descrive con sollievo. A causa della lentezza di Internet, l’uomo del garage a volte trascorreva un’intera giornata a inviare alcune foto danneggiate alla compagnia di assicurazioni. Ora ha tempo per riparare le auto ammaccate.

Comprende i sospetti originali di Holland. “Penso che la fiducia nell’Italia sia minima e non li biasimo. I soldi non sono sempre spesi bene”.

Il ricercatore politico Pavoncello analizza: “E ‘ora che il premier Draghi modernizzi l’Italia”. “L’Italia si rende conto di essere in una posizione paragonabile al dopoguerra. Fino ad allora, i partiti politici italiani hanno lavorato insieme e ricostruito un Paese devastato”.

Il sindaco Grazie è fiducioso che le cose miglioreranno dopo quest’anno di Dark Aura. “Non può affondare più in profondità di quanto abbiamo adesso. Possiamo solo risalire da quella profondità. Questo potrebbe essere il momento per una rinascita.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24