L’italiano in solitaria Longo Borghini vince alla Parigi-Roubaix, terzo marchio | proprio adesso

Sabato scorso Elisa Longo Borghini ha vinto magnificamente la seconda edizione femminile della Parigi-Roubaix. Il campione italiano è arrivato in pista in solitaria dopo un attacco durato più di 30 chilometri. Lucinda Brand ha preso il terzo posto.

La trentenne Longo Borghini ha visto i suoi progressi oscillare costantemente per circa mezzo minuto. La concorrente Trek-Segafredo non si è mai fermata e ha approfittato dei tempi morti dei suoi compagni di squadra olandesi Brand ed Ellen van Dijk nel gruppo di inseguimento.

A 23 secondi da Longo Borghini, la belga Lotte Kubicki ha vinto la corsa per il secondo posto. Ha anche permesso al marchio di salire sul palco come numero tre. Con Florte Makij (6°), Van Dyck (7°) e Chantal van den Brook-Black (8°), tre piloti olandesi sono arrivati ​​primi nella top 10.

Marianne Voss non c’era un sabato a Roubaix. Il miglior risultato positivo per il coronavirus è stato testato poche ore prima dell’inizio. Mancava anche Elizabeth Dinan, la vincitrice del primo round dell’anno scorso. Gli inglesi sono incinta.

Parigi-Roubaix nel programma maschile di domenica. Sono già pronti per la 119a edizione di “Hell of the North”.

Il vincitore della Parigi-Roubaix riceve tradizionalmente un ciottolo come souvenir.


Il vincitore della Parigi-Roubaix riceve tradizionalmente un ciottolo come souvenir.

Il vincitore della Parigi-Roubaix riceve tradizionalmente un ciottolo come souvenir.

foto: Reuters

Campione del mondo squalificato per ‘bottiglia appiccicosa’

L’attacco decisivo di Longo Borghini arriva dopo un girone preso da Brand. L’olandese ha reagito all’accelerazione di Kopecky e ha affiancato le due italiane Marta Bastianelli. Tuttavia, la cooperazione è presto fallita.

Più vincente è stata Longo Borghini, che ha preso un distacco di una ventina di secondi e ha tenuto il passo anche nei difficili tratti acciottolati della finale. Van den Broek-Blaak ha svolto la maggior parte del lavoro sul gruppo di inseguimento, ma non è riuscita a mettere a repentaglio la vittoria dell’italiana.

READ  P&O Ferries vende Pride Of Bruges e Pride Of York a MSC Group: navi gemelle salpano per l'Italia

Non è la sua prima vittoria alla Longo Borghini Classic. Giro delle Fiandre, Strade Bianche e Trofeo Alfredo Binda sono già all’albo d’onore.

La campionessa del mondo Elisa Balsamo è stata costretta ad abbandonare la gara in anticipo. La compagna di squadra di Longo, Borghini, è rimasta a lungo sull’auto del capitano della Trek-Segafredo quando è venuta a prendere una borraccia in cerca di un gruppo. La giuria ha deciso di squalificarla.

Utenti dell’app: Clicca sul Tweet per vedere le foto della bottiglia adesiva di Elisa Balsamo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24