L'uomo che ha avvicinato gli esseri umani e le scimmie

La sua famiglia ha confermato che Frans de Waal è morto giovedì sera, ora americana, all'età di 75 anni nella sua città natale di Atlanta, Georgia (USA), a causa di un cancro allo stomaco metastatico.

De Waal è stato per decenni il primatologo olandese più famoso. Con la sua parlata pacata, la sua grande conoscenza e l'innegabile amore per i nostri cugini del regno animale, era una figura ben nota anche al di fuori della scienza. Appaiono spesso in televisione e sono spesso citati nelle discussioni.

De Waal divenne famoso per il suo libro negli anni '80 Politica degli scimpanzé (1982). Questo libro era basato sulle sue osservazioni sulla lotta per il potere nella colonia di scimpanzé allo zoo di Berger ad Arnhem. Il libro presenta una prospettiva radicalmente nuova sulla leadership nelle grandi scimmie: non è la forza bruta e l’esercizio diretto dell’autorità, ma piuttosto la mediazione dei conflitti e l’attenta gestione delle alleanze a caratterizzare la vita di un grande leader delle scimmie. Il mondo delle scimmie è diventato improvvisamente molto umano. È così umano, infatti, che il senatore repubblicano conservatore Newt Gingrich lo raccomandò negli anni '90 come libro di esercizi per i giovani membri del Congresso.

Questo è il filo conduttore del lavoro di de Waal: le scimmie sono molto simili agli umani, e le persone sono molto più scimmiesche di quanto pensiamo. Come ha detto in un discorso del 2014 sul suo lavoro: “Ho sollevato un po’ le scimmie, e uh ho sollevato un po’ gli umani”.

In un'intervista ha spiegato che c'è una ragione chiara per cui noi umani ci sentiamo così superiori alle scimmie Consiglio norvegese per i rifugiati: “Ci lasciamo distrarre troppo dalla nostra lingua. Quelle grandi scimmie semplicemente non parlano.”

De Waal non rimase affatto colpito dalla lingua. Se si osserva il comportamento non verbale, come facevano quasi sempre, si notano sostanzialmente somiglianze tra gli esseri umani e le scimmie. De Waal: “Spesso le persone non ricordano nemmeno se hanno toccato qualcuno durante una conversazione, mentre un tale tocco può dire molto sulle relazioni reciproche. Presterò attenzione a questo. Per tutta la vita.”

Leggi anche
La moralità non è una vernice

Attacco frontale

Il libro di De Waal è stato pubblicato nel 1996 Buona natura (Naturalmente buono), un attacco diretto all'idea che la moralità umana sia una sottile patina. Nel libro de Waal spiega che è proprio nei rapporti sociali – e nei metodi di riconciliazione – dei nostri parenti più stretti nel mondo animale che si possono trovare le basi della moralità umana. Grande successo per Buona natura Ha portato a una serie regolare di libri popolari scritti da lui.

Da allora, de Waal ha pubblicato un importante libro ogni quattro anni sugli aspetti della vita delle scimmie e dell’esistenza umana che lo preoccupavano all’epoca, come l’empatia, le emozioni, la religione e l’intelligenza.Siamo abbastanza intelligenti da sapere quanto sono intelligenti gli animali?, 2016). L’ultimo è apparso nel 2022: Diversamente da quelloÈ un libro chiaro ed equilibrato sul sesso nelle grandi scimmie e negli esseri umani. In esso descriveva chiaramente le diverse tendenze comportamentali innate degli uomini (più competizione e violenza) e delle donne (più interesse per le relazioni sociali). Ma – come con de Waal – mette questi fatti generali in prospettiva. Perché in pratica il comportamento è molto più ampio delle semplici tendenze di base. De Waal in un'intervista: “Il comportamento distintivo dice poco su ciò di cui un animale o un essere umano sono capaci”. la rivista tempo Nel 2007 intervenne anche il biologo Time 100: Le persone che danno forma al nostro mondoÈ un raro onore internazionale per uno scienziato olandese.

READ  Il bambino di Ann ha avuto la sepsi: "E se mi fossi appena addormentato anch'io?"

Leggi anche
L'esperto di sesso delle scimmie Frans de Waal. E riguardo allo scimpanzé, il che potrebbe essere strano

L'esperto di sesso delle scimmie Frans de Waal.  E riguardo allo scimpanzé, il che potrebbe essere strano

Mostre popolari

Il bello di de Waal è che è riuscito a coniugare una così grande popolarità presso un vasto pubblico con una posizione altrettanto importante nella scienza, cosa che, ad esempio, il suo omologo britannico Richard Dawkins non è riuscito a fare. Dawkins (1941) scrisse anche libri controversi sulla biologia e sulla visione scientifica del mondo, ad es Il gene egoista (1976) e Dio è l'illusione (2010), ma non ha pubblicato quasi nessuna ricerca scientifica. Dawkins era l'avversario preferito di Wall, con il quale poteva esplodere in rari casi sconvolti. De Waal era un biologo evoluzionista in ogni senso della parola, ma in Dawkins de Waal rifiutava quello che vedeva come un odio ingiustificato per la religione, in particolare quello che vedeva come la glorificazione dei geni e la riduzione di quasi tutti i comportamenti a opportunità evolutiva. A dire il vero, le tendenze e gli istinti di un animale possono essere modellati evolutivamente, ma ciò non significa che tutto ciò che fa un organismo debba avere un beneficio evolutivo.

Alcuni anni fa, l'avversione di de Waal verso questo tipo di riduzionismo divenne chiara quando su questo giornale gli fu chiesto di commentare uno studio in cui le madri bonobo sembravano prendersi cura di bambini orfani esterni al gruppo. È una domanda difficile per i pensatori evoluzionisti più intransigenti, perché sicuramente sarebbe stato meglio per queste madri investire questa energia nei loro figli (e quindi nei loro stessi geni)? Tale adozione è stata una sorta di errore in un “istinto materno” evolutivamente determinato? “La parola “errore” non mi risuona”, ha risposto seccamente De Waal. “Un termine sarcastico usato dai biologi che focalizzano la loro attenzione sul beneficio evolutivo del comportamento. D'ora in poi considereremo un errore anche l'adozione umana?”

Esistono molti comportamenti naturali che vanno oltre le tendenze già evolute. e allora? “Quando le persone respingono una balena in mare, usano un'empatia che, te lo posso assicurare, non si è evoluta per salvare i mammiferi marini. Si tratta di un arricchimento e di un'estensione della tendenza originale.”

La base del lavoro di de Waal è la ricerca. “Stimo di aver trascorso almeno 10.000 ore nella mia vita osservando il comportamento degli scimpanzé.”

Stile senza soluzione di continuità

Anche nel mondo delle principali riviste scientifiche come natura, Scienze O Biologia attuale Lo stile fluido di De Waal risaltava. Chiunque abbia letto uno studio sui primati e sia rimasto sorpreso dallo stile diretto, ha spesso dovuto concludere che uno degli autori fosse proprio F. B. M. de Waal, professore alla Emory University di Atlanta, Georgia. La sua reputazione scientifica si basa su una lunga serie di attente osservazioni e intelligenti esperimenti comportamentali con scimpanzé, bonobo, scimmie cappuccine e altri primati.

READ  Variabilità della frequenza cardiaca, o HRV: il numero che ti dice quanto bene stai recuperando | Esercitati

Le pubblicazioni valloni iniziarono all'inizio degli anni '70, inclusa un'analisi de “Il giorno del comandante ferito”, sul destino Maschio alfa affetto nelle scimmie cynomolgus Nel 1974. L'elenco sembra essere terminato con un'offerta Per una teoria completa della risata negli esseri umani e nelle scimmie, un anno e mezzo fa.

Francia di Waal nel 2022.
Foto di Roger Cremers

Vestita da donna

La creatività e il senso pratico di De Waal si possono trovare ovunque. Come nella storia che una volta raccontò del suo periodo da studente in Olanda. In un corridoio della Facoltà di Psicologia di Nimega c'era uno scimpanzé seduto in una gabbia, annoiato a morte: così venivano trattate a quel tempo le grandi scimmie. Ogni donna umana che passava attraverso la gabbia faceva masturbare ampiamente lo scimpanzé. Domanda del giovane de Waal: come fa questo animale a fare questa distinzione? Almeno non in base agli abiti, conclusero lui e il suo amico dopo essere passati più volte davanti alla scimmia vestita da donna, senza alcun risultato.

All’inizio degli anni Novanta, ad esempio, de Waal lo sapeva Realizzare la trasformazione sociale Un gruppo di scimmie rhesus che di solito sono molto gerarchiche e interagiscono fortemente tra loro. Ha preso i leader del gruppo e li ha sostituiti con un numero di macachi più rilassati ma fisicamente imponenti. Il loro esempio di riconciliazione e cooperazione è diventato un pioniere nel gruppo solitamente aggressivo dei rhesus, anche dopo che i già impressionanti macachi se ne sono andati. Pertanto, queste norme sociali non sono geneticamente profondamente innate, ha affermato de Waal, che ha dimostrato ancora una volta la grande flessibilità del comportamento delle scimmie.

Il suo esperimento più famoso, in parte perché Divertente video di accompagnamento, probabilmente una scimmia cappuccina che lancia un cetriolo. Le persone sono famose per il loro senso di giustizia. Innumerevoli esperimenti dimostrano che le persone preferiscono imbrogliare se stesse piuttosto che premiare ingiustamente qualcun altro. Una tendenza simile verso l’uguaglianza è stata riscontrata negli scimpanzé e nei bonobo, ma che dire delle altre scimmie? De Waal Le scimmie cappuccine, una piccola specie originaria del Sud America, ricompensano i compiti semplici con un pezzo di cetriolo o uva, entrambi ottimi spuntini per loro. Sebbene a loro piaccia più l'uva che i cetrioli, le scimmie sono sempre soddisfatte anche dei cetrioli. Fino a quando le scimmie non vedono che alla scimmia nella gabbia accanto a loro viene data un'uva per lo stesso compito, mentre vengono ingannate con un cetriolo. Poi rifiutano con rabbia.

La base del lavoro di de Waal è la ricerca. “Stimo di aver trascorso almeno 10.000 ore nella mia vita osservando il comportamento degli scimpanzé”, ha detto una volta in un'intervista. Consiglio norvegese per i rifugiati. “Grazie a questo esperimento, posso prevedere come reagiranno gli animali a qualcosa. Molto utile quando si progettano nuovi esperimenti. È molto facile commettere un errore durante un esperimento sugli animali. Poi ritorna la notizia che gli scimpanzé o altre scimmie non possono fare qualcosa .”

READ  Gatti giganti su Marte? Puoi quasi crederci a causa di questi enormi graffi

Ad esempio, menzionò un esperimento condotto da altri che dimostrò che le scimmie cappuccine non potevano cooperare. “Ma sì, per lavorare insieme dovevano premere un pulsante. Premere un pulsante non è cosa da queste scimmie. Una volta abbiamo fatto un esperimento in cui potevano tirare fisicamente dei bastoncini. E ehi, all'improvviso hanno funzionato benissimo insieme. Non puoi insegnare a un gatto a prendere un bastone. Non è il suo comportamento naturale.” “

Frans de Waal nella colonia di scimpanzé dello zoo Berger di Arnhem, probabilmente alla fine degli anni '70.
Fotografia di Hans van Oort

Sei ragazzi

Franciscus Bernardus Maria de Waal è nato a Den Bosch nel 1948 da una numerosa famiglia di sei figli. Una buona esperienza di apprendimento per qualcuno interessato all’aggressività e alla riconciliazione. Già da bambino era interessato alla biologia e nel giardino e nello stagno dei suoi genitori allevava tutti i tipi di animali, come spinarelli e rane. Ha studiato biologia a Groningen, Nijmegen e Utrecht, dove ha conseguito il dottorato di ricerca sotto la supervisione di Jan van Hove. Ha sposato Catherine Marine, una donna francese. Non avevano figli. Nel 1981 si iscrive all'Università del Wisconsin. Lui stesso ha detto di questo trasferimento: “Sono arrivato lì nel 1981 senza una rete in loco. Molto insolito nella scienza. Ho dovuto trovare la mia strada da solo. Ma ho studiato la riconciliazione negli scimpanzé. Nessuno lo fece allora. Non ero una minaccia per nessuno. Ecco perché è andata così bene.”

Nel 1991 è entrato alla Emory University di Atlanta, dove rimane professore di comportamento dei primati e psicobiologia. Per tutto questo tempo ha mantenuto la cittadinanza olandese, ma alcuni anni fa de Waal e sua moglie sono diventati americani. Più di quarant’anni dopo, gli Stati Uniti sono diventati davvero la loro nuova casa.

Leggi anche
Più merito alle scimmie

<فئة م =

Nel 2014 de Waal ha ristabilito i legami con il mondo accademico olandese, in qualità di professore universitario a Utrecht e visiting professor a Maastricht. Poi è rimasto piacevolmente sorpreso dalla mentalità olandese. “Sì, la gente è più amichevole di prima! L'atmosfera è più divertente. Ti danno anche un caloroso benvenuto nei negozi. Proprio come in America.”

Era meno positivo riguardo all'università. “È strano che ora debba tenere una conferenza in inglese qui a Utrecht. Ci sono molte studentesse e pochissimi professori. Non penso che questi studenti ricevano buoni modelli. Sono sorpreso dalla rigida divisione della scienza. Sono un biologo, ma in America lavoro alla Facoltà di Psicologia, insieme a psicologi, altri biologi, neuroscienziati, ecc. Tutti pensano che lì sia normale. La domanda non è: questa è psicologia? Ma: è una buona cosa. scienza? Nelle università olandesi ognuno sta nella propria scatola e lui continuava a lamentarsi dei soldi.



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24