Macron si attiene alle “dichiarazioni sulla peste” sulla mancanza di vaccinazione: “i cittadini hanno diritti e doveri” | all’estero

Macron ha dichiarato al quotidiano francese di voler limitare le persone non vaccinate nella vita di tutti i giorni, negando loro ad esempio l’accesso all’industria alimentare. Il presidente ha chiarito di voler contrastare i non vaccinati, usando la parola “emmerder”, che deriva dalla parola francese per merda, “merde”.

Secondo la giornalista Evelyn Belsma, Macron sta deliberatamente portando il Paese sull’orlo del baratro con le sue dichiarazioni.

I suoi oppositori le hanno definite dichiarazioni “disgustose” che creano “cittadini di seconda classe”. Macron ha risposto venerdì che era necessario limitare le persone non vaccinate per proteggere oltre il 90% dei francesi che sono stati vaccinati. Circa 5 milioni dei 67 milioni di residenti in Francia non sono attualmente immuni al Covid-19. “Le persone possono essere arrabbiate con la lingua e io sono arrabbiato con la situazione nel paese”, ha detto il presidente.

Macron ha anche detto a Le Parisien che le persone che non sono vaccinate non meritano di essere chiamate cittadini francesi. Venerdì il presidente ha sottolineato che “i cittadini hanno diritti e doveri”. Il capo dice che i doveri vengono prima di tutto. Il tumulto intorno a Macron arriva in un momento delicato. Il suo governo vuole introdurre una nuova legislazione che richieda un certificato di vaccinazione, ad esempio, visite al catering o viaggi a lunga distanza con i mezzi pubblici. Giovedì la camera bassa del parlamento francese ha approvato la legge, ma deve ancora essere approvata dal Senato.

READ  L'attivista per il clima Greta Thunberg definisce un fallimento il vertice sul clima di Glasgow | Instagram

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24