Mario Draghi si dimette da Primo Ministro italiano

Giovedì mattina Mario Draghi ha rassegnato le dimissioni da Primo Ministro italiano. Nelle prime ore della mattina, Draghi ha annunciato la sua partenza al Parlamento italiano, e poi si è recato dal presidente italiano Sergio Mattarella per confermare la sua partenza. Segnalatelo Vari media italiani. È probabile che nuove elezioni si tengano all’inizio di ottobre. È probabile che Draghi rimanga primo ministro ad interim fino ad allora.

Il presidente Mattarella ha accettato le dimissioni di Draghi e gli ha chiesto di occuparsi “dell'attualità” come capo del governo uscente fino alle elezioni. Il mercato azionario ha reagito immediatamente alla partenza di Draghi: giovedì mattina gli interessi che l'Italia deve pagare su un prestito statale decennale sono aumentati. È probabile che anche la Banca Centrale Europea alzerà i tassi di interesse più tardi nella giornata di oggi, il che potrebbe avere un impatto sull’economia italiana.

Leggi anche
Mario Draghi si dimette da Primo Ministro italiano

La partenza di Draghi è in sospeso da tempo: la settimana scorsa ha presentato le sue dimissioni al presidente Mattarella, che ha rifiutato di dimettersi. C'è stato disaccordo all'interno del governo dopo che il Movimento Cinque Stelle non si è presentato al voto sul pacchetto di aiuti. Pertanto, Draghi non ha ritenuto che la fiducia del partner della coalizione fosse insufficiente. Ha parlato di un “serio problema di governance”. Mattarella ha detto che Draghi dovrebbe tornare in Parlamento per alleviare la crisi di governo.

Mercoledì Draghi sembrava fare marcia indietro sulla sua partenza. Ha annunciato che sarebbe rimasto primo ministro se avesse ricevuto un sostegno sufficiente. Seguì una lunga giornata al Senato, dove il suo governo sopravvisse a un voto di fiducia. Tuttavia, Draghi non ha sentito abbastanza sostegno, perché tre partiti di governo si sono rifiutati di votare.

READ  Bleekemolen attacca la FIA dopo l'incidente del tombino di Sainz: "Penso che sia stupido"

Quando Draghi è arrivato in Parlamento giovedì, ha ricevuto diversi minuti di applausi. “Grazie per questo. Vedete, anche i banchieri centrali hanno la sensazione di usare il cuore. ” Ha poi assunto un tono più serio e ha detto di non sentirsi abbastanza sostenuto dopo il voto di mercoledì al Senato.

Governo di unità

Il 74enne Draghi, un tecnocrate più che un politico di partito, ha guidato il cosiddetto “governo di unità nazionale”, al quale hanno partecipato tutti i principali partiti, ad eccezione del partito di estrema destra Fratellanza d’Italia. L’ampia coalizione doveva aiutare l’Italia a emergere dalla pandemia di Corona e presentare un piano di riforma economica. Così, Roma ha chiesto più di 200 miliardi di euro al Fondo di recupero del coronavirus dell’Unione europea.

Leggi anche
Da tutta Italia si chiede a Draghi di restare

Martedì il primo ministro italiano Mario Draghi (a destra) nella sua casa di Roma.

Sotto il governo Draghi, l’Italia ha ridotto la propria dipendenza dal gas russo. L’Italia, la terza economia più grande della zona euro, ha dovuto fare i conti con l’aumento dei prezzi dell’energia e l’aumento dell’inflazione a causa della guerra in Ucraina. Allo stesso tempo, il paese stava attraversando una grave siccità a causa del caldo, mettendo a rischio i loro raccolti.

Fuori dal Parlamento questa settimana è emersa una voce secondo cui Draghi doveva risolvere queste crisi: datori di lavoro, medici, cattolici e cittadini, tra gli altri, lo hanno invitato a rimanere primo ministro. A Bruxelles c'era anche la speranza che rimanesse più a lungo alla guida del paese.



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24