Max Verstappen F1: il pilota della Red Bull si è dimostrato più dominante nel Gran Premio della Cina

Max Verstappen è riuscito a vincere il Gran Premio della Cina per la prima volta nella sua carriera in Formula 1. Il pilota della Red Bull Racing era in testa domenica, ma ora sembra avere più controllo di quanto si pensasse.

Verstappen ha vissuto un altro fantastico fine settimana sul Circuito Internazionale di Shanghai, dove la massima categoria degli sport motoristici ha gareggiato per la prima volta dal 2019. Si è dovuto accontentare del quarto posto durante le qualifiche per la gara sprint sul bagnato, ma ha recuperato nella gara Sprint di sabato sorpassando Lando Norris e Lewis Hamilton e Fernando Alonso vincono per 13 secondi. L'olandese ha poi conquistato la pole ed è riuscito anche a vincere il Gran Premio di domenica con un tale vantaggio, nonostante i periodi di safety car a metà gara. Ora è in testa con 25 punti sul compagno di squadra Sergio Perez e con 34 punti di vantaggio sulla Ferrari guidata da Charles Leclerc.

Interessante anche: “La Mercedes è in grado di dare a Verstappen lo stipendio più alto di sempre in F1”

Il dominio dopo il dominio è terribile

Dietro Verstappen, Norris è riuscito a battere Perez e a conquistare il secondo posto, il suo 15esimo podio in carriera, e il messicano si è dovuto accontentare del terzo posto. Leclerc ha recuperato due posizioni e ha tagliato il traguardo in quarta posizione.

Tuttavia, nessuno è riuscito ad attaccare Verstappen davanti. L’analisi mostra anche che, letteralmente per ogni giro non finito dietro la safety car, è riuscito ad ampliare il divario tra Norris, Perez e Leclerc. L’analista di Sky Sports F1 Karun Chandhok lo sapeva X (in precedenza Twitter) da rilevare dopo aver visualizzato i dati. Ad ogni giro a Shanghai è riuscito a registrare un tempo migliore rispetto ai numeri da due a quattro.

READ  Il campione del mondo Papu Gomez sospeso per due anni perché positivo agli steroidi: “L'argentino pensa al ritiro” | gli sport

Non tutti sono ugualmente contenti delle prestazioni superiori del Limburger. “Questo può essere impressionante, ma dimostra anche quanta poca competizione ci sia in Formula 1 al giorno d’oggi. In realtà sappiamo chi vincerà prima che una macchina esca nelle prove. È orribile vedere il dominio dopo il dominio e non cosa faranno questi regolamenti portateci.” è stata la risposta sui social media. “Sono d’accordo”, concorda Chandhok “Almeno dal 2014 al 2016 avevamo ancora Nico”. [Rosberg] Contro Lewis [Hamilton]”.

Imparentato

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24