Menu di Natale dal Centro Italia – Il Giornale, il miglior quotidiano e sito web italiano

Dopo il menù di Natale del Sud e del Nord Italia, non possiamo tralasciare il menù di regioni come Toscana, Umbria e Marche. La gente qui ama i piatti sostanziosi a base di carne e tartufo, perfetti per le fredde giornate di fine anno. Sei orgoglioso dei tuoi risultati? Inviaci una foto del tuo cibo e la includeremo nell'articolo.

Antipasto

Coppa al tartufo

Coppa Tartufo

Tempo di preparazione: circa 10 minuti
Ingredienti per 4 persone:

  • Coppa Italiana Prosciutto
  • Olio d'oliva
  • Olio di tamarindo
  • Tartufi estivi o invernali
  • Pepe
  • Sale
  • Ciabatta (o baguette)

Preparazione: Per ogni persona disporre su un piatto 5 fette di Coppa di prosciutto. Quindi mescolare parti uguali di olio d'oliva (extra vergine) e olio al tartufo (da 3 a quattro cucchiai a persona) in una terrina. Aggiungete poi un po' di sale e pepe e versate il tutto su tutta la coppa. Con l'aiuto di un'affettatartufi affettate sottilmente e distribuite sulla coppa. (Non essere troppo frugale!).

Servire con ciabatta calda (baguette) e un buon vino bianco.

PRIMO

Ravioli di farina di castagne con cipolle e vino rosso

Ravioli di farina di Castagne con chipotle e vino rosso

Pasta con farina di castagne

Tutta l'Italia ama le castagne in autunno perché sono buone e salutari. Ma puoi farne molto in cucina. Soffiato, frullato, candito, al cioccolato, allo sciroppo, nella zuppa, nella quiche o nella crema spalmabile (choco). Ciò che interessa ai più è che la farina di castagne è priva di glutine e puoi usarla per fare il pane, ad esempio, mescolandola con farina senza glutine.

Le migliori castagne provengono dalla zona del Mugello vicino a Firenze. Come il Gorgonzola, il Parmigiano e lo Champagne, hanno un gusto raffinato e l'”origine protetta” dell'UE.

Tempo di preparazione: Circa 1 ora + tempo di attesa
Ingredienti per 6 persone:

  • 300 grammi di cipolla rossa
  • 250 ml di vino rosso
  • 100 g di farina (tipo 00) per pasta
  • 100 grammi di pane
  • 60 grammi di noci
  • 60 grammi di Gruyère, grattugiato
  • 50 grammi farina di castagne (negozio di erboristeria)
  • 25 grammi di burro
  • 2 uova
  • Alloro
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
READ  Giovedì è la prima festa per Italia, Germania e Austria

Materiali: pellicola trasparente, mattarello o macchina per la pasta, schiumarola, robot da cucina, tagliapasta seghettato o tagliaravioli.

Mescolare all'impasto la farina, la farina di castagne, 1 uovo, 1 cucchiaio di olio e un pizzico di sale. Se l'impasto risultasse troppo asciutto aggiungete 1 cucchiaio di acqua.
Avvolgere l'impasto nella pellicola trasparente e lasciare riposare per almeno 30 minuti.

Stendere la pasta ad uno spessore di 2-3 mm e tagliarla in strisce larghe 10 cm.
Preriscaldare il forno a 200°C.
Spennellare le fette di pane con olio e tostarle in forno per 8-10 minuti. Condire il pane con le noci, la groviera e 1 uovo (ripieno).
Disporre sulla pasta 42 cucchiai di ripieno, a 5 cm di distanza l'uno dall'altro e a 2 cm dal bordo. Ripiegare la pasta sul ripieno, pressarla per sigillarla e tagliare o tagliare in 42 ravioli.

Tagliate la cipolla ad anelli e mettetela in padella con il burro, 1-2 cucchiai di olio e 1 foglia di alloro. Friggere la cipolla a fuoco vivace per 2-3 minuti. Sfumare con il vino.
Abbassate la fiamma e lasciate evaporare il liquido per 8-10 minuti. Salare, aggiungere 250 ml di acqua e dopo 6-7 minuti spegnere il fuoco (salsa).

Cuocere i ravioli per qualche minuto dal momento in cui salgono in superficie. Toglieteli dalla padella e metteteli nella padella con il sugo. Saltate delicatamente i ravioli nel sugo e serviteli 7 a persona.

Consulenza sull'alcol

Pasta con farina di castagne
Vino Nobile di Montepulciano

Farina di castagne e cipolla richiedono un bel vino rosso, pieno, morbido e rotondo ma non troppo pesante, come il Vino Nobile di Montepulciano di Avignonesi o il Policiano in Toscana.

Secondo

Friggere con il tamarindo

Arrosto Tartufado

Un menù natalizio dal centro Italia

Tempo di preparazione: Circa 2 ore
Ingredienti per 12 persone:

  • Lombo di vitello spesso 1,8 kg
  • 100 grammi di tartufo nero
  • 1 gambo di sedano
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • Saggio
  • Rosmarino
  • Brodo vegetale
  • Vino bianco secco
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale e pepe
READ  Yamaha Ténéré 700 Extreme ed Explore Edition per Germania, Francia e Italia

Decorare:

  • 300 grammi di castagne, cotte
  • 300 grammi di patate
  • 2 reni d'oro
  • cipolla
  • Burro
  • Sale e pepe

Ingredienti: Setaccio, spago da cucina, spazzola da cucina

Preriscaldare il forno a 200°C. Condire la carne con sale e pepe. Inserite i tartufi nella carne praticando dei piccoli tagli nella carne. Legare la carne con spago da cucina e spennellarla con olio. Arrostire la carne in forno per circa 1 ora, girandola di tanto in tanto.

Aggiungete mezzo bicchiere di vino, le verdure tritate, un mazzetto di salvia e un po' di rosmarino e fate rosolare la carne in forno per circa 40-45 minuti.

Versare di tanto in tanto sulla carne un mestolo (ca. 100 ml) di brodo.

Togliere la carne dal forno e lasciarla riposare.

Decorare:

Tagliare le reti dorate e le patate a cubetti. Tagliare la cipolla ad anelli. Raccogliere il liquido di cottura della carne dal fondo della pirofila e filtrarlo.

In una padella capiente fate soffriggere le patate e le cipolle nel burro. Quando le patate saranno quasi cotte unire le castagne cotte, le mele tagliate a cubetti, sale, pepe e il liquido di cottura scolato dalla carne. Condirlo per qualche minuto e servire con la carne.

Consulenza sull'alcol

Un menù natalizio dal centro Italia
Il Sagrantino è l'uva più tannica d'Italia e si trova solo in Umbria

Un pasto abbondante richiede un vino abbondante. Con il tartufo ci dovrebbe essere un vino che resista. Sia il Brunello di Montalcino che il Sagrantino di Montefalco sono candidati idonei, con circa 3 anni di invecchiamento dietro i tannini fini. Il Sagrantino è l'uva più tannica d'Italia e si trova solo in Umbria; Il Brunello è noto per la sua lunga conservabilità e complessità. Consigliamo ad esempio il Sagrantino del produttore di vino biologico Roberto de Filippo, che è già stato nominato Produttore di vino biologico dell'anno.

DOLCE

Pane ai peperoni dell'Umbria

Pan pepato

Un menù natalizio dal centro Italia

Dall'Emilia-Romagna al Lazio si trovano diversi tipi di pan pepato. Questa ricetta viene dall'Umbria. In passato venivano aggiunte molte spezie, tra cui il coriandolo. Aggiungi il coriandolo alla ricetta a piacere.

READ  Diffonde speranza a Milano: tornano dal vivo i big della sfilata italiana - fashion

Cucina regionale: Umbria
Tempo di preparazione: 40 minuti circa.
Ingredienti per 10 persone:

  • 100 grammi di miele millefiori o miele di acacia
  • 75 grammi di cioccolato fondente
  • 50 grammi di nocciole tostate
  • 50 grammi di mandorle bianche
  • 50 grammi di noci
  • 50 g di frutta candita mista
  • 50 grammi di uva
  • 50 grammi di farina
  • Polvere di cannella
  • noce moscata
  • Sale
  • Pepe nero

materiali: setaccio, carta da forno

Mettere a bagno l'uvetta nell'acqua. Rompere il cioccolato a pezzetti. Tritare finemente le nocciole, le mandorle, le noci e i canditi e metterli in una ciotola con l'uvetta scolata e strizzata, il cioccolato, un pizzico di sale, un pizzico di noce moscata, un po' di cannella in polvere e pepe macinato fresco.

Fai bollire il miele in 1-2 cucchiai d'acqua per liquefarlo e versalo sul composto di noci nella ciotola. Amalgamate bene il tutto mentre il cioccolato si scioglie grazie al calore del miele. Setacciare la farina sul composto e mescolare bene.

Preriscaldare il forno a 180°C. Foderare una teglia con carta da forno. Utilizzando 2 cucchiai, versare 5 quantità uguali di pastella sulla teglia. Cuocere il pan di zenzero in forno per 10-12 minuti.

Togliere la torta dal forno e lasciarla raffreddare completamente. Ogni pezzo è sufficiente per 2 persone.

Consulenza sull'alcol

Un menù natalizio dal centro Italia
Nel Vin Santo è naturalmente presente un biscotto alle mandorle

A seconda dei gusti è adatto un vino dolce da dessert come il Vin Santo o la Vernaccia di Cannara, o in alternativa un Vin Santo molto secco come quello di Wright (10 anni). oppure la cavalcata di Castellare di Castellina. La Rocca di Montegrassi è una delle prime. La Vernasia di Cannaria è prodotta solo da pochi produttori in Umbria ed è un vino da dessert rosso, dolce, robusto. Roberto Di Filippo realizza qualcosa di veramente speciale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24