Non ho bevuto alcol e mi ubriaco ancora: è possibile, secondo la ricerca

Neanche una goccia di ubriachezza e sono ancora ubriaca. Ciò è accaduto a una donna di 50 anni della città canadese di Toronto, che si è rivolta più volte ai medici con denunce simili a ubriachezza, ma ha continuato a insistere sul fatto che era sobria. Gli scienziati hanno ora studiato questo caso speciale e indovinate un po'? La donna aveva ragione. Quindi puoi ubriacarti senza bere.

I medici erano perplessi. La donna aveva smesso di bere per un periodo, ma nei momenti più strani diventava sonnolenta e sonnolenta. Inoltre, a volte all'improvviso non riusciva a pronunciare le parole e il suo alito puzzava di alcol. Si potrebbe dire che questi sono tutti sintomi di qualcuno che ha guardato troppo in profondità nel bicchiere.

I medici pensavano che la donna fosse ubriaca

I medici pensavano che la donna fosse semplicemente ubriaca e ritenevano che si trattasse di alcolismo, ma nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. La ricerca mostra che le donne soffrono della rara “sindrome del birrificio”. Questa condizione si verifica a causa della presenza di grandi quantità di funghi fermentanti nell'intestino. Questi funghi utilizzano gli zuccheri dei carboidrati per produrre alcol, che ti fa ubriacare. Questa malattia si manifesta spesso in persone con altri problemi di salute, come il diabete o malattie del fegato, che impediscono anche la degradazione dell'alcol.

La malattia fu scoperta negli anni '50, ma fino ad oggi non se ne sa quasi nulla. Nella letteratura inglese sono stati descritti solo venti casi simili e, a causa della mancanza di conoscenza di questa condizione, i medici non diagnosticano mai la sindrome dell'auto-birrificio.

READ  I cervelli di polpo sono più strani di quanto pensassimo

La sindrome dell’autobirrificio è difficile da diagnosticare per i medici

Pertanto, i ricercatori hanno scritto un articolo sulla rivista scientifica Giornale dell'Associazione medica canadese, basato sulle esperienze di una donna di 50 anni. In questo modo sperano di creare maggiore consapevolezza su questa malattia speciale. Perché anche se la ricerca è stata fatta in precedenza, i medici hanno ancora difficoltà a diagnosticare la sindrome del birrificio automatico.

“La sindrome dell'autobrewery comporta significative conseguenze sociali, legali e mediche sia per i pazienti che per i loro cari”, ha scritto la ricercatrice Rachel Zewdi. Perché cosa succederebbe se smettessi di soffiare e puzzassi di alcol? Dopotutto, è vietato sedersi al volante in stato di ebbrezza. Questo è in parte il motivo per cui, secondo Zewdi, è così importante creare maggiore consapevolezza su questa malattia, in modo che possa essere diagnosticata e curata rapidamente.

Antiacidi e antibiotici erano i colpevoli

Nel caso della donna canadese, i colpevoli sembravano essere gli antiacidi e dosi frequenti di antibiotici per trattare le infezioni della vescica. Il farmaco ha distrutto la flora intestinale, consentendo ai funghi lo spazio per produrre abbastanza alcol da far ubriacare la donna nei momenti più strani.

I giovani stanno cercando di ripagare in massa il debito studentesco con TikTok, ma funzionerà?

Menù scolastico a rischio? Suggerimenti per risparmiare in modo da poter preparare il pranzo per tuo figlio

Hai notato un errore? Scrivici. Ti siamo grati.

Commenti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24