Non uscire dall’euro e ridurre il deficit

Il ministro delle Finanze italiano Giovanni Tria

Noos NotizieUna media

Il nuovo governo italiano vuole aumentare la crescita economica senza aumentare il deficit di bilancio. Lo ha detto il ministro delle Finanze Giovanni Tria in un colloquio con il Corriere della Sera.

Tria ha anche affermato che l’Italia non ha intenzione di lasciare l’euro. Ha aggiunto: “La posizione del governo è chiara e concordata. Non ci sono dubbi sull'uscita dall'eurozona”.

Secondo Tria il governo della Lega Cinque Stelle vuole rilanciare la crescita attraverso investimenti e riforme. L’economia italiana cresce, ma meno velocemente della media dell’Unione Europea. Negli ultimi vent’anni il potere d’acquisto degli italiani è aumentato di poco.

I mercati sono turbolenti

Il Movimento Cinque Stelle e la coalizione della Liga hanno affermato in precedenza che avrebbero chiesto un allentamento delle regole di bilancio europee. Inizialmente i partiti avevano nominato un ministro delle Finanze che aveva descritto l’euro come un errore storico. Dopo che il presidente Mattarella ha respinto questo candidato, Paolo Savona, i partiti sono riusciti a far avanzare Tria. Anche lui è critico nei confronti dell'euro, ma è più moderato di Savona.

Tria potrebbe voler rassicurare i mercati finanziari con le sue dichiarazioni, dice il suo corrispondente Mustafa Markadi. Recentemente i tassi di interesse sui prestiti pubblici sono tornati a salire e ci sono state turbolenze anche alla Borsa di Milano.

READ  Con chi avrà a che fare l'Europa?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24