Rassegna internazionale dell'enogastronomia: i prodotti italiani al centro dell'attenzione

ITA è l'ente governativo che sostiene lo sviluppo commerciale delle nostre imprese all'estero e promuove l'attrazione di investimenti esteri in Italia. Utilizzando i più moderni strumenti di promozione e comunicazione multicanale, l'azienda lavora per confermare nel mondo la distinzione del “Made in Italy”.

Araldo:

L'ufficio di Londra supervisiona le operazioni nel Regno Unito e nella Repubblica d'Irlanda e organizza o partecipa a numerose iniziative promozionali per le PMI italiane come la Settimana Mondiale della Cucina Italiana, la mostra “Real Italian Food and Wine”, la World Botanical Fair Europe, Imbibi , Borsa Fini Londra, Borsa Fini Deblino e ovviamente IFE.

Il loro ufficio è particolarmente impegnato ad assistere le aziende italiane in seguito all’istituzione di un nuovo regime di frontiere dell’UE, fornendo assistenza specifica tramite il Brexit Help Desk e collaborando pienamente con le istituzioni britanniche sulle questioni relative alla Brexit.

Il padiglione ITA all'IFE di quest'anno vi porterà in tutto il paese presentando specialità dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio fino all'Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia.

I prodotti offerti spaziano tra i seguenti: carni classiche italiane, formaggi a pasta dura e molle, caffè in grani, cialde e capsule, pasta, riso, prodotti da forno e pasticceria, prodotti secchi senza glutine, salse dolci e salate, marmellate e oli d'oliva. Aceto, spezie, conserve, prodotti in scatola, piatti pronti e surgelati, prodotti freschi, tartufi e olive.

L’attrattiva e l’entusiasmo per i prodotti Made in Italy sono sempre presenti e vivi tra i consumatori del Regno Unito, un interesse che va oltre Londra e la Grande Londra, famose per la loro conoscenza e apprezzamento dei prodotti, dei piatti e delle bevande italiani.

La curiosità che suscita si riscontra anche in altre città vicine così come in altre regioni del Paese dove è chiaramente tangibile il desiderio di degustare e conoscere più a fondo la cultura e il patrimonio dei prodotti italiani.

READ  Terrence Hill lascia Don Mateo dopo 20 anni

I dati sulle esportazioni pubblicati di recente per l’intero anno 2023 mostrano un aumento del 6,75% su base annua del valore delle esportazioni italiane di prodotti agroalimentari e bevande verso il Regno Unito, raggiungendo 3.822.412.250 sterline.

In termini di valore, nel 2023 l’Italia è rimasta il primo fornitore di pomodoro fresco, derivati ​​del pomodoro e pasta (piatti crudi, cotti e pronti), il secondo fornitore di vini d’uva freschi e olio d’oliva e il terzo fornitore di formaggi. e formaggio. Cagliata nel Regno Unito.

Araldo:

D'altra parte, in termini di volume, l'Italia è il principale fornitore del Regno Unito di vini d'uva freschi, pomodori freschi, prodotti a base di pomodoro, pasta (cruda, cotta e trasformata) e il secondo maggiore fornitore di olio d'oliva.

L'ITA ha un programma fitto di eventi per il resto del 2024 nei settori agroalimentare e delle bevande. Il 30 aprile parteciperemo all'evento B2B “Real Italian Wine and Food” con un gruppo di aziende di Conpartigianato, l'organizzazione più rappresentativa dell'artigianato e delle piccole e micro imprese Made in Italy.

Araldo:

Araldo:

E il 4 giugno ospiteranno Borsa Vini Italiani a Londra, il più grande evento annuale incentrato principalmente sul vino. Il mese successivo, l'1 e il 2 luglio, organizzeranno “Bar all'Italiana” alla fiera Imbibe che è uno dei principali eventi nel Regno Unito riguardanti i sottosettori degli alcolici e delle miscele.

Uno dei loro progetti e campagne marketing annuali sarà in collaborazione con l'Associazione Italiana di Settore “Assica”, l'organismo di rappresentanza delle aziende italiane produttrici di salumi e prodotti derivati ​​da altre preparazioni di carne, con l'obiettivo di sviluppare la conoscenza, la curiosità e la gusto del mercato britannico verso i prodotti a base di carne italiana di alta qualità.

READ  Venezia 2023 Blog 2 - Filmrant

Ospiterà anche attività promozionali a Cardiff e Manchester.

Araldo:

Mentre il conto alla rovescia per l'attesissimo evento internazionale del food and drinks è già iniziato, vi suggeriamo di conoscere i 36 espositori presenti allo stand ITA cliccando su signore

Araldo:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24