Oslo rende omaggio alle vittime dell’attacco terroristico al club gay | Attualmente

Una cerimonia commemorativa per le vittime della sparatoria si terrà domenica in un club gay nella cattedrale della capitale norvegese, Oslo. Due persone sono rimaste uccise venerdì e sabato notte e altre 21 sono rimaste ferite quando un uomo armato ha aperto il fuoco. La polizia ritiene che sia un atto di terrorismo.

Il principe ereditario norvegese Haakon e sua moglie Mette-Marit, tra gli altri, partecipano al servizio funebre. Anche il primo ministro Jonas Gahr Store ha partecipato, secondo la sua trasmissione NRK

“Questo scuote la nostra intera comunità”, ha detto il rappresentante della chiesa. “Quelli di noi che sono queer hanno bisogno della solidarietà e del sostegno di tutti gli altri ora.”

Il pub londinese, dove è avvenuto l’attacco, è una popolare discoteca gay. L’orgoglio sarà celebrato questo fine settimana in vari luoghi di Oslo. Uno spettacolo in programma sabato nella capitale è stato annullato alla luce degli eventi.

La polizia di Oslo ha inviato ulteriori pattuglie in città e armato tutti gli ufficiali. La polizia norvegese di solito pattuglia senza armi. Il servizio di sicurezza PST ha innalzato l’allerta terroristica nazionale al livello più alto perché il potenziale di una minaccia terroristica è “estremamente alto”, secondo il NRK

Il sospetto responsabile è noto alla polizia

Il presunto colpevole della sparatoria è stato arrestato. È imparentato con un norvegese di 42 anni di origine iraniana. È noto alla polizia così come ai servizi di intelligence che combattono il terrorismo.

Secondo la polizia, si tratterà di estremisti islamici. Il motivo rimane poco chiaro. Tra le altre cose, viene esaminata la salute mentale di un uomo.

READ  L'inverno di Corona è cupo, ma il Gabinetto parla dei dettagli: "Per una volta prenditi le tue responsabilità"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24