Pericolosa ricerca Italia dopo dramma valanga: ‘corpi maciullati’

Le cose sono peggiorate domenica pomeriggio, quando un grosso pezzo di un ghiacciaio di montagna nelle montagne italiane si è staccato ed è caduto ad alta velocità. Almeno sette persone sono state uccise.

Guarda le immagini qui sotto del momento in cui l’iceberg si stacca:

“Possibilità di una nuova valanga”

La quarta vittima è stata ufficialmente identificata lunedì sera. Si tratta di una donna di 54 anni di Levico, conosciuta in Trentino. In precedenza era chiaro che la guida alpina 52enne e due alpinisti di 27 e 48 anni non sono sopravvissuti al disastro.

ricerca Anouk Poon, un giornalista che ha visitato l’area del disastro, ha affermato che le cinque persone ancora disperse sono trattenute dal rischio di nuove frane. “Rimane pericoloso a causa del rischio di nuove valanghe e spostamenti. Quindi vengono utilizzati molto strumenti di misurazione speciali, inclusi elicotteri e droni. Ho anche visto un team di esperti dalla Svizzera”.

Il corpo rimane

Oggi le aree sotto la base valanghe sono oggetto di perquisizione con i cani, anche se si prevede che alcuni dei dispersi non verranno mai ritrovati. Boon: “La forza della valanga ha fatto cadere grandi blocchi di ghiaccio e massi, rendendo la ricerca particolarmente difficile. Di conseguenza, i corpi delle vittime sono stati smembrati. E alcuni dei resti non sono stati recuperati fino al ghiaccio rotto. Sciolto lontano.”

La causa esatta dell’eccezionale rottura del ghiacciaio deve ancora essere determinata ufficialmente. L’Italia punta al caldo estremo degli ultimi mesi. Temperature più elevate significano meno neve e ghiaccio e i ghiacciai stanno diventando più piccoli e più instabili.

READ  30 miglior affare amazon prime day 16 luglio : Acquistalo ora

La calotta glaciale è stata scoperta

“L’anno scorso, ad agosto, il ghiacciaio era ancora bello, bianco, con uno strato di neve”, ha detto al quotidiano italiano Carlo Budel di Punta Peña, un rifugio di montagna a 3343 metri in Marmolada. Repubblica di La† “Quest’anno, a fine giugno, il ghiaccio era già completamente esposto: nero, pieno di crepe aperte. Una situazione che non avevo mai visto prima.” Budel dice di aver sentito il suono delle correnti d’acqua sotto la calotta glaciale del ghiacciaio la scorsa settimana.

Il corrispondente Boone dice che c’erano preoccupazioni per la siccità in Italia all’inizio della primavera. “Non ricordo l’ultima volta che ha piovuto. Ha ripreso a crescere a fine giugno perché i fiumi della Pianura Padana sono molto bassi”.

“L’estate più calda”

Lunedì il governo del premier Draghi ha dichiarato lo stato di emergenza in cinque regioni del nord a causa della siccità. Ciò significa che ci sarà una compensazione finanziaria per gli agricoltori, compresi gli agricoltori. Vengono anche formati comitati di crisi per esplorare come l’acqua possa essere utilizzata in modo più economico.

I turisti in Italia – tra cui molti tradizionalmente olandesi – devono stare attenti al caldo del paese, dice Boon. “Si spinge troppo oltre per avvisare i turisti. Ma la scorsa settimana faceva già molto caldo in città come Roma, Napoli e Bologna con temperature intorno ai 40 gradi. In Sicilia si battono record meteorologici e sarà un’altra estate molto calda”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24