Phil Spencer vuole aprire le console Xbox ai negozi di giochi di terze parti – Giochi – Notizie

Il CEO di Microsoft Gaming Phil Spencer afferma di voler aprire le console Xbox a negozi di giochi di terze parti, come Epic Games Store e Itch.io. Ciò darebbe ai giocatori più libertà e renderebbe la piattaforma più attraente. Spencer non ha detto quando i negozi arriveranno su console.

L'idea di aprire le console deriva dal cambiamento del modello di entrate dietro le console, Spencer spiega a Polygon. I produttori di console attualmente guadagnano dalle console vendendo le console stesse ai consumatori a un prezzo inferiore a quello di costo e quindi guadagnando con i proventi della vendita dei giochi. Per questo motivo, le console, ad esempio, dispongono attualmente di un unico negozio digitale dove i giocatori possono acquistare i giochi.

Tuttavia, il supporto per le console sta diventando sempre più impegnativo, afferma Spencer, in parte perché i prezzi dei componenti stanno diminuendo meno rapidamente di prima. “Non so se questo farà crescere il settore”, dice Spencer. “Quindi mi chiedo, quali sono le barriere? Quali sono le cose che stanno causando resistenza tra giocatori e creatori in questo momento? E come possiamo aiutare ad aprire questo modello? Forse i muri pensati per tenere lontani i giocatori su console terranno lontani quei giocatori. .”

Spencer paragona la situazione delle console a quella dei PC Windows e nota che su Windows puoi scegliere dove acquistare i giochi. Secondo Spencer, questo ha un valore e rende la piattaforma più attraente. Ecco perché vuole aprire la piattaforma della console ai negozi di giochi di terze parti. L'articolo non indica quando i negozi di giochi di terze parti dovrebbero arrivare su Xbox, né è chiaro se tali terze parti sarebbero interessate. Inoltre, non è chiaro se questi negozi di giochi di terze parti dovranno pagare una commissione a Microsoft.

READ  Kotaku: ritardato lo sviluppo di GTA VI, possibile uscita nel 2026 - Giochi - Notizie

Oltre alla possibilità di installare negozi di giochi di terze parti, Spencer vuole anche rilasciare meno giochi esclusivi Xbox per rendere la piattaforma meno chiusa. Per questo motivo, Sea of ​​​​Thieves, tra le altre cose, arriverà anche su PlayStation 5. Spencer afferma che non dovrebbe importare su quale piattaforma i giocatori possano giocare insieme.

È noto da tempo che Xbox è in difficoltà nel mercato delle console. Sebbene la stessa Microsoft condivida raramente i numeri di vendita, la società ha riferito lo scorso giugno di aver venduto 21 milioni di console della serie Xbox, mentre Sony all’epoca vendeva quasi il doppio di quel numero di console PlayStation 5. GamesIndustry.biz dice in un podcast alla fiera Game Developers Conference Dopo aver sentito da due società che vendono a malapena giochi sulla piattaforma Xbox. Secondo quanto riferito, una delle principali società che ha rilasciato un grande gioco l'anno scorso ha dichiarato: “Non so perché dovremmo preoccuparci di supportare la piattaforma”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24