Qmusic DJ Mattie Valk sul defunto padre: “Ho chiamato più volte la segreteria telefonica per sentirlo” | Visualizza

Con affetto, papà PeteQuando Qmusic DJ Mattie Valk aveva 25 anni, suo padre morì di cancro ai polmoni. Questo è ora 12 anni fa. Tuttavia, questo dolore non si è mai placato. Quando è sotto pressione, si riaccende a piena forza. “A volte mi siedo in macchina a piangere”, ha confessato al collega membro del podcast Joost Swinkles Con affetto, papà Pete.



Joost iniziò a cercare suo padre. Morì 20 anni fa quando Joost aveva solo 5 anni. Lo fa setacciando le registrazioni audio, i film e le lettere che suo padre ha lasciato. Matty non può permettersi questo lusso: di lui non sono rimaste quasi più foto o video di suo padre. “Ho chiamato più volte la sua segreteria telefonica per sentirlo”, dice Matti.

Anche se Matty era molto più grande di Joost quando suo padre morì, non aveva una buona idea con chi fosse. In così giovane età, le conversazioni serie non si materializzano e suo padre non ha partecipato ai meravigliosi momenti della vita di Matty. I ricordi di suo padre sembrano “statici”.

Stranamente, Joost, d’altra parte, sta creando nuovi ricordi con suo padre mentre registra un podcast. Numerosi film, clip audio e lettere rivelano di più su chi era suo padre e su come trattava i suoi figli. Tuttavia, c’era un libro verde che Ghost non aveva ancora osato aprire. “Sono geloso di tutto il materiale che hai ancora”, osserva Matty, perché quanto sarebbe stato figo pensare di aver ricevuto un’altra lettera chiusa da suo padre?

READ  La principessa Charlene si è separata di nuovo dalla sua famiglia: "Ci manchi, mamma"

Tutti gli episodi del podcast Con affetto, papà Pete Può essere ascoltato su ad.nl/podcast, Spotify Oppure tramite la playlist qui sotto:



Vuoi saperne di più sui giovani di Joost Swinkels? Puoi vederlo nel video qui sotto:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24