Quattro grandi imprenditori guardano avanti e discutono delle opportunità per il 2022

Fare affari è una sfida in tempi di lockdown e nuove variabili di virus. In che modo il settore della ristorazione lo anticipa e quali modelli di entrate stiamo vedendo quest’anno? Fisicamente distanti, ma strettamente imparentati, Ron Blau, Joachim de Luig, Rob Bongers e Quinta Wetzel discuteranno di opportunità e nuovi finanziatori, mantenendo il coraggio e guardando avanti.

Testo: Kristi Hotkamp
Moderatori: Karlin Groen-Vigenmalen, Iris Kranenberg
Foto: Bim Ras
Grazie all’Hotel Pulitzer Amsterdam

buona tabella di marcia

Molti imprenditori sentono di passare da uno stato di chiusura a una chiusura. Ron Blau spera che il nuovo governo faccia presto ulteriori passi e prenda decisioni chiare se necessario. “L’esitazione di questo governo è esattamente ciò che lo rende così complicato”. A cui Joachim de Luge risponde: “Se ci spostiamo in una società in cui il settore della ristorazione è chiuso in inverno come standard, il governo dovrebbe fare una buona tabella di marcia per questo. Ora veniamo derubati spesso. Non puoi lavorare a lungo termine strategia in questo modo.” Per non parlare del fatto che puoi costruire una squadra”. De Looij osserva che una buona comunicazione diretta con i dipendenti è importante per mantenere vivo lo spirito. Abbiamo inviato diversi promemoria durante Corona per tenere tutti informati sulle decisioni che stiamo prendendo e abbiamo cercato di includere tutti in questo. Rimaniamo inoltre costantemente disponibili tramite l’app per domande”.

‘Siamo spesso sorpresi dalla chiusura’

Quinta Witzel non riesce a immaginare l’impegno dallo spegnimento all’arresto. “Il settore dell’ospitalità non può farlo per sempre. Se è così, il settore della ristorazione dovrà trovare un modo per affrontarlo”. C’è flessibilità. “Come imprenditore, devi andare avanti e guardare avanti a ciò che è possibile”, afferma Blau. “Perché questa è imprenditorialità: vedere le opportunità, essere audaci e talvolta saltare fino in fondo. Ne esci sempre più forte”.

Rob Bongers ammira la resilienza degli imprenditori della ristorazione e come tutti stiano ancora una volta cercando un modo per “fare soldi”. Ma avverte: “Attenzione al panico nel calcio. Non importa quanto sia buona qualche iniziativa, se non ti prendi il tempo in anticipo per calcolare tutto adeguatamente, non lo farai”. Bongers menziona la preparazione di pasti da asporto molto rapidamente come esempio. “In pratica, questo si è rivelato non così facile e non sempre redditizio”. Ecco perché Witzel calcola così bene per la sua serie Poké Perfect se una cucina buia potrebbe essere una cosa per la sua compagnia. “Il nostro prodotto è adatto a questo, ma i bordi sono spesso sottili con una cucina così scura. Può funzionare, ma poi è necessario esplorare bene il mercato”.

READ  Il quarto colpo è più vicino agli israeliani • "Il vaccino modificato potrebbe essere disponibile in primavera"

KHN: differenziazione

I quattro uomini d’affari sentono poco o nessun sostegno da parte del sindacato Koninklijke Horeca Nederland. Ron Blau: “Non ci arriveremo a pugni e calci. Il quadro del settore dell’ospitalità non è proprio buono, avremmo potuto mettere le mani in grembo per quello, ma avrei preferito che il consiglio avesse chiesto un numero dei migliori chef e di altre autorità per una risposta ponderata come base per la lobby”. L’Istituto KHN è obsoleto, secondo tutti e quattro. “Non è possibile rappresentare l’intero settore da un’unica organizzazione. La differenziazione è assolutamente necessaria”.

Tavola rotonda all'ingresso del report 2021 Bim Ras

Ron Gastrobar a casa

Blaau comunque ha avuto successo con la sua nascita sin dalla crisi. “È incredibile quanto bene stia facendo Ron Gastrobar at Home. Continueremo sicuramente a farlo. È un’operazione militare con 140 dipendenti al giorno. Abbiamo persino investito in ulteriore spazio di produzione ad Amsterdam occidentale”. Blaauw spiega che per avere successo devi differenziarti. “Ci sono troppi imitatori: piatti sfiziosi in una scatola che l’ospite prepara a casa, sulla base di ampie spiegazioni. Non funziona. Devi pensare in modo più semplice e servire cibo delizioso e facile da preparare. “

Blaauw ha aumentato i prezzi nei suoi ristoranti e Witzel capisce perché lo sta facendo: si aspetta di fare lo stesso lei stessa ad un certo punto. C’è una carenza in tutto, questo non è normale. Ogni giorno ho fornitori in linea. Davvero una lotta che porterà sicuramente a prezzi più alti e avrà un impatto sull’economia. Alla fine, anche i ristoranti dovranno aumentare i loro prezzi. “Fortunatamente, l’ospite è disposto a pagare per una visita al catering in questi giorni, soprattutto dopo la chiusura, la necessità del lavoro di squadra è grande. Blaauw crede persino che il cibo sia secondario”. Freschi e gustosi sono buoni come Abbastanza e ti affezioni sempre più al concetto generale. Gli ospiti vogliono essere coccolati e vogliono una padrona di casa che li guidi al loro tavolo e li consigli sul menu. “Le persone non vengono da noi per uno chef”, aggiunge de Loge. Vieni qui perché è divertente. BUNK ha un lavoro nella porta accanto ed è un ottimo posto per i lavoratori flessibili. Il 90% delle vendite dei ristoranti proviene da residenti locali. L’hotel come luogo di ritrovo per il quartiere, ecco come vedo il futuro”.

Vuoi leggere l’ultima edizione della rivista Entrance online? Registrati per ricevere le nostre ultime notizie

lavoro dalla Thailandia

Come vedono gli uomini d’affari la carenza di dipendenti? Witzel si considera fortunata per il fatto che la sua attività di recapito e consegna sia stata impostata in modo tale da non dover lasciare andare nessuno ed è stata in grado di continuare a lavorare da marzo 2020. “Per trovare persone, parte delle nostre assunzioni il processo passa attraverso Instagram e il link al nostro sito, che funziona perfettamente. Bene. I nostri orari di apertura sono interessanti, soprattutto per gli studenti, e chi porta un amico riceverà cinquanta euro. “

READ  blog in diretta | "Il bombardamento del terreno dell'Azovstal"; Zelensky: Più di 300 civili evacuati da Mariupol

Blaauw ha capito anni fa che dovresti invogliare nuovi dipendenti a venire a lavorare per te. Ha aiutato a trovare un alloggio, ha organizzato permessi di soggiorno per tre dipendenti cinesi, ha sviluppato la propria formazione e ha istituito un sistema di punti fedeltà che ha permesso ai suoi dipendenti di trasformare gli straordinari in un viaggio nel fine settimana o in una moto. Ora mostra una bici elettrica e impiega quattordici persone provenienti da diversi paesi.

De Looij non recluta all’estero. Cerca di essere il più flessibile possibile. “Ad esempio, abbiamo un dipendente olandese che è sfuggito al divieto per due mesi e sta organizzando tutto ciò che riguarda le prenotazioni dalla Thailandia. Tutto ciò che serve è un laptop e un telefono”. Non si tratta di pagare di più? De Looij: “I nostri stipendi sono comunque più alti del contratto collettivo di lavoro”. Plough: “Ovviamente il denaro gioca un ruolo, ma non è tutto per molti giovani. Offrendo orari di lavoro flessibili durante la settimana lavorativa o anche quattro giorni alla settimana, questo lavoro nel settore dell’ospitalità è attraente”.

“Per molti giovani lo stipendio non è un fattore decisivo”

motivazione intrinseca

Bongers la pensa diversamente: “Finché emergono varianti virali e si desiderano vaccini, rimarrà difficile e una paga oraria elevata e un lavoro regolare GGD continueranno a essere più comuni”. Così Bongers ha contribuito con una dichiarazione basata sulla spinta interiore a lavorare nel settore dell’ospitalità. Crede che come imprenditore dovresti assumerti la responsabilità sociale. Ad esempio, lavora con l’organizzazione Springplank 040 a Eindhoven, che, tra le altre cose, guida i senzatetto a diventare baristi presso la caffetteria locale Bakkie040. “Con un obiettivo: un lavoro retribuito nel settore dell’ospitalità”. Bongers comprende che è necessario disporre del volume di affari per tali iniziative. Witzel vede qualcosa per la sua azienda nella robotica, per supportare i dipendenti ed essere in grado di eseguire lavori critici senza errori. “Aiuta anche a tenere sotto controllo il prezzo di costo.”

Imprenditori della ristorazione che guardano al futuro

nuovi finanziatori

Nonostante tutti i problemi attuali, gli imprenditori continuano a crescere con la loro attività. Tutto a modo loro. Witzel tramite un investitore italiano e costruttore in franchising. Durante la crisi Blaauw fondò la De Schone Zaak con dodici imprenditori. Investono in attività nuove ed esistenti attraverso un contratto di locazione. Oppure prendi dei bonger. Di recente ha rilevato l’attività di ristorazione Usine a Eindhoven e ora la sta trasformando in un Café & Restaurant Eindhoven. Gli interessati possono diventare azionisti di cinquemila euro tramite il sistema dei certificati. Successo. Bongers: “Nota: un terzo sceglie di investire i proventi al momento in enti di beneficenza locali. E se vogliono vendere la loro quota in seguito, il prezzo attuale della birra determina il valore”.

READ  Short sportivo: El Ghazi segna il gol dell'Aston Villa | gli sport

De Luig: “Abbiamo in programma di aprire a Rotterdam. La città ha bisogno di una certa dimensione per noi. Vorremmo aprire BUNK in cinque diverse città europee. Molti fondi di investimento si stanno avvicinando a noi”. È chiaro: l’intraprendente Olanda non si ferma, nonostante la crisi. ma è difficile.

witzel v

V Witzel

Fondatrice della serie con suo fratello Gerrit Jean Bucky Perfetto: Un concetto con piatti sostenibili, freschi e sani.
Ci sono dodici siti, quattro dei quali sono autorizzati. Dieci località verranno aggiunte l’anno prossimo e fino a 25 nel Benelux nei prossimi tre anni. La crescita accelerata è possibile in parte grazie al recente investimento della società italiana Poké House.

Gioacchino di Log

Gioacchino di Log

È il manager della catena alberghiera cuccetta (sedi a Utrecht e Amsterdam). La missione della catena alberghiera BUNK è di riutilizzare edifici massicci e massicci, come le chiese, e quindi anche essere vantaggioso per il quartiere.
L’ambizione è quella di crescere in patria e all’estero, con Rotterdam come prima impresa.

Ron Aratro

Ron Aratro

ne ha quattro Ristoranti Un quinto aprirà presto all’Aia. È anche un partner in affari puliti. Con questo, lui e altri imprenditori stanno investendo in aziende di ristorazione nuove ed esistenti con potenziale, che non rischiano di farcela (ad esempio a causa di Corona). Ha anche una sua formazione: Collegio Ron Aratro Insieme a Johnny e Therese Boyer, è il portavoce del settore della ristorazione nei Paesi Bassi per il grande pubblico.

Rob Bongers

Rob Bongers

Possiede HORECA PER LO SVILUPPO. Svolge quindi molto lavoro di consulenza, sviluppa concetti, conduce studi di fattibilità e considera la pianificazione operativa. È anche comproprietario Gattino Kovelab (Eindhoven, Den Bosch, Nimega), cocktail bar di preghiera al tramontoe Il villaggio (entrambi Amsterdam) e Ristorante caffetteria Eindhoven.

Vuoi essere informato su tutte le tendenze nel settore dell’ospitalità? Registrati per ricevere le nostre ultime notizie

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24