Red Bull lancia un appello urgente alla FIA dopo l’incidente di Verstappen

tre milioni. Questo è quanto costerà la Red Bull dopo le ultime due gare. In Gran Bretagna Max Verstappen è caduto violentemente dopo l’infortunio di Lewis Hamilton, mentre in Ungheria Valtteri Bottas ha causato gravi danni a Sergio Perez e in misura minore alla vettura di Verstappen.

Helmut Marko era molto emozionato e indicò Mercedes, mentre Christian Horner parlava, tra gli altri, Notizie sulle corse 365 Spera che la FIA faccia qualcosa per le regole sul costo degli incidenti. Il limite di budget è in vigore da quest’anno, costringendo squadre come la Red Bull, che sono in bilico sull’orlo di quel limite, a mettere da parte soldi per incidenti che in realtà erano destinati ad altre cose.

“È molto frustrante”, dice frustrato all’inizio della pausa estiva della Formula 1. “Questo costo è reale crudele In combinazione con il budget cap”, sospirano il capo squadra Verstappen e Perez. Soprattutto se incidenti e danni sono causati da altre squadre, i costi non possono essere a carico delle vittime.

Almeno questo è ciò che Horner è d’accordo. “Conferma solo che stai pagando un prezzo pesante per essere stato coinvolto in un incidente che non hai causato. Questo è davvero qualcosa che non è stato preso in considerazione nei budget ed è per questo che la FIA deve guardarlo in dettaglio”, ha detto il capo squadra, i cui colleghi tutti i capi squadra non sono d’accordo.

Il boss della McLaren, Andreas Seidl, ha dichiarato che questo tipo di incidenti sono solo una parte del gioco e nemmeno al compagno di squadra della Haas Gunther Steiner è piaciuto. Avrebbe solo creato più burocrazia e lui non se lo aspettava. Infine, il boss della Ferrari Mattia Binotto è entusiasta dell’idea, dopo aver visto anche Charles Leclerc uscire dalla battaglia ungherese prendendo un duro colpo.

READ  Fraser critica Groningen: "Il nostro amico ci dà fastidio da molto tempo"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24