Rileggi: 600 contagi in meno rispetto alla media settimanale | 1 Limburgo

In questo live blog, puoi leggere ogni giorno le notizie più importanti sul virus Corona e le conseguenze della crisi Corona.

Ecco la notizia Corona più importante per domenica 6 giugno:

15:42 – Più di 600 nuovi casi di COVID-19 sono al di sotto della media settimanale
Il numero di nuovi casi di coronavirus è aumentato di 1.596 nelle ultime 24 ore, secondo i rapporti dell’Istituto nazionale di sanità pubblica. Questo è 691 in meno rispetto alla media settimanale, portando questo nuovo numero a 2.287 casi di corona scoperti di recente al giorno.

Sabato il tasso settimanale era ancora a 2.441. Poi, dopo un aggiustamento, si sono aggiunti 2.145 nuovi contagi, precedentemente registrati 2.160.

Il numero dei decessi è aumentato di tre volte nelle ultime 24 ore, dai nove del giorno prima. Ciò non significa che siano tutti morti nelle ultime 24 ore, perché ci vuole del tempo prima che venga registrata la morte di un paziente Corona.

15:03 – Horeca soddisfatto delle espansioni, lotta ancora con i limiti
Il sindacato Koninklijke Horeca Nederland afferma che l’industria della ristorazione è soddisfatta delle espansioni, che sono entrate in vigore sabato. L’organizzazione afferma di aver ricevuto “solo messaggi positivi” ora che bar, bar sulla spiaggia e ristoranti possono ricevere nuovamente ospiti. Anche questa domenica è affollato ovunque a causa del tempo soleggiato. Tuttavia, l’organizzazione rileva che le grandi aziende sono ancora alle prese con il numero massimo di ospiti di cinquanta. “In caso di maltempo, è un peccato che solo poche persone possano entrare”, ha detto una portavoce.

Sebbene la riapertura dei ristoranti al coperto offra più opzioni, come la possibilità di fare colazione in un hotel piuttosto che in una stanza, l’industria spera che presto più persone vengano accolte al chiuso.

14:31 – Il numero di pazienti coronati negli ospedali è inferiore a mille
Il numero dei malati di corona negli ospedali è sceso a 998. Ciò significa che per la prima volta dal 6 ottobre dello scorso anno, ci sono meno di mille persone contagiate dal virus polmonare nell’ospedale, secondo gli ultimi dati diffusi dal National Patient Centro di coordinamento. Proliferazione (LCPS). Il 19 maggio erano ancora più di 2.000.

Le unità di terapia intensiva stanno ora curando 344 pazienti con corona. Sono sette in meno rispetto a sabato. Il numero di pazienti con corona nei reparti di cura è diminuito da quattro a 654 ore nelle ultime 24 ore e il numero totale di pazienti con corona ricoverati è diminuito di 11 pazienti.

Nelle ultime 24 ore, 11 nuovi pazienti COVID-19 sono stati ricoverati in unità di terapia intensiva, con un aumento di quattro rispetto al giorno precedente. 47 nuovi pazienti da Corona sono arrivati ​​nei reparti di cura. Erano 29 in meno rispetto al giorno prima.

READ  Bethesda consente di separare Blackwood per Elder Scrolls Online - Giochi - Notizie

14:22 – 140 passeggeri detenuti in Repubblica Ceca con l’accusa di test per il coronavirus
Le autorità ceche hanno detenuto per ore circa 140 persone all’aeroporto di Praga con risultati “sospetti” del test del coronavirus. Ciò riguarda principalmente i cechi che erano in vacanza in Tunisia, comprese le famiglie con bambini.

Secondo i media locali, i clienti credevano che i test della corona potessero essere falsi. I passeggeri sono stati autorizzati a entrare nel paese solo sabato dopo essere stati nuovamente controllati. Il tour operator per i vacanzieri nega che i dati siano stati falsificati. Si dice che i viaggiatori siano stati visitati in Tunisia da un medico ceco che ha aderito a tutte le linee guida.

La polizia ha detto che persone con falsi test erano state arrestate in precedenza. Tuttavia, per quanto è noto, questa è stata la prima volta nella Repubblica Ceca che tutti i passeggeri del volo hanno dovuto essere riesaminati. Domenica il ministro degli Esteri Jakob Kolhanik ha annunciato l’apertura di un’inchiesta sull’incidente.

12:58 – Ministro britannico: versione Delta convertibile con il 40% in più
Si stima che la variante delta del coronavirus sia il 40% più trasmissibile rispetto alla “variante alfa” britannica che ha portato al recente blocco. Lo ha detto a Sky News il segretario alla sanità britannico Matt Hancock. Il ministro si basa sui dati del gruppo consultivo scientifico sulle emergenze (SAGE), che consiglia il governo.

A causa della variabile delta, il numero di contagi nell’isola britannica è di nuovo in aumento. Ciò mette a rischio i piani per l’apertura del paese. L’intenzione era quella di porre fine alle restrizioni Covid-19 il 21 giugno. “Esamineremo i dati per un’altra settimana e poi prenderemo una decisione”, ha detto Hancock alla BBC domenica, sottolineando che il governo era “completamente aperto” a ritardare la riapertura.

Hancock ha aggiunto che le persone che hanno subito due dosi di corona sono adeguatamente protette da entrambi i tipi di virus. La variante delta, apparsa per la prima volta in India, è ora la variante dominante del virus nel Regno Unito. Circa 40 milioni di britannici hanno ricevuto almeno una dose del vaccino Corona. Infatti, 27 milioni di britannici, più della metà degli adulti, hanno già ricevuto due dosi.

11:48 – Le persone dal 1984 possono programmare un’iniezione di coronavirus
Chiunque a partire dal 1984 può fissare una data per ricevere la vaccinazione corona. Il ministro anti-coronavirus uscente Hugo de Jonge ha annunciato su Twitter domenica che un appuntamento potrebbe essere fissato online dalle 11:30. Seguirà poi una lettera formale di invito.

READ  Rumor: le APU per laptop AMD Rembrandt ottengono core Zen 3+ e GPU RDNA 2 - computer - notizie

Alcune persone potrebbero essere già state vaccinate dal 1984 perché lavorano nell’assistenza sanitaria o perché sono a rischio medico e quindi hanno avuto la priorità. Possono ignorare il nuovo invito.

All’inizio di questa settimana, sono state invitate persone del 1979, 1980, 1981, 1982 e 1983. La scorsa settimana è stata la volta delle persone dal 1969 al 1978 a programmare l’iniezione. Ogni anno dalla nascita conta circa 200.000 persone. Ad oggi sono stati realizzati 1.027.859 scatti. Quel numero include sia il primo che il secondo colpo, secondo il cruscotto del governo che tiene traccia dei numeri ufficiali.

10:50 – Le Fiandre stanziano milioni per attirare i turisti
Le Fiandre stanno cercando di attirare nuovamente i turisti stranieri nelle principali città con milioni di soldi del governo. Gli annunci verranno inseriti nei principali quotidiani dei paesi vicini questo mese. Un recente sondaggio ha mostrato che circa l’11% degli olandesi vorrebbe recarsi nelle Fiandre.

Il ministro del turismo fiammingo Saturn Demir ha dichiarato che stanzierà 3 milioni di euro per la campagna. Dura tre anni e mira ad attirare i turisti a visitare città come Bruges, Gand, Anversa, Michelin e Leuven. Secondo il ministro, hanno affrontato momenti difficili durante la crisi di Corona perché i viaggiatori d’affari e i turisti sono rimasti lontani.

Il mese scorso, l’ufficio turistico fiammingo ha condotto un’indagine per verificare se gli stranieri si stessero davvero preparando per una vacanza. Di solito molti turisti vengono dall’Olanda. I risultati della ricerca hanno indicato che sempre più olandesi vorrebbero tornare in vacanza all’estero. Tra i francesi, il 6% è interessato a un viaggio nelle Fiandre, molto più della scorsa estate.

10:35 – I campanelli d’allarme per la crisi della corona potrebbero quasi smettere di suonare
Il numero di casi di coronavirus sta diminuendo così rapidamente che un limite importante si ripresenta dopo molto tempo. Il numero giornaliero di test positivi potrebbe presto scendere al di sotto del cosiddetto valore di segnale. Il valore del segnale è di 7 infortuni ogni 100.000 abitanti. Dirottato in tutti i Paesi Bassi, ciò significa che circa 1.222 persone sono risultate positive in 24 ore.

L’ultima volta che i Paesi Bassi sono rimasti al di sotto del valore del segnale è stato il 13 settembre. Dopodiché il virus si è diffuso rapidamente. L’epidemia di Corona ha raggiunto il suo livello più alto alla fine di dicembre. L’ultimo picco è stato all’inizio di maggio, quando una media di 43 persone su 100.000 è risultata positiva. Da allora, il coronavirus ha iniziato a regredire rapidamente, grazie alle vaccinazioni e al clima più caldo. Negli ultimi sette giorni, ci sono stati in media 14 test positivi ogni 100.000 olandesi.

READ  Indietro Recensione - Ricomincio da capo su un altro pianeta

I livelli di rischio potrebbero anche diminuire presto. I Paesi Bassi hanno quattro livelli di allerta e attualmente 23 delle 25 zone di sicurezza hanno il livello più alto: molto pericoloso. Alcuni hanno questa situazione da ottobre. Solo Zaanstreek-Waterland e Gooi en Vechtstreek sono a un passo, a Ernst.

A seconda del numero di nuovi casi, non solo Zaanstreek-Waterland e Gooi en Vechtstreek, ma anche una dozzina di altre regioni soddisfano una delle condizioni per fare un passo indietro. Possono passare al secondo livello più basso, che è l’ansia. Alla settimana hanno meno di 100 test positivi ogni 100.000 abitanti. Altre regioni con relativamente pochi nuovi casi sono l’Olanda settentrionale, la Frisia, Groningen, Zelanda, Flevoland, Kenimerland, Gelderland settentrionale e orientale, Hollands Maiden, Limburgo meridionale e Drenthe.

Rotterdam Reigenmond è attualmente la più grande fonte di fuoco. Negli ultimi sette giorni, poco più di 140 delle 100.000 persone presenti sono risultate positive. Anche nel Limburgo-Nord e nella Gelderland-Sud si rilevano ancora relativamente numerose infezioni. Così possono finire nella categoria “viale”, così come Brabant-North, Twente, Hagelanden, West Brabant, South Holland, Gelderland-Maden e Brabant-Zuidwest. IJsselland si trova al confine tra ansia e serietà.

08:52 – Corsa al cinema il primo giorno di riapertura
I cinema olandesi erano molto affollati sabato, giorno della riapertura dopo quasi sei mesi di chiusura per Corona. Il film più visitato è stato l’epico olandese “Battle of Scheldt”, a cui hanno partecipato un totale di 19.000 persone sabato. Molti spettacoli sono andati esauriti fino all’ultimo posto.

Al secondo posto la commedia di Jandino Asporaat Judeska in da House, con 12.000 biglietti. Il terzo posto è andato a Crudelia della Disney, un film live-action del classico d’animazione La carica dei 101. L’ultimo titolo è sorprendente, perché il film per famiglie è stato mostrato anche sul servizio di streaming Disney+ per due settimane.

Un portavoce del distributore September Film, che pubblica De Slag om de Schelde, parla del “sogno di apertura” domenica mattina. I cinema attualmente possono ricevere solo 50 visitatori per sala. Ma De Beentjes van Sint-Hildegard ha attirato 21.000 visitatori nel suo primo giorno di coronavirus, quindi con la sala completamente occupata. La commedia scritta e scritta da Herman Finkers alla fine è diventata il titolo cinematografico olandese più visitato del 2020.

Con queste prime cifre, sembra che i cinema olandesi seguano Francia e Regno Unito, dove nonostante l’occupazione limitata delle sale, anche a maggio sono stati raggiunti numeri di visitatori simili alla situazione prima della crisi del Corona.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24