TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

RIVM: Significativo aumento dei ricoveri per Corona tra i 40 ei 60 anni

È chiaramente evidente nei reparti infermieristici che relativamente meno persone di età superiore agli 80 anni sono trattate con Coronavirus. La percentuale di pazienti di età compresa tra i 30 ei 70 anni è passata da oltre il 43% a gennaio e febbraio a oltre il 56% a marzo e aprile. Questa percentuale non è stata così alta dall’inizio della crisi Corona.

Nelle unità di terapia intensiva, ci sono stati anche relativamente più pazienti Corona tra i 30 ei 70 anni negli ultimi due mesi. Ma questo cambiamento è meno chiaro. Anche questa percentuale era più alta di prima.

Difetti

Nell’ultima settimana sono stati riportati 52.087 nuovi test positivi. Questo è leggermente inferiore rispetto alla scorsa settimana, ma potrebbe anche essere dovuto a incidenti tecnici negli ultimi giorni. Questi erano i numeri delle ultime settimane:

  • La scorsa settimana: 55.097
  • 2 settimane fa: 53.981
  • 3 settimane fa: 51.240
  • 4 settimane fa: 48186

“Molto pericoloso” per 44 giorni

Nonostante i ritardi dovuti alle interruzioni, siamo rimasti a rischio per 44 giorni consecutivi, un livello molto pericoloso in termini di inquinamento.

Non siamo rimasti a lungo nel periodo Corona dopo il 1 giugno (da allora abbiamo iniziato test più approfonditi, quindi il periodo precedente è incomparabile).

OMT: i ricoveri ospedalieri dovrebbero essere ridotti

Il team di gestione delle infezioni (OMT) ha annunciato per primo il ricovero in ospedale Dovrebbe essere ridotto di almeno il 20 percento Potersi rilassare. In primo luogo, la pressione sull’assistenza sanitaria rimane “immutata”. Inoltre, molte persone sono ancora infettate dall’infezione.

Al momento, non c’è un chiaro trend al ribasso da vedere:

Occupazione di ospedali e centri sanitari

È anche importante considerare l’occupazione di reparti infermieristici ospedalieri e di terapia intensiva. Per ridurre il tasso di occupazione, il flusso (pazienti che migliorano o muoiono) deve essere superiore al flusso.

READ  L'Epic Games Store include cinque nuove applicazioni per PC: IT Pro - Notizie

Attualmente ci sono 818 pazienti affetti da coronavirus in terapia intensiva. Una settimana fa il numero era ancora 813. Quindi non c’è dubbio un calo. Oggi ci sono 1.795 pazienti nei reparti infermieristici rispetto ai 1.759 della scorsa settimana. Quindi c’è anche un aumento lì. Quindi non è chiaro con certezza se il picco di occupazione sia stato effettivamente raggiunto.

Più persone vengono infettate

Il numero di persone infette è aumentato da 181.000 il 19 aprile a quasi 188.000 il 26 aprile. “Quindi è ancora molto importante aderire alle procedure di base”, afferma RIVM.

Il numero R era inferiore a 1 la scorsa settimana (19 aprile) e non è ancora noto come funzioni la scorsa settimana.