Schumacher critica Hamilton, la Mercedes vuole costringere la Honda a sbagliare | fine settimana

In questa nuova edizione di Weekend di GPFans Abbiamo riassunto le notizie più importanti della scorsa settimana in un articolo. In pochi minuti sarai aggiornato su tutto ciò che sta accadendo nel regno della classe reale.

La Formula 1 è rimasta in silenzio per un’altra settimana, ma ciò non significa che non ci fosse abbastanza da segnalare. Ad esempio, è stato rivelato dai media italiani che la Mercedes avrebbe fallito il turbo nelle sue vetture, per costringere la Honda a commettere errori. Inoltre, Alex Wurz – capo del sindacato piloti – ha annunciato che vuole sedersi con Max Verstappen e Hamilton a causa del loro incidente a Monza e Ralf Schumacher è stato molto critico sul comportamento del Gran Premio d’Italia dopo il Gran Premio d’Italia hanno concluso Toto Wolff e Lewis Hamilton. Puoi vedere questo e altro nel video qui sotto, scorri la trascrizione.

Ralf Schumacher critica Wolff e Hamilton dopo l’incidente di Monza:

Verstappen e Hamilton sono impegnati in una feroce lotta per il titolo in questa stagione, che a volte va controcorrente. Entrambi i piloti non hanno paura di rischiare di tanto in tanto, anche se a volte va male. Questo è successo anche durante il Gran Premio d’Italia. A metà gara, Hamilton è uscito dalla pit lane quando ha urtato Verstappen in pista. I due contendenti hanno attraversato la curva fianco a fianco, dopo di che Verstappen è finito in cima alla vettura di Hamilton. Dopo la gara, Hamilton ha notato che il suo collo e la sua testa erano stati gravemente colpiti dall’incidente. Tuttavia, secondo Ralf Schumacher, il britannico ha notevolmente affinato la sua denuncia.

READ  De Jong, Koeman e Dest non passeranno il Granada

Schumacher pensa che Hamilton sia andato troppo oltre suggerendo di essere stato effettivamente ferito nell’incidente di Verstappen. “Penso che Lewis stesse esagerando molto, perché il giorno dopo è volato a New York per un evento”, ha detto a Sport 1. Si riferiva alla partecipazione di Hamilton al Met Gala di New York. Si è svolto il giorno dopo il Gran Premio d’Italia.

Anche Schumacher non è contento del modo in cui il capo del team Mercedes Toto Wolff si presenta nelle discussioni su Hamilton e, secondo lui, Wolff protegge spesso Hamilton. “Se ci sono critiche, Toto ha ragione e dice: ‘Non è così che parli di un sette volte campione del mondo'”, conclude Schumacher.

Verstappen e Hamilton a colloquio con il capo del sindacato piloti: ‘Il terzo incidente è ragionevole’

Il capo del sindacato piloti Alex Wurz si aspetta che le cose peggiorino tra Verstappen e Hamilton in questa stagione, e quindi prevede di sedersi con loro. Wurz ha parlato con Sky Sports dell’accesa battaglia tra i due uomini. “Penso che sia molto probabile che ci aspetti una terza collisione tra Verstappen e Hamilton”, ha detto. “Certo che fa parte dello sport. Che si tratti di boxe, calcio, pallamano o qualsiasi altro sport. Quando due grandi si scontrano, succedono cose del genere”.

Il Presidente ritiene che finora entrambi gli incidenti siano stati incidenti di gara e sta mostrando comprensione. “Parlo con entrambi i piloti al di fuori delle vetture e parlano tra di loro. Hanno molto rispetto reciproco e questo è bello da vedere. Ma sulla strada giusta, stanno lottando per il titolo mondiale di Formula 1: uno dei titoli più famosi nel mondo dello sport. Devono combattere, questo fa parte dello sport. Speriamo nel rispetto reciproco e della loro squadra. Per essere il primo devi finire.”

Wurz ha confermato che entrerà in trattative con Verstappen e Hamilton, ma non può impedire tutto. “Devi metterti fuori dalla macchina, capiscono solo le scelte che stanno facendo. Sono persone anche loro. Erano arrabbiati per le fermate fallite e per come è andata la gara. Sai che hai solo una possibilità. Fallito dovuto a una pressione tremenda”.

“Mercedes aumenterà notevolmente il turbo e vuole costringere la Honda a sbagliare”

Attualmente, i produttori di motori non sono più autorizzati a effettuare “aggiornamenti delle prestazioni”. I motori dovrebbero essere adattati solo per migliorare la sicurezza o la durata. Anche se gli aggiornamenti non dovrebbero essere fatti con l’obiettivo di generare più potenza, ciò non significa che non ci sia assolutamente potenza aggiuntiva da trovare. Ad esempio, se una risorsa del motore può rendere il motore più efficiente in termini di carburante, può ottenere più potenza con la stessa quantità di carburante.

La Mercedes perde regolarmente in battaglia con la Red Bull Racing e ora ha interrotto lo sviluppo dell’auto attuale. Dopotutto, la squadra è completamente concentrata sul 2022. Tuttavia, la Mercedes non ha di certo rinunciato alla battaglia per i due titoli mondiali nel 2021, perché sembra avere un nuovo asso nella manica. Secondo la filiale italiana che normalmente ha familiarità con Motorsport.com, la Mercedes ora si concentrerà interamente sul motore, sperando di poter fare la differenza. Non vogliono solo cercare di aumentare il loro capitale, ma stanno anche cercando di costringere la Honda a commettere errori.

Hywel Thomas, direttore generale dei motori ad alte prestazioni di Mercedes-AMG, è convinto che si possa ancora estrarre più potenza dall’auto. È stato riferito che è possibile aumentare alcuni parametri del sistema turbo e della tecnologia ibrida, senza compromettere l’affidabilità. Pertanto, la Mercedes ora sta valutando fino a che punto può cedere il turbo del motore, per costringere la Honda a inseguire. Se la Honda inseguisse davvero, questo potrebbe avere un impatto negativo sull’affidabilità del motore giapponese. Ed è esattamente ciò che la Mercedes sta cercando. Tuttavia, i campioni del mondo corrono grandi rischi con questo, perché anche la possibilità che si occupino loro stessi di problemi di affidabilità è grande.

Martin Whitmarsh è il nuovo CEO di Aston Martin Performance Technology

Martin Whitmarsh entrerà a far parte di Aston Martin Performance Technologies come nuovo CEO del gruppo da ottobre. Whitmarsh non è estraneo agli sport motoristici. Ha lavorato con il team McLaren di Formula 1 per oltre 25 anni, dal 1989 al 2014. Ha ricoperto vari ruoli con questo team nel corso degli anni. Ad esempio, è stato COO, Managing Director, COO, Group CEO e infine Team Leader a Woking. È stato anche presidente della F1 Teams Association per molti anni ed è attualmente uno dei commissari di Lewis Hamilton.

Come accennato, assumerà il ruolo di Group CEO di Aston Martin Performance Technologies con il suo nuovo team. L’intenzione è che questo nuovo segmento includa tutte le attività di Formula 1 del marchio. Inoltre, svilupperà, implementerà e commercializzerà le capacità tecniche e la proprietà intellettuale del gruppo. Whitmarsh lavorerà a stretto contatto con Lawrence Stroll all’interno del team.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24