Stefan de Vrij riceve quasi 5 milioni di euro dalla precedente gestione di SEG | calcio

Secondo l’ex giocatore del Feyenoord, il suo club attuale, l’Inter, inizialmente voleva offrirgli uno stipendio molto più alto, ma alla fine ha incassato solo 37,5 milioni di euro in cinque anni.

A sua insaputa, SEG aveva anche preso un’enorme commissione di 7,5 milioni di euro, che ha scoperto solo l’anno scorso. Successivamente, il nazionale olandese ha avuto problemi con la sua precedente dirigenza, con la quale ha lavorato per anni. “Pensavo che SEG avrebbe negoziato il miglior accordo per me”, ha detto de Vrij al giudice a febbraio.

cristallino

Secondo SEG, è stato ‘facile’ per De Vrij che la dirigenza agisse per conto dell’Inter, e quindi non per conto del miglior calciatore in trattativa, ma il tribunale di Amsterdam ha stabilito che anche SEG abbia mediato a favore di De Vrij. “In questo caso, secondo la legge, deve essere trasparente come gli accordi siano reciproci, soprattutto se c’è un interesse personale nell’intermediario (SEG) che ha concluso accordi sui suoi profitti con l’Inter”, ha affermato il tribunale. Secondo il giudice, SEG ha violato l’obbligo di divulgazione.

Secondo il tribunale, SEG “non ha fornito piena divulgazione”. Ad esempio, la Sport Management Agency non ha detto che avrebbe ricevuto un compenso aggiuntivo di 2 milioni di euro. La corte lo ha descritto come “impossibile sapere cosa avrebbe pagato l’Internacional de Vrij se avesse saputo dell’elevata commissione pagata a SEG” e ammontava al 50% (4,75 milioni di euro) di quanto SEG ha ricevuto per l’accordo tra The Free. E Internazionale.

SEG sta valutando un ricorso. Nella sua risposta, SEG ha sottolineato la mancanza di un accordo di rappresentanza e si dice soddisfatta che De Vrij sia stato pienamente informato. “Il tribunale ha stabilito che De Vrij non è stato danneggiato finanziariamente da parte nostra, tuttavia ha stabilito che la commissione dovrebbe essere coinvolta. Ci dispiace che il tribunale non abbia prestato attenzione alle affermazioni cruciali che abbiamo sottolineato nella sua sentenza”.

READ  Attenzione al "core EU" dopo Merkel

Leggi qui la sentenza del tribunale:

SEG deve pagare l’importo perché ha violato l’obbligo di informativa durante il trasferimento del calciatore dalla Lazio all’Inter nell’estate del 2018.

SEG afferma di aver mediato solo a favore dell’Inter, come affermato anche nell’accordo tra De Vrij e Internazionale, ma il tribunale ha stabilito che anche SEG ha mediato a favore di De Vrij. In questo caso, e secondo la legge, dovrebbe essere trasparente come gli accordi siano reciproci, soprattutto se c’è un interesse personale verso un broker (SEG) che ha stipulato accordi con Internazionale sui propri profitti. In base a questi accordi, SEG ha ricevuto una commissione (sostanziale). È dovere di SEG segnalarlo.

Secondo SEG, de Vrij ha riportato la sua commissione di 7,5 milioni di euro. Anche se provato, non adempie comunque all’obbligo di informativa. SEG non ha fornito un’informativa completa non menzionando il compenso aggiuntivo di 2 milioni di euro che riceverà. Inoltre, SEG non dice di aver informato De Vrij che riceverà il 7,5% della potenziale commissione di trasferimento. Secondo De Vrij, ha sentito solo che riceverà la metà della commissione di trasferimento da SEG. Così, la violazione dell’obbligo di comunicazione è sanata.

danno stimato

Tuttavia, è impossibile dire quanto avrebbe pagato l’Inter se avesse saputo dell’elevata commissione pagata alla SEG. Pertanto, deve essere determinato il danno causato dalla perdita di opportunità di ulteriori trattative per violazione dell’obbligo di informativa. Il tribunale ritiene che il danno a De Vrij sia il 50 per cento (4,75 milioni di euro) di quanto ricevuto da SEG in cambio dell’accordo tra De Vrij e Internazionale.

READ  I 3 migliori film Netflix di questa settimana

Rischi di accertamento fiscale italiano

Infine, giustamente De Vrij ha sottolineato che esiste il rischio di un accertamento retroattivo da parte del Fisco italiano. Secondo lui, la commissione pagata dall’Inter alla SEG può essere considerata un vantaggio aggiuntivo. De Vrij può quindi essere valutato, tra l’altro, ai fini dell’imposta sul reddito sul beneficio che ha ricevuto in conseguenza. Se ciò fosse accaduto, l’accertamento IRPEF e gli accertamenti regionali che avrebbe poi dovuto pagare dalla parte che deve a SEG non possono essere considerati un pregiudizio, perché avrebbe comunque dovuto pagare tali imposte se SEG gli avesse fatturato anche. il suo lavoro. Qualsiasi multa o altra azione punitiva è inclusa nel danno perché SEG avrebbe dovuto essere adeguatamente informata di queste potenziali conseguenze finanziarie. La SEG non ha ancora diritto al pagamento continuato degli stipendi da parte di De Vrij.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24