Tassi di interesse molto alti per l’Europa meridionale – De Daily Standaard

Le banche centrali sembrano essere intrappolate tra debito e inflazione. Vediamo l’aumento dell’inflazione negli Stati Uniti. Logicamente, la risposta delle banche centrali dovrebbe essere quella di aumentare i tassi di interesse. Dopo tutto, non vogliamo inflazione “corrente”. Il problema, tuttavia, è che le banche centrali non possono permettersi tassi di interesse più elevati nei governi e nelle società carichi di debiti. Tuttavia, trovano più divertente (molto) divertente: mangia i debiti. I poveri, i poveri, i poveri risparmiatori !!

Non ricevono interessi sui risparmi e dopo che l’inflazione consumerà la loro ricchezza. I risparmiatori non hanno voce in capitolo nella classe. Questo succede solo a loro Grazie! In che misura le banche centrali sono legate alla catena dei governi e delle società. Ho chiesto a Hanneke Veringa, direttore di AXA Investment Management, che è un senior asset manager francese con un ufficio ad Amsterdam-Zuid.

Frits Bush:L’inflazione negli Stati Uniti è ora in aumento. Su base annualizzata ad aprile al 4,2%. Nell’Unione Europea l’inflazione è ancora bassa all’1,4%, ma in aumento. Vede l’inflazione europea dirigersi verso il livello americano?

Hanneke Veringa:Non vediamo l’inflazione europea dirigersi verso il livello degli Stati Uniti, ma prevediamo che l’inflazione della zona euro raggiungerà un picco tra il 2,5 e forse il 3% questo autunno. Questo è notevolmente in ritardo negli Stati Uniti (potrebbe raggiungere un livello compreso tra il 4% e il 5% a giugno). Il fatto che l’aumento dell’inflazione arriverà più tardi rispetto agli Stati Uniti potrebbe portare a maggiori preoccupazioni per l’inflazione nell’Eurozona “.

Fritte:L’economista di Harvard Larry Summers accusa la Federal Reserve (US Central Bank, ndr) di “pericolose dimissioni” sui rischi di inflazione. Crede che la Federal Reserve stia mantenendo bassi i tassi di interesse a favore del governo e delle società, ma questo permetterà all’inflazione di salire troppo. Ha un buon punto?

READ  Riepilogo delle notizie: l'invasione della Cina si è arrestata: la crescita della popolazione più bassa degli ultimi decenni

Hanneke:Larry ha davvero un buon punto. Ma l’attuale picco di inflazione a cui stiamo assistendo è soprattutto una buona opportunità per lui di allinearsi con questa visione. Ciò che non è importante in questo contesto è una maggiore inflazione nel 2021, ma più dove l’inflazione core arriverà nel 2022. Le misure di stimolo fiscale negli Stati Uniti sono ancora misure “una tantum” e questo di per sé aumenterà i rischi del limite indipendente. L’inflazione è uno sviluppo “a lungo termine”. Un potenziale motore di un’inflazione strutturalmente più elevata potrebbe sorgere a seguito della recessione dell’economia globale con maggiore protezionismo.

Fritte:Le banche centrali sono intrappolate tra debito e inflazione. La Banca Centrale Europea è accusata di “predominio fiscale”: predominio politico per garantire che i deficit pubblici possano essere finanziati mantenendo i tassi di interesse artificialmente bassi. L’accumulo di debito può trovare una via d’uscita attraverso un forte aumento dell’inflazione. Lo vedi succedere? Ci stiamo dirigendo verso uno scenario di inflazione crescente?

Hanneke:L’esperienza del 2017-2018 mostra che la Banca centrale europea è vicina al “dominio finanziario”. Se l’economia dovesse crescere più velocemente, la Banca centrale europea sarebbe “in un incudine” perché i tassi di interesse potenzialmente alti potrebbero diventare un peso per l’Europa meridionale. La corretta attuazione del programma SURE può fornire un buon supporto per stabilire la crescita economica nell’Europa meridionale e consentire alla Banca centrale europea di uscire da questa situazione.

Fritte:La Banca centrale europea è bloccata nell’enorme debito pubblico dei paesi dell’Europa meridionale, ad esempio il debito pubblico italiano del 160%?

READ  La mafia italiana è pronta per miliardi dal Fondo europeo di recupero

Hanneke:L’esperienza nel 2021 mostra che i titoli di stato tedeschi stanno diventando più preziosi e che i margini nei paesi dell’Europa meridionale sono aumentati. L’attuale ambito di sviluppo è molto ragionevole, ma deve essere monitorato.

Fritte:Cosa consiglia agli istituti di investimento – fondi pensione e compagnie di assicurazione – in merito alla protezione dall’inflazione? Obbligazioni legate all’inflazione? Cosa può offrire AXA IM al riguardo?

Hanneke:Implementare la protezione dall’inflazione quando si tratta di fondi pensione e compagnie di assicurazione e includere esplicitamente una definizione corretta del termine nella decisione di investimento. Attualmente, le obbligazioni indicizzate all’inflazione all’estremità lunga della curva forniscono rendimenti reali relativamente migliori; Allo stesso tempo, questo segmento offre un’elevata affinità per l’obbligazione nominale. Per un investitore al dettaglio, è una buona idea considerare di investire in obbligazioni legate all’inflazione a scadenza relativamente breve, poiché queste obbligazioni offrono il potenziale per un forte indicatore di inflazione e un’opportunità per gli investitori privati ​​di proteggersi dall’aumento dell’inflazione.

Il consiglio più generale è di investire al contrario. L’inflazione è sempre presente – può temporaneamente passare in secondo piano – vediamo una domanda elevata quando l’inflazione è alta, il che generalmente fa aumentare relativamente i prezzi – se si desidera implementare una buona protezione dall’inflazione, il consiglio è di implementarla quando la protezione è relativamente economica – questo è il caso Di solito quando i prezzi del petrolio sono relativamente bassi, tra le altre cose, il mercato non si aspetta più inflazione.

Fritte: “A mio parere, ciò che accade nell’economia reale è importante. Questo determinerà come continua. Se c’è una carenza nel mercato del lavoro, i salari aumenteranno e i prezzi si muoveranno, portando all’inflazione e agli aumenti nominali. Quindi, questo può avere un impatto al ribasso sul mercato immobiliare. La domanda, quindi, è come le banche si finanziano e “finanziano” se stesse. Hanno imposto un adeguato abbinamento? Investimenti e mutui erano importanti fonti di reddito per le banche. Sono state abbastanza caute nel fornire mutui “I nostri risparmi sono al sicuro? In breve, c’è molto di più. Un motivo di preoccupazione. Per favore, dormi tranquillo!”

READ  Una situazione interessante sulla controversa Copa America

Fritz Bosch, autore del libroAssumersi dei rischi è un’ossessione“Questo è il pericolo”Il mondo è a una svoltaMalcontento tra le élite,Anche i Paesi Bassi si cancelleranno?Sopra “Femminismo sul posto di lavoro.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24