Trasporti online – L’Eurozona ha subito una recessione economica nell’ultimo trimestre del 2023

Lussemburgo – L'agenzia statistica europea Eurostat ha annunciato che l'economia dell'eurozona non è né cresciuta né contratta negli ultimi tre mesi dello scorso anno rispetto al trimestre precedente. Mentre la potenza economica tedesca soffriva di problemi nell’industria, il PIL è aumentato nei paesi dell’Europa meridionale.

Con i nuovi numeri, il blocco euro evita una recessione tecnica, che ha visto due trimestri di contrazione economica consecutivi. Nel terzo trimestre l’economia dell’eurozona si è contratta dello 0,1%.

Il Portogallo è stato il paese con la crescita economica trimestrale più forte (più 0,8%). Anche la vicina Spagna ha continuato la sua rapida crescita con un aumento del PIL dello 0,6%. Contrariamente alle aspettative, anche l’economia italiana è leggermente cresciuta.

Irlanda

Nel corso del 2023 l’economia dei paesi dell’euro è cresciuta dello 0,5%. Si tratta di un tasso di crescita molto inferiore rispetto al 2022, quando molti paesi hanno beneficiato della ripresa dopo la crisi del coronavirus.

In Spagna, tra l’altro, il Paese è stato duramente colpito economicamente dalla pandemia del Corona, ad esempio a causa dell’assenza di turisti durante l’epidemia del virus. La ripresa è ancora in corso, il che si riflette nei numeri della crescita.

La Germania soffriva di deflazione a causa del vacillante settore industriale, che ne produce la maggior parte per l’esportazione. Tra tutti i paesi dell’euro, Eurostat ha misurato il calo più forte del PIL in Irlanda (meno 0,7%).

READ  Le restrizioni nel carcere di massima sicurezza dovrebbero essere temporanee

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24