Un altro mezzo miliardo dall’Unione Europea per le armi pesanti Ucraina | all’estero

In Germania, dove si incontra con il Gruppo dei Sette, Borrell ha affermato che la ricetta dell’Occidente per fermare la Russia in Ucraina è chiara. Più o meno lo stesso: più sostegno all’Ucraina, compreso il supporto militare. Secondo lui, l’acquisto di aerei da combattimento non è ancora possibile, ma sono possibili armi pesanti come carri armati e artiglieria. “Cose necessarie per questo tipo di guerra.”

Inizialmente, l’Occidente ha fornito all’Ucraina solo armi leggere di difesa, ma nelle ultime settimane le cose sono cambiate. La Russia ora diffonde tutto nell’Ucraina orientale e l’esercito ucraino ha bisogno di armi pesanti per resistere e attaccare qua e là.

“Roba da assassino”

Degli ulteriori 500 milioni di euro, 490 milioni sono destinati ad articoli “letali” come armi e munizioni e 10 milioni, ad esempio, sono kit di pronto soccorso, cibo e carburante per le forze armate ucraine. Dei precedenti 1,5 miliardi di aiuti militari, un decimo è sempre stato stanziato per aiuti “non letali”, in modo che i paesi dell’UE che preferirebbero non fornire armi potessero comunque contribuire. Ma l’Ucraina ora preferisce ricevere più armi e munizioni, secondo fonti dell’UE.

I paesi dell’UE che desiderano aiutare l’Ucraina a difendersi dalla Russia possono annunciare forniture al fondo. Il cosiddetto “strumento di pace” è riempito con i contributi degli Stati membri, che devono quindi apportare contributi aggiuntivi per espandere il fondo. Ad oggi, i fondi per i prossimi anni vengono sempre dati.

Borrell ha anticipato i fatti con la dichiarazione, perché i paesi dell’UE dovevano ancora accettare la sua proposta. In Germania, ad esempio, è necessaria la benedizione del Parlamento. Ma fonti intorno al servizio estero dell’UE assicurano che ciò avverrà in pochi giorni, anche se sono molto timide nell’insistere. In ogni caso, Borrell ha subito ricevuto il sostegno del presidente Charles Michel del Consiglio dei Capi di Governo degli Stati membri dell’Unione Europea.

READ  Il giudice belga impedisce ancora una volta al rapper di arrendersi alla Spagna

Il ministro degli Esteri ucraino, che è stato ospite delle consultazioni a Weissenhaus nel nord della Germania, ha sollecitato nuovamente i caccia. Secondo il ministro Koiliba, l’Ucraina ha urgente bisogno di strutture per il lancio di missili. Ora sono stati promessi al paese.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24