Un appello al rispetto e all'empatia verso le persone trans e non binarie – Goop

Ieri

Tempo di lettura 2 minuti

3296 Visualizzazioni

Esercito nazionale afghano-450292568

Ieri la famosa cantante Anouk ha pubblicato sui social media una foto del sangue mestruale accompagnandola con il testo (tradotto liberamente): Tagliarti l'urina non ti rende una donna, lo fa.

La comica Claudia De Brigg Ha risposto in modo brusco e intelligente: “Tutte le donne sono donne. Lo stesso vale per le donne trans. Anche per le donne in perimenopausa che sono ancora felici di avere il ciclo.”

Scrivi anche: “Non preoccuparti, Anouk. Non verrai cancellata a causa del tuo post, sei molto popolare per questo. Molto più popolare delle donne trans. È difficile essere cancellata, perché per essere cancellata devi essere stata abbracciati per primi e loro riceveranno molto meno di me e di te. Ecco perché puoi semplicemente sostenerli o lasciarli soli.

Commenti come quello di Anouk contribuiscono a una cultura tossica di discriminazione ed emarginazione.

Prima di tutto, è importante capire che i testi di odio, come quelli del cantante, hanno un impatto negativo sulla salute mentale delle persone trans e non binarie. Queste persone devono già affrontare innumerevoli ostacoli nella loro ricerca di accettazione e comprensione nella nostra società. Le parole tossiche contribuiscono a creare sentimenti di isolamento e incomprensioni, che aumentano il rischio di problemi di salute mentale come ansia e depressione. La cultura dell’umiliazione non contribuisce a costruire una società sana in cui tutti meritano l’opportunità di essere se stessi, senza timore del ridicolo o del rifiuto.

Parole come Anouk minano i numerosi sforzi per aumentare la consapevolezza e la comprensione delle persone trans e non binarie. Si tratta di un attacco diretto al lavoro della Transgender Network olandese, di Transvisie, del COC olandese e di innumerevoli attivisti e costruttori di ponti nel nostro paese, tra gli altri. Scherzi e commenti meschini normalizzano gli stereotipi negativi e rafforzano i pregiudizi dannosi, il che a sua volta aiuta a mantenere un ambiente non sicuro.

READ  VR46 Racing fa affari con il principale sponsor saudita o no?

Ostacola i progressi che abbiamo fatto sull’uguaglianza di genere e sull’inclusione e crea un’atmosfera in cui è difficile per le persone trans e non binarie esprimersi senza timore di conseguenze negative.

Infine, dobbiamo riconoscere che battute e commenti meschini sulle persone trans e non binarie contribuiscono al pericolo fisico. Normalizzando queste parole, legittimiamo il comportamento discriminatorio e la violenza. Aumenta la probabilità che le persone transgender e non binarie diventino vittime di bullismo e persino di crimini violenti. Non è solo una questione di parole: ha un impatto diretto sulla sicurezza e sul benessere di questa comunità.

In breve: è importante riconoscere l'impatto dannoso delle battute e dei commenti meschini nei confronti delle persone trans e non binarie. È una questione di rispetto, empatia e impegno per una società in cui tutti, indipendentemente dalla propria identità di genere, si sentano sicuri e apprezzati. Usiamo il potere dell'umorismo per comunicare e promuovere la comprensione, invece di usarlo come un'arma e contribuire a una cultura di esclusione e danno.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24