Vai avanti, tecnologia calcistica, vai! Origini dell’innovazione

Perché stiamo scrivendo su questo argomento:

La tecnologia gioca un ruolo sempre più importante nel mondo del calcio. Droni, analisi dei dati intelligenti e app, tra le altre cose, aiutano lo sport ad andare avanti.

Il momento è arrivato: oggi l’Olanda affronterà l’Argentina nei quarti di finale della Coppa del Mondo. Innovation Origins coglie l’opportunità di portare sotto i riflettori la tecnologia innovativa del mondo del calcio. Diamo un’occhiata più da vicino a cinque innovazioni promettenti.

1. Migliore esperienza visiva

In primo luogo, la tecnologia fa sì che gli spettatori si divertano meglio. Allora non dovrai più preoccuparti di questo Paura di perdere Se non sei in grado di assistere fisicamente a una partita di calcio. Rotterdam Tiledmedia Sviluppa un modo per trasmettere facilmente gli sport tramite un’app mobile o occhiali 3D. È come se fossi davvero sul campo.

Il co-fondatore Rob Koenen: “Forniamo immagini di realtà virtuale trasmesse senza soluzione di continuità, in particolare per le competizioni sportive. Puoi anche visualizzare il filmato in un’app mobile, ma funziona meglio con un visore VR. Questo ti fa sentire come se fossi nel stadio, ma con più opzioni e immagini Non solo puoi sederti sugli spalti e guardarti intorno, ma puoi anche passare da un punto di ripresa all’altro. Puoi anche sederti in uno Skybox digitale con i tuoi amici. Qui vedi il campo, “normale ” Trasmissioni TV su uno schermo virtuale e puoi anche posizionare altri schermi digitali con statistiche o immagini Un’altra telecamera accanto a “Immagine principale”.

Questo trucco funziona così. L’immagine a 360 gradi viene solitamente trasmessa nella sua interezza. Quindi sono molti pixel in tutto. Tiledmedia lo fa in modo diverso, ovvero tagliando i pixel in quelle che vengono chiamate tessere. Mediante codifica e software, viene trasmessa solo l’immagine che vede lo spettatore. “Riacquistiamo rapidamente l’elevata precisione quando giri la testa”, aggiunge Koenen.

2. Droni per un parco giochi più sicuro

Utile anche durante una partita di calcio: un drone che riconosce quando un calciatore sviene o scoppia una rivolta. Un team di studenti della Eindhoven University of Technology sta per realizzarlo. Ghiandaia blu Sta lavorando su un drone per assistere le guardie di sicurezza, i vigili del fuoco e gli agenti di polizia intorno al Phillips Stadium nel fornire sicurezza durante le partite e gli eventi.

Emmie Schoutens, direttrice delle pubbliche relazioni del team: “Il drone può riconoscere situazioni insolite e trasmetterle ai servizi di emergenza. Vogliamo che il drone sia anche in grado di portare un DAE alla vittima. Inoltre, stiamo lavorando a un funzione che permetterà al drone di parlare, ad esempio per indirizzare le persone verso l’uscita.” In questo modo il drone può riconoscere che qualcuno è caduto.

Poiché la macchina utilizza tecnologie diverse, gli studenti lavorano in team diversi. Il team del software garantisce che il drone possa volare autonomamente ed evitare gli ostacoli. Assicurarsi che il rilevamento delle emozioni funzioni correttamente è compito del team di progettazione dell’interazione. Inoltre, stanno anche lavorando a un’app che permetterà al drone di parlare. Il team hardware si concentra nuovamente sul prodotto ottimale.

3. Allenarsi con una console speciale

Anche i giocatori stessi utilizzano le ultime innovazioni. molto sofisticato Tecnologie Aristotele, che è un ramo di TU/e, insieme a PSV Sports Scientists, un programma che combina allenamento fisico e cognitivo. Il PSV lo usa per allenare la giovane generazione dei suoi migliori calciatori.

READ  "Ten Hag è pronto a lasciare l'Ajax e parlerà con il Tottenham".

Come funziona? Il giocatore vede gli esercizi cognitivi apparire su uno schermo davanti a lui e accanto a lui. Con un controller in mano, il giocatore risponde a quegli esercizi. Nel frattempo, sta anche facendo esercizi di calcio. Questo simula le dinamiche sul campo.

Arts spiega che di solito fai un test cognitivo su un laptop. “Questo è molto statico e annulla le dinamiche sociali che esistono nella situazione reale. Aggiungendo la console, puoi allontanarti dal laptop.” Combinando esercizio cognitivo e fisico, i giocatori sperimentano una sovrastimolazione cerebrale. In questo caso, devono continuare a esibirsi e imparare ad adattarsi.

4. Niente più mani del portiere infortunate

Gli infortuni del portiere sono purtroppo comuni. Le innovazioni nel campo dei guanti da portiere dovrebbero impedirlo. Centro di ricerca tessile DITF e compagnia T1TAN Sviluppare un guanto da portiere che protegga meglio le dita dai calci forti. La grande sfida per i buoni guanti da portiere è che non solo proteggono le dita da uno stress eccessivo, ma il materiale è anche flessibile e non limita la sensibilità delle dita. Per raggiungere questo obiettivo, è stato sviluppato un concetto meccanico che assorbe la forza sulla punta delle dita e la trasferisce in modo ottimale all’avambraccio tramite il cinturino da polso senza deformare il guanto. Le strutture meccaniche che lo rendono possibile sono cucite nel guanto.

Il grande vantaggio secondo il DITF è che il guanto può essere regolato in modo diverso per ogni individuo e per ogni dito. Il polso è racchiuso in una sorta di polsino in materiale particolarmente resistente ed elastico e, con l’ausilio di cinghie tessili portanti, trasmette le forze di trazione attraverso i canali del palmo all’avambraccio.

5. Sempre più analisi dei dati

Nel calcio di oggi non c’è scampo: investi nell’analisi dei dati per ottenere prestazioni migliori. Avvio bulgaro traccia obi Fornisce un set di dati completo per i club per analizzare tutti i diversi aspetti di una partita. Il sistema funziona utilizzando l’intelligenza artificiale (AI).

Nikolay Tachev, fondatore di Ubitrack: “Molte aziende non utilizzano l’intelligenza artificiale, ma software di tracciamento del movimento, che è meno accurato. Quindi abbiamo iniziato a sviluppare analisi supportate dall’intelligenza artificiale. Lo sviluppo della nostra prima versione del sistema ha richiesto due anni. Dopo che, abbiamo iniziato a lavorare con un prodotto GPS italiano, che fornisce dati per top club come l’AC Milan. La scorsa stagione, abbiamo dimostrato che i dati forniti da questa società in Serie A e in Serie A sono identici”.

Inoltre, la startup vuole lavorare con il tracciamento 3D. Fondamentalmente, si tratta di ricostruzione 3D. “Ci sono molte aziende con algoritmi di ricostruzione 3D che si concentrano su immagini e grafica”, afferma Tachev. Di conseguenza, le immagini nelle app stanno diventando sempre più realistiche. Basti pensare al videogioco FIFA. Ma non sono disponibili dati 3D. Vogliamo diventare il fornitore nel campo della concorrenza per la ricostruzione”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24