Van den Broom in gravi difficoltà a Genk: ‘portato il cavallo di Troia’

Secondo Nzeyimana, la squadra di Van den Brom, che ha bruscamente sostituito il club di Utrecht con il Genk un anno fa, non può gestire le battute d’arresto. “Sembra che non ci sia un piano quando la squadra è sotto pressione, il che significa che non c’è struttura. A volte sembra una squadra promettente…”

Il giornalista, che sa apprezzare Van den Broom per il calcio offensivo che vuole giocare, nota che gli scarsi risultati non sono del tutto all’altezza dell’allenatore. “No, certo che no. Tuttavia, tutti sanno che l’allenatore è in ultima analisi responsabile”.

“Trojan”

Secondo Nzeyimana, anche l’allenatore dovrebbe sentirlo. Il mese scorso Genk ha salutato il suo assistente e stretto confidente Van den Broom Dennis Haar. “C’è rispetto reciproco ed è difficile parlarne, ma siamo in una posizione in cui dobbiamo fare qualcosa”, ha detto Van den Brum quando ha costretto il suo assistente a dimettersi. “Dobbiamo cambiare le cose e devo rispettare quella decisione. Lo faccio”.

Glenn Riddersholm viene reclutato per sostituirla. L’allenatore danese è diventato campione nazionale nel 2014 con l’FC Midtjylland. Ha anche vinto il trofeo con il Sønderjyske per la prima volta nella storia del club. “Sembra che un cavallo di Troia sia stato portato a Van den Brum.”

Questa non è la prima volta che Van den Broom ha sperimentato condizioni meteorologiche avverse. Dopo un torneo con l’Anderlecht nel 2013, l’allenatore è stato licenziato un anno dopo a causa di risultati deludenti. Nel febbraio di quest’anno, i fan arrabbiati e mascherati del suo attuale club si sono presentati allo stadio Genk dopo scarsi risultati.

READ  44 tazze chiuse con vento leggero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24