Van Gaal ha sbattuto: “Mark Rutte ha agito”

7:48 – La nazionale olandese si è qualificata per i Mondiali in Qatar, quindi è tempo che l’Orangeman si esprima contro la violazione dei diritti umani nel Paese organizzatore. Tuttavia, è rimasta straordinariamente tranquilla dall’allenatore della nazionale Louis van Gaal dopo il posizionamento e può contare su molte critiche nei media olandesi.


Dopo le qualificazioni contro la Norvegia, al Ct della Nazionale è stato chiesto della situazione in Qatar. Parlando alla stampa tramite un collegamento video dalla sua sedia a rotelle, Van Gaal ha affermato che le complesse questioni politiche non dovrebbero essere lasciate ai giocatori e all’allenatore. giornale generaleGiornalista Schord Musso. “La KNVB ha nominato il segretario generale Gijs de Jong per questo scopo”, ha detto l’allenatore.

Questa non è l’affermazione che ci si dovrebbe aspettare da Van Gaal. “Un uomo che osa parlare di tutto non può ignorare lo spargimento di sangue, la perversione e l’ingiustizia di questa Coppa del Mondo”, ha detto Musso. Involontariamente, c’era anche qualcosa di ridicolo in questa risposta. Venerdì scorso a Podgorica, lo stesso Van Gaal ha condotto un’ampia valutazione del primo ministro Mark Rutte e della politica olandese sul coronavirus. L’allenatore della nazionale non ha quasi paura dei dettagli, per esprimere la sua onesta opinione. Ma quando è arrivato il Qatar, Van Gaal ha strategicamente spinto la questione davanti a lui.

Secondo Musso, Van Gaal dovrebbe parlare, perché raggiunge un pubblico di milioni e un attore semplice come De Jong di certo no. Il Mondiale sarà il suo ultimo lavoro, la sua brillante carriera finirà presto, è finanziariamente felice e, cosa molto più importante, mentalmente indipendente. L’allenatore della nazionale non deve davvero stare sulle barricate come attivista per un anno, ma guardare dalla parte di Gijs de Jong non sarà più un’opzione in Qatar.

READ  Tokyo 2020 | 10 record mondiali indimenticabili in queste Olimpiadi

Leggi anche: Profondamente graziato da Ronald de Boer: ‘Ovviamente non lo legge’

Amnesty International Press
Anche sui giornali devozione C’era spazio per le risposte di Van Gaal sulla situazione dei diritti umani in Qatar. Questa settimana, l’organizzazione per i diritti umani Amnesty International ha invitato il mondo del calcio a esercitare maggiore pressione sul regime in Qatar. Van Gaal ha ammesso che le sue parole possono fare più impressione di quelle dello sconosciuto segretario generale Gijs de Jong della KNVB.

Tuttavia, non c’era una chiara indicazione dalle parole del Signore Prescelto. Come allenatore della nazionale, Louis van Gaal esprime regolarmente la sua opinione su ogni genere di cose, dal governo di minoranza all’approccio alla crisi della Corona e alla leadership del primo ministro Mark Root. Nessun commento invece sui diritti umani in Qatar, Paese che ha vinto i Mondiali per corruzione e dove è stato possibile uccidere migliaia di lavoratori migranti costruendo stadi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24