Home Attualità Attentato di Mogadiscio: salito oltre 300 morti il bilancio delle vittime

Attentato di Mogadiscio: salito oltre 300 morti il bilancio delle vittime

265
SHARE
Attentato - Mogadiscio -300 morti accertati

Attentato di Mogadiscio: salito a oltre 300 morti il bilancio delle vittime 

Attentato terroristico di sabato a Mogadiscio. l’atroce attacco é stato effettuato utilizzando due camion carichi di esplosivo. Le autorità somale hanno attribuito il massacro al gruppo terroristico degli Shabaab. L’attacco ha procurato sin ora circa 300 vittime tra cui anche 15 bambini che erano a bordo di uno scuola bus, investito dalle esplosioni. Il conto delle vittime potrebbe aumentare, perché tra i circa 300 feriti molti sono in gravi condizioni.

Davanti al Safari hotel, nelle vicinanze immediate del ministero degli Esteri, probabilmente il principale obiettivo dei terroristi, è avvenuta la prima devastante esplosione che ha provocato un grande numero di vittime, oltre gravi danni anche all’edificio dell’ambasciata del Qatar. Un secondo camion bomba è esploso pochi minuti dopo il precedente in una strada secondaria provocando diversi morti. I vetri delle finestre di numerosi edifici sono andati in frantumi mentre molti veicoli sono stati rovesciati dall’onda d’urto incendiandosi. Le vittime, hanno riportato ferite ed ustioni estremamente gravi tali da essere resi irriconoscibili a qualsiasi identificazione.

Il presidente somalo, Mohamed Abdullahi Mohamed, ha proclamato tre giorni di lutto. Gli attentati non sono ancora stati rivendicati, anche se il governo punta il dito contro il gruppo degli jihadisti di al-Shabaab, che spesso hanno preso di mira con azioni simili le zone strategiche nella capitale. La strage avviene tre giorni dopo l’incontro a Mogadiscio tra esponenti del Comando americano in Africa e il presidente somalo.

L’inviato speciale dell’Onu, Michael Keating, ha definito la strage “un attacco orrendo, che ha procurato un numero di morti senza precedenti. Sono scioccato e inorridito dal numero di vite umane perdute nelle esplosioni e dal livello di distruzione che hanno causato”. L’Onu e l’Unione Africana stanno fornendo “assistenza logistica, medica e attrezzature” al governo somalo,

Appelli continui a tutta la popolazione, per la donazione di sangue, provengono in queste ore da tutti gli ospedali dove sono attualmente ricoverati gli oltre 300 feriti tra i quali molti sono gravissimi.

Rispondi