Home BREAKING NEWS Confine Iraq Iran: fortissimo sisma magnitudo 7,3, 250 morti e migliaia di...

Confine Iraq Iran: fortissimo sisma magnitudo 7,3, 250 morti e migliaia di feriti

93
SHARE
confine iraq iran terremoto magnitudo 7.2

Al confine Iraq Iran, avvertita alle 21, 30 ora locale una devastante scossa di terremoto magnitudo 7,3. Il Bilancio che aumenta di ora in ora è di almeno 250 morte ed oltre 2000 feriti.

Cresce a vista d’occhio il drammatico bilancio del devastante terremoto di magnitudo 7,3 della scala Richter, registratosi al confine Iraq Iran alle 21,30 ora locale. Al momento si parla di almeno 250 vittime e 2000 feriti. Ben 214 morti si sono registrati nel solo Iran come affermano gli organi di stato iraniani. Mentre in Iraq, il governo della capitale Baghdad non ha ancora reso noto il numero delle vittime ed il bilancio dei danni subiti.

A quanto pare l‘epicentro del violento terremoto al confine Iraq Iran è stato accertato, secondo gli ultimi rilevamenti del centro geologico americano, a 31 chilometri dalla città di Halabja. Il sisma è stato avvertito anche  in Israele, in  Pakistan, passando per Turchia, Libano, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Turkmenistan, Afghanistan, fino ad arrivare alla Georgia.

L’onda devastante della forte scossa, al confine Iran Iraq è stata pertanto avvertita da milioni di persone in tutta l’Asia Centrale. Intanto la Guida suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei, ha messo in allarme  tutti gli organi  di sicurezza per  velocizzare le operazioni di soccorso ed estrarre le numerose  vittime sepolte sotto le macerie.

Precisamente alle 21.18 ora locale, la terra ha cominciato a tremare per la prima volta. Quindi si sono registrate decine di repliche le quali hanno causato momenti di terrore e di panico tra le popolazioni delle terre al confine Iraq Iran. Tantissima gente ha lasciato immediatamente le abitazioni per riversarsi  per le strade per paura di crolli. Le autorità irachene hanno disposto  l’evacuazione urgente nella zona adiacente alla centrale idroelettrica di Darbandiyan.

Per quanto riguarda l’Iran, la città di Ghasr Shirin, nella regione occidentale di Kermanshah è quella più colpita dal terremoto. In questa piccola città le case sono in mattoni di fango e c’è il forte timore  che molte persone siano sepolte, nelle loro abitazioni  sotto le macerie. Assai difficili le operazioni di soccorso a causa dell’interruzione delle vie di comunicazioni nelle zone di campagna.

Anche le linee telefoniche sono interrotte e la corrente elettrica manca. In totale  sono 14 le province dell’Iran colpite dal sisma. L’organizzazione nazionale iraniana per la gestione dei disastri ha dichiarato lo stato di massima ‘allerta degli organi di sicurezza e sanitari, in un momento così tragico. Il presidente iraniano Hasan Rohani ha chiesto a tutti  il massimo sforzo per assistere le vittime ed ha invitato la popolazione alla calma.

Rispondi