Home Calcio Presidente del Benevento: “Il Napoli ha una rosa importante, a noi servono...

Presidente del Benevento: “Il Napoli ha una rosa importante, a noi servono giocatori di seconda fascia”

492
0
SHARE
Presidente del Benevento:

Il presidente del Benevento Oreste Vigorito, in merito ad una possibile sinergia col club azzurro, ha dichiarato che c’è troppa differenza con il Napoli che ha giocatori di assoluta qualità non adatti al Benevento.

Oreste Vigorito, presidente del Benevento miracolo, è intervenuto a Radio Marte per parlare di un’eventuale sinergia con la società azzurra di Aurelio De Laurentiis. I giallorossi sono appena assurti alla gloria della massima serie, per la prima volta nella storia, per cui dovranno lottare con tutte le proprie forze per mantenere la categoria.

Il presidente del Benevento, lusingato da una possibile collaborazione con il club partenopeo, ostenta la grande differenza esistente tra il Napoli ed il Benevento. A tal proposito ecco le parole di Vigorito:

“Sarebbe molto bello intavolare delle trattative con la società azzurra per portare nel Sannio qualche giocatore che possa essere utile alla causa del Benevento, squadra che nel prossimo campionato di serie A, naturalmente, sarà impegnata in una dura lotta per la salvezza.

Forse il Napoli ha calciatori troppo forti ed importanti per una squadra come la nostra, anche l’ultimo della rosa a disposizione di Sarri ha ben altre ambizioni che quelle di combattere per non retrocedere, per cui non si abbasserebbe mai a giocare in una squadra modesta come la nostra.

Ci potrebbe essere un intreccio soltanto nel caso in cui ci fossero calciatori di seconda fascia che non hanno pretese se non quelle di giocare e basta, ma nella rosa azzurra nessun giocatore credo sia di seconda fascia per poter essere preso in prestito dalla nostra società”.

Il presidente del Benevento, inoltre si è detto orgoglioso di fare tutto da solo senza l’aiuto di nessuno, del resto ha precisato che è contrario persino ad eventuali gemellaggi con altre squadre, neanche se si chiamasse Napoli. “Quando mi gemello con qualcuno non faccio altro che rimetterci dei soldi, per cui preferisco stare da solo.”, ha infatti concluso Oreste Vigorito, prima di congedarsi.

Rispondi