Amsterdam distrugge migliaia di libri dell’archeologo sfigurato della città

AP

NOVITÀ

Più di 4.000 copie di un libro sui reperti archeologici ad Amsterdam sono state distrutte. Lo ha confermato un portavoce del comune di Amsterdam dopo aver riferito da Consiglio norvegese per i rifugiati. L’autore del libro, Jerzy Goronski, è stato screditato, quindi il comune ritiene inopportuno pubblicare il libro con il suo nome ben visibile.

Lo scorso febbraio, il comune ha ricevuto segnalazioni sull’ex archeologo della città, Goronski, a seguito delle quali è stata avviata un’indagine sull’integrità. Jawronski è il traduttore del libro sotto Amstel, Pubblicato per conto del comune.

A seguito dei risultati dell’indagine sull’integrità, il comune ha deciso di distruggere la prima edizione dei libri con il nome di Gawronski in copertina. Nelle edizioni successive, non ancora stampate, il suo nome è omesso dalla copertina e dal frontespizio e dall’introduzione. Distruggere la prima copia costerebbe al comune circa 150.000 euro, secondo l’NRC.

“Non capisco la logica dietro questa decisione”, dice Goronski a NRC, ma ha accettato di “salvare il libro e la faccia del comune”. L’ex archeologo della città afferma che i rapporti derivavano dal rancore dei suoi ex colleghi. “Ovviamente non gli è piaciuto scrivere questo libro.”

Comportamento inaccettabile

Un portavoce del comune ha detto a NOS che nell’interesse della privacy delle persone coinvolte, non poteva dire nulla sui rapporti o sul contenuto dell’indagine. L’NRC ha parlato con le persone coinvolte che affermano che si tratta di comportamento transnazionale sul posto di lavoro – non comportamento sessuale – di Gawronski. Sarebbe accaduto durante il suo mandato come capo del dipartimento delle antichità del comune, dove ha lavorato dal 2002 al 2020.

READ  Il nuovo film di Sorrentino "La Mano di Dio" su Napoli

Het Parol scrive – anche sulla base di conversazioni con i partecipanti – sulla cultura della paura nell’Ufficio delle Antichità e delle Antichità all’epoca in cui Goronsky ne era il capo. Secondo loro, Gawronski può esplodere da un momento all’altro, il che porta anche a rimproveri da parte dei suoi compagni di squadra.

La decisione non è stata presa alla leggera

il libro sotto Amstel È un complemento di Atlante fotografico di successo sullo spazio 700.000 reperti archeologici apparso durante la costruzione della Linea Nord/Sud. In qualità di archeologo cittadino, Gawronski è stato strettamente coinvolto in questo libro. in sotto Amstel Cento storie vengono raccontate sulla base di questi reperti archeologici. Gawronski ha compilato il libro e ha scritto l’introduzione.

L’indagine sui rapporti è stata completata la scorsa estate. Inizialmente si era deciso di continuare a pubblicare all’inizio di dicembre, ma dopo averne discusso con le persone coinvolte e aver consultato l’editore, si è deciso di pubblicare il libro in una forma modificata. Il comune afferma che “la posizione di alto profilo di un ex dipendente per conto del comune di Amsterdam è inappropriata”. Il portavoce ha aggiunto che la decisione non è stata presa alla leggera.

Diederik Boomsma, membro del consiglio di amministrazione del CDA di Amsterdam, ha dichiarato su Twitter di trovare ridicolo che 150.000 euro di denaro dei contribuenti vengano spesi per distruggere libri. Domani farà domande su questo argomento al collegio.

NOS non è riuscita a raggiungere Gawronski oggi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24