Congedo di periodo in Spagna devi essere anche nei Paesi Bassi?

1. Cosa sta succedendo in Spagna?

D’ora in poi, le donne con gravi problemi mestruali come “diarrea, forte mal di testa e febbre” hanno diritto a tre o cinque giorni di ferie in Spagna. Ciò è avvenuto nel disegno di legge del ministro spagnolo per l’uguaglianza Irene Montero del Partito della Sinistra Progressista al potere Podemos.

Il diritto al congedo mestruale fa parte di un piano di riforma che si vota oggi. Prevede inoltre la fornitura gratuita di assorbenti e tamponi nelle istituzioni scolastiche, nelle carceri e nell’assistenza socio-sanitaria. Si è parlato anche in Spagna di abolire l’imposta sul valore aggiunto sui prodotti mestruali, ma ieri si è scoperto che questa proposta Non passerai la legge a causa del costo.

La nuova legge abbassa anche l’età minima per il consenso all’aborto da 18 a 16 anni. Le proposte dovrebbero essere approvate oggi dal gabinetto spagnolo. Anche se non è certo indiscusso in particolare in Spagna I partiti conservatori di opposizione si oppongono

2. Quanto è speciale il tuo periodo di ferie?

La Spagna sarà il primo Paese in Europa a introdurre il congedo mestruale. Ad oggi, una festività così specifica esiste solo in alcuni paesi dell’Asia e dell’Africa. Questi sono Giappone, Corea del Sud, Indonesia, Taiwan e Zambia. Nel 2020, la Scozia è stato il primo paese a distribuire gratuitamente prodotti mestruali in farmacie, centri sociali e club giovanili. Questo accade in Nuova Zelanda nelle scuole.

Nel disegno di legge, il ministro spagnolo Monteiro e il ministro degli Esteri Angela Rodriguez hanno citato una ricerca in cui il 53% delle donne afferma di avere periodi dolorosi. Questa percentuale sale al 74 per cento tra le giovani donne. “Questo è inaccettabile e dovrebbe far riflettere i medici e la società”, ha detto Rodriguez al quotidiano spagnolo. El Prideco

READ  Il vice governatore di Bonaire presenta un rapporto sulla minaccia di morte | interni

3. Come è organizzato nei Paesi Bassi?

“Esiste un programma di congedo per malattia molto buono e generoso nei Paesi Bassi”, afferma l’avvocato del lavoro Martin van Gelderen. “Ciò significa che se tu come donna hai lamentele di incapacità di lavorare, hai il diritto di andartene. Si tratta di un accordo molto generale e quindi si applica sia alle donne che agli uomini, e anche se hai altri reclami regolari come emicrania”.

Van Gelderen non approva un congedo mensile separato nei Paesi Bassi. “Perché abbiamo già un ottimo piano di assenze dal lavoro. Anche la fattibilità del congedo periodico mi sembra difficile, perché le donne potrebbero poi dover andare dal medico prima per ottenere una dichiarazione prima di concedere il congedo. Ora c’è tale una soglia senza”.

Un altro punto difficile che ha sottolineato è che avere un periodo di riposo può ritorcersi contro le donne nel mercato del lavoro. “Ci sono datori di lavoro che hanno difficoltà ad assumere giovani donne perché potrebbero presto rimanere incinte. Ora potresti anche iniziare a temere che alcune donne perdano alcuni giorni al mese a causa di disturbi mestruali. Sfortunatamente, questi sono gli argomenti che devo affrontare. ” “

4. Come continuiamo a gestire le mestruazioni nei Paesi Bassi?

Le donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi sul lavoro rispetto agli uomini, secondo Numeri CBS† Sebbene non sia stato ben studiato, quale percentuale di coloro che si ammalano a causa del dolore mestruale. Poco meno di tre anni fa, un sondaggio condotto dall’organizzazione umanitaria Plan International tra più di 1.000 giovani donne nei Paesi Bassi ha rilevato che quasi il 10% di loro non aveva abbastanza soldi per acquistare prodotti mestruali o per periodi di povertà. E il 40 per cento di loro ha indicato che a volte manca la scuola o il lavoro a causa del ciclo.

READ  Finirà dopo Eunice? No, c'è ancora molto vento questo fine settimana | Tempesta Eunice

Inoltre, c’è spesso timidezza e fastidio, dice Masha Singling di Plan International. “Molte donne trovano scomodo parlare del loro ciclo con gli altri. Poi non lo fanno a casa, non a scuola e di certo non lo fanno affatto”.

5. Come romperemo questo tabù?

Secondo Singeling, è importante innanzitutto discutere di questo argomento. “Finché non avremo notizie dei problemi e di come risolverli. Forse alcune donne hanno bisogno di un congedo mestruale, ma non altre. Potrebbero desiderare sistemazioni migliori sul lavoro, come servizi igienici con assorbenti. Facciamo prima qualche ricerca. Quali sono i bisogni in donne Rompere Il tabù è un punto importante, ma non puoi farlo entrando nel congedo mestruale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24