Conte prende giocatori, segna e lascia l’Inter Serie A.

In Italia il carro del pullman corre a tutta velocità. Nonostante il titolo nazionale, l’Inter deve cercare un nuovo allenatore e sembra che anche la Juventus stia affrontando un cambio di allenatore. “Mi stupisce che quasi nessuno in Italia incolpi Antonio Conte per qualcosa”, ha detto Philippe Goss, commentatore di calcio di Sporza ed esperto di Serie A italiana. “Sembra che questo sia diventato il mondo.”

È fantastico: 6 delle prime dieci squadre del campionato italiano avranno sicuramente un nuovo allenatore la prossima stagione. Se Andrea Pirlo deve ancora lasciare la Juventus, saranno 7 su 10. Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi sta ancora trattando un nuovo contratto. Per ora Milan e Atalanta sono decisamente gli unici rimasti attaccati al proprio allenatore.

L’Inter campione d’Olanda deve cercare un nuovo allenatore dopo la partenza di Antonio Conte. “Partirà perché pensa che l’Inter non possa soddisfare le sue esigenze finanziarie. Quindi non si tratta del suo contratto personale. Continuerà a ricevere 12 milioni di euro all’anno”, dice Philip Goss.

“No, il punto importante è che la squadra non può essere ampliata come richiede mister Conte. Non si possono liberare abbastanza soldi, nonostante l’enorme prestito preso in prestito. Conte pensa che non sia abbastanza”.

Conte, che ha prodotto risultati nel 2016 senza il miglior raccolto italiano di risultati, è ancora oggi superiore a Conte.

Philip Goose

“Nel 2016 Antonio Conte teneva ancora sotto la sua ala protettrice la Nazionale italiana nell’Europeo. Con il raccolto non migliore, stava ancora ottenendo risultati. Segnerò più in alto di Conte oggi, che chiede una squadra con chi sarà sicuramente il migliore, otterrà il secondo posto, in Italia sopravvive al primo turno di Champions League, a meno che non commetta lui stesso molti errori.

“Penso che alla lunga sarà un po ‘facile. Parliamo ancora della stessa professione quando diciamo” Mister Antonio Conte “e – chiamo qualcuno -” Mister Franky Dore? “

Conte lasciò la Juventus all’epoca perché diceva che non si può mangiare in un ristorante stellato per 10 euro. Con questo si riferiva alla Champions League. Non fu così fortunato perché il suo successore, Allegri, che vinse 10 euro nel Finale di Champions League due volte “.

“Sii un uomo. Hai fatto giocatori, hai ottenuto grandi risultati e ora li lasci comunque. Inoltre noto che quasi nessuno in Italia incolpa Conte. Sembra che questo sia diventato il mondo”.

Antonio Conte

Antonio Conte voleva espandere ulteriormente la squadra.

“Le cose potrebbero essere diverse per Lukaku ora che Conte non c’è più”.

Non è un segreto che la stima reciproca tra Romelu Lukaku e Antonio Conte sia stata ed è ancora grande. La partenza dell’allenatore avrà conseguenze anche per i Red Devil?

Goss pensa: “Ciò potrebbe dipendere anche da ciò che i giocatori devono fare”. “Le cose potrebbero essere diverse per Lukaku ora che Conte non c’è”.

Molto dipenderà anche da chi succederà a Conte, anche se mi sembra chiaro che anche questo tecnico supplicherà Lukaku di restare. Non credo che il nuovo tecnico dirà ‘Lukaku può lasciarmi’. Lukaku ci va ancora. per amore dell’onore sportivo. “.

“Tuttavia, sarebbe molto difficile inseguire Conte come allenatore. Non sarebbe comunque divertente. Il nuovo allenatore sarà sempre misurato con quello standard”.

Romelu Lukaku di Antonio Conte

Romelu Lukaku di Antonio Conte

“La Juventus sembra aver perso il nord”.

Alla concorrente della Juventus sembra che ci sia anche un cambio di allenatore in cantiere. Secondo i media italiani, le dimissioni del tecnico Andrea Pirlo sono imminenti, Massimiliano Allegri è pronto a riprendere il controllo della vecchia signora.

“Sembra proprio che Allegri tornerà. Il presidente della Juventus sta lavorando su un percorso che fa gelare il pattinatore medio, anche se capisco la scelta di Alegre”.

“Doveva andarsene all’epoca perché il calcio non andava bene. Il suo successore, Sarri, stava ancora conquistando il titolo, Pirlo no. La Juventus sembrava essersi persa, anche per questo in Premier League”.

“Dal punto di vista puramente economico, la Juventus ha ancora un po ‘di potere. Non li vedo soffocare del tutto. Alegre non viene da quella parte. Ha aspettato tanto. Tuttavia, è tornato al vecchio nido. Questo dice qualcosa”.

Il ritorno di Allegri segnerà la fine di Cristiano Ronaldo a Torino? “Ronaldo vuole partire, ma grazie a un decreto speciale non potrà vincere da nessuna parte come l’Italia. Dipenderà dalla volontà di arrendersi. Quest’anno è stato molto meno. Invece di perdere il momento per diventare ricchi”.

READ  L'euro promesso dall'Arabia Saudita non è imminente e il piano B sembra necessario

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24