“Darei qualsiasi cosa per rivivere questo momento.”

Fabio Di Giannantonio – Circuito Internazionale di Losail | © Randy van Masdyk

Fabio Di Giannantonio ha ottenuto domenica scorsa la sua prima vittoria nella categoria MotoGP sul Circuito Internazionale di Losail. In parte a causa del fatto che deve ancora assicurarsi un posto per la prossima stagione, le emozioni sono alte per l’italiano.

Proprio come nel 2022, domenica scorsa il pilota italiano del Gresini Racing Team ha vinto la gara della MotoGP sul Circuito Internazionale di Losail in Qatar. L’anno scorso, durante l’apertura della stagione, fu Enea Bastianini a conquistare la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo MotoGP con la squadra italiana, poi tornata nella massima serie come squadra completamente indipendente. Quest’anno Fabio Di Giannantonio ha finalmente dimostrato di essere il più forte visto che è ancora alla ricerca di un posto in griglia nel 2024.

Sabato sera Di Giannantonio ha dimostrato di essere tra i più veloci sul Circuito Internazionale di Losail finendo secondo nella gara Sprint dietro a Jorge Martin. Domenica tutto si è concretizzato e lui è riuscito a superare il campione del mondo Pico Bagnaia dopo avergli corso a lungo alle spalle.

Fabio di Giannantonio: “È stata una serata fantastica. Siamo stati veloci per tutto il fine settimana e dopo lo sprint di sabato sera pensavamo di avere una possibilità domenica. Devo dire che il mio equipaggio è fantastico. Quando Frankie Carchidi (capo equipaggio, ex Joan Mir) si è unito a noi , abbiamo iniziato a lavorare a stretto contatto.” Molto, c’è una bella atmosfera nel box e negli ultimi due weekend di gara abbiamo lavorato per raggiungere questo livello.

Domenica tutto è andato alla perfezione, abbiamo pianificato ogni giro. Tutto è andato esattamente secondo i piani. Quando ho conosciuto Biko mi sono detta: “Ora inizia la parte difficile”. Poi ha commesso questo errore [in bocht 1] E non posso crederci. “È stato un momento fantastico e ne sono molto grato”.

Prima del weekend in Qatar Di Giannantonio aveva già lasciato intendere che poteva essere in lizza per la vittoria. Sarebbe stato facile fare una simile promessa in anticipo, ma l’italiano ha messo in pratica le sue parole conquistando in modo convincente la sua prima vittoria nella massima serie.

READ  Novità a Veilinghavenkade: ristorante italiano Pesto

Fabio di Giannantonio: “Devi lavorare duro, avere fiducia in te stesso. Nessuno può darti quella fiducia. Penso che sia un peccato che molte persone pensino che avere fiducia sia equivalente all’arroganza. Ma non è tutto, il fuoco dentro di te ti aiuta ad andare avanti.” Quando sono arrivato qui mi sono detto che ora sono un passeggero completo e che ora posso fare il passo successivo, e questo è quello che alla fine è successo.

A cinque giri dalla fine, Di Giannantonio vide sul cruscotto il famoso messaggio ‘Mapping 8’. Questo messaggio risale originariamente al 2017, quando Jorge Lorenzo prese il comando davanti al suo compagno di squadra Ducati Andrea Dovizioso durante il Gran Premio della Malesia. L’italiano in quel momento stava gareggiando per il titolo mondiale con Marc Marquez, e con questo messaggio gli è stato detto a Lorenzo che doveva lasciare il posto al compagno di squadra.

Questa volta il messaggio è arrivato dal capotecnico della Gresini Racing Frankie Carcidi, non dalla Ducati. Un omaggio quindi al passato e in questo caso ha avuto tutt’altro significato che lasciare solo il campione del mondo e leader della Coppa del Mondo Pico Bagnaia.

Fabio di Giannantonio: “In quella fase della gara non mi aspettavo che Pico fosse davanti a me. Aveva detto per tutto il fine settimana che aveva dei problemi, quindi ho pensato che fosse qualcun altro. Quindi io e Pico dovevamo stare attenti, e Mi sono sentito anche un po’ in colpa perché se lo avessi superato avrebbe significato “privarlo di alcuni punti per la vittoria del campionato. Eravamo d’accordo di attaccare a cinque giri dalla fine e avere la scritta ‘Mapping 8’ sul cruscotto significava semplicemente la momento era arrivato. Era un buon segno perché non riuscivo a vedere bene il mio tabellone dei box. Non sapevo quanti giri mancavano, ma grazie alla “Mapping 8” conoscevo la situazione. Sapevo che era il momento giusto era il momento di attaccare e ho cercato di farlo nel modo più pulito possibile.

Dopo questa impressionante prima vittoria nella classe MotoGP, sono subito sorti interrogativi sul futuro di Di Giannantonio.

READ  Le cipolle verdi biologiche occupano la maggior parte del Marocco e dell'Egitto

Fabio di Giannantonio: “Sono un po’ senza parole perché penso di aver fatto tutto al momento giusto. È solo il mio secondo anno in MotoGP e se guardi gli altri piloti siamo nel campionato più competitivo al mondo, è il più alto livello di corse motociclistiche al mondo. E di conseguenza “Ci vuole un po’ di tempo prima che le cose vadano bene. Alla fine ce l’abbiamo fatta e penso di averlo fatto ‘just in time’. È una situazione un po’ strana e spero che finirà bene.”

L’ultimo giro che Di Giannantonio ha percorso in Qatar, sapendo che Bagnaia era ben dietro di lui e quindi sulla buona strada per la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo MotoGP, è stato tutt’altro che ideale perché le emozioni erano quasi troppe per lui.

Fabio di Giannantonio: “Se guardi il mio ultimo giro, è stato un giro assolutamente devastante. Ho mancato tutti i picchi e ho urlato. È stata un’esplosione di emozioni e nel momento in cui ho tagliato il traguardo è stato un misto di urla, pianti e chissà cosa” È stato un momento fantastico e darei tutti i miei soldi per rivivere questo momento.

Il prossimo fine settimana, dal 24 al 26 novembre, sul Circuito Ricardo Tormo di Valencia si correrà il ventesimo e ultimo Gran Premio del 2023, forse l’ultimo di Di Giannantonio da pilota della MotoGP (per ora).




Link utili Qatar Airways Gran Premio del Qatar:

Calendario completo e risultati
Dove guardare in TV
rapporto visivo





Desideri ricevere la newsletter settimanale di Racesport.nl lunedì mattina? Inserisci semplicemente il tuo indirizzo email e fai clic sul pulsante “Registrati”.



Partecipazione volontaria

Sei un visitatore fedele di questo sito, sei soddisfatto delle notizie gratuite sugli sport motoristici che forniamo e vorresti supportare il lavoro della redazione di Racesport.nl?



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24