Finn Fisher-Black ha ottenuto una vittoria solitaria nel Muscat Classic con un attacco in ritardo

Venerdì 9 febbraio 2024 alle 12:58

Venerdì Fin Fisher Black ha vinto la corsa in montagna Muscat Classic in Oman. Dopo una corsa di circa 175 chilometri, è stato il primo a raggiungere il traguardo nel frutteto, riuscendo a staccarsi da un gruppo debole sulla salita finale. Poi il neozelandese degli Emirati Arabi Uniti ha tagliato il traguardo da solo. Luc Lamberti e Amaury Cabello sono arrivati ​​secondo e terzo.

All'inizio della gara, tre corridori del circuito continentale sono andati all'attacco. L'indonesiano Aiman ​​​​Kahyadi, il malese Irwandi Lakasek (entrambi Terengganu) e il giapponese Manabu Ishibashi (JCL Team UKYO) sono stati quelli che se ne sono andati. Il gruppo ha preso le cose con calma e ha dato ai tre un vantaggio di oltre dodici minuti.

È stato quindi Cofidis a partire in testa al gruppo per mantenere vive le possibilità del leader Brian Coquard. Dopo la prima grande salita della giornata, a metà gara, il distacco si è nuovamente dimezzato perché anche la Bora-Hansgrohe si è unita all'inseguimento.

Foto: Cor Foss

Nella combinazione di testa, Ishibashi si è rivelato il più forte, lanciando in mare prima Lacasique e poi Kahyade. Il giapponese ha iniziato gli ultimi 50 chilometri con un vantaggio di sei minuti, comprese altre quattro salite. La decisione ricadrà su Al Hamriyah (900 metri, 10,1%) e Al Jissah (1,1 km, 10%). Dopo la cima dell'ultima collina, mancavano ancora cinque chilometri al traguardo.

Emile Herzog apre in anticipo la finale
La Bora-Hansgrohe ha reso la gara difficile mandando all'attacco per la prima volta Emile Herzog sul Jissah, a più di 40 chilometri dal traguardo. Il giovane tedesco è riuscito a colmare in breve tempo il divario su Ishibashi, e i due hanno poi iniziato la salita finale a tre minuti di distanza. Herzog ha continuato in solitaria ad Hamriyah, mentre il gruppo indebolito dietro di lui è stato attaccato nella battaglia.

READ  Pista UCI Champions League | Questo è ciò che devi sapere! Data, partecipanti, programma e altro

Nessuno riuscì davvero a scappare, ma durante la salita finale del Jissah fu catturato un Herzog in stallo. Gli Emirati Arabi Uniti hanno preso il comando e hanno lanciato Finn Fisher-Black appena sotto la vetta. Il neozelandese è sceso in solitaria alla velocità della luce verso il traguardo e ha guadagnato abbastanza vantaggio per stare davanti ai prossimi corridori solitari.

Bryan Coquard ha iniziato la gara molto presto nel dimenticatoio, quindi è stato superato da Luke Lamperti (Soudal Quick-Step) e Amaury Capiot (Arkéa-B&B Hotels). Alla fine è stato loro permesso di unirsi a Fisher Black sul palco.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24