I genitori di Thibaut Bersin: “Teppo è felice di essere a casa”

Dopo essere passato attraverso WS Lauwe, Zulte Waregem e Club Brugge, ha scelto Thibaut Bersin tre anni fa per continuare la sua formazione all’Inter. In questa stagione il campione italiano la affitta con diritto di riscatto al campione belga. De Krant van West-Vlaanderen ha parlato ai suoi genitori della grande traiettoria dell’ala destra veloce.

Per saperne di più?

Registrati una volta e leggi subito.

Ora accesso gratuito per 30 giorni a tutti gli articoli aggiuntivi e accesso sempre agli articoli gratuiti.

Anche padre Frank Bersin giocava a calcio, soprattutto nell’SV Mursell, proprio come Thibaut a destra. La sua gamba destra ne porta ancora le tracce. “In realtà mi sono preso un anno di pausa quando il team del caffè ha chiesto di unirmi di nuovo”, dice. “Ho pensato: OK. (Sopracciglia accigliate) Sono stato immediatamente ricompensato: perone, tibia … tutto in frantumi. “La madre, Anne DeHaene, era incinta di un errore di battitura in quel momento. “Lara cammina da queste parti da un anno e mezzo, mentre Frank è sdraiato con la gamba sollevata da sei mesi…” Tibow ha 19 anni, Lara 21, Ann: “Lara ha gareggiato fino a tre anni prima di iniziare i suoi studi in Giurisprudenza. Abbiamo sempre incoraggiato lo sport. All’inizio ho chiesto loro di nuotare e poi di ginnastica per i più piccoli. Ma Tibow ha sempre pianto. Una volta gli abbiamo anche permesso di partecipare all’allenamento di Pasqua per i calciatori del WS Lauwe tramite un amico dei miei e si è divertito molto lì.” Frank: “Era arrabbiato!” In un collegio di Bruges dopo due anni al WS Lauwe, U7 e U8, tutti i club d’élite della regione si sono iscritti al Tibootje Persyn da Kozakstraat a Wevelgem. Frank: “Zulte Waregem, Roeselare, KV Kortrijk e Muskron. Abbiamo scelto Zulte Waregem perché abbiamo pensato che fosse il più interessante per Tibo.” Ann: “Perché viviamo qui vicino all’autostrada, è a soli 15 minuti da Waregem. Inoltre, i ragazzi del quartiere hanno giocato nella sua squadra e abbiamo concordato con i loro genitori di prendere si trasforma. Zulte Waregem si è rivelato essere un club di famiglia. Real. “Frank: “Teppo ha avuto due anni buoni lì. Lo hanno messo davanti perché non può difendere.” Anne: “Se lo mettono dietro , andrà avanti comunque. (Ride) Thibault è molto socievole, ma è anche un ragazzo con una volontà. E ovviamente questo non significa che sia sempre arrivato qui. Se vuole scarpe da calcio Nike che costano più di Ho speso per un paio di scarpe, dovrebbe risparmiare così può comprarle. Siamo solo lavoratori regolari e abbiamo anche una figlia. Un paio di scarpe da calcio. , per me erano 50 euro. Ha dovuto pagare il resto dei suoi risparmi». Dopo due anni con Zolt Wargem, U9 e U10, il Club Brugge è arrivato per lui. Frank: “Hanno battuto Klopp 4-3 e Thibault ha segnato tre gol. Yves Villains, purtroppo scomparso nel frattempo, è venuto a casa nostra e lo sento ancora dire: ho trasferito la mia vita qui!” (ride) Anne: “Sono venuti a prenderlo in un camion e dal suo terzo anno di liceo è andato in un collegio al KTA di Bruges. Anche Thibault si è adattato bene lì. “Frank: “Nell’U16, lo hanno portato all’U17 e ha fatto bene Anche lì. Quando ha attraversato tutto il campo dopo un calcio d’angolo per la Nazionale contro la Spagna, ha primeggiato”. Su tutti e calciando un ottimo cross, ha esordito… “Leggi: c’era interesse internazionale”. 2018, Thibaut ha firmato per l’Inter. Frank: “È stato un disastro per Anne. Ma se sei pazzo per il calcio e hai la possibilità di continuare la tua formazione all’Inter, quanti hanno detto di no? Thibault ha voluto provare. Una volta presa quella decisione, potresti dirgli cosa volevi…” Anne: “Ho detto:” : Tu non parli la lingua, non sai nemmeno cosa significa destra e sinistra in italiano! Ma lui ha detto che sarebbe andato tutto bene. Gli è piaciuto molto.” Frank: “E’ andato all’U17. Ma quando è arrivato non avevano ancora iniziato ad allenarsi e gli è stato concesso subito di allenarsi. Con la Primavera, le promesse, e poi il mister ha detto: lo realizzerò con noi. Te lo posso dire: questo livello non può essere paragonato al Belgio in termini di forza, velocità e intensità.Qui poteva tranquillamente giocare 90 minuti senza stancarsi davvero, e lì fischiava morto dopo 45 minuti Tuttavia, era sempre tra i migliori negli esami fisici al Club .” La famiglia Persyn-D’haene: Lara, Frank, Ann e Thibault. (gf) Ann: “Guarda, è laggiù!” Tipu viene a salutarci fuori sul balcone. Ciò che spicca: il suo ampio torso. Ovviamente, abbiamo lavorato duramente su questo negli ultimi anni. Frank: “Non puoi fare altro!” Anne: “In Italia sono tutti orsi”. Frank: “Pensavamo che gli italiani fossero abbastanza piccoli di statura, ma Thibault era con 1,80 m del più piccolo.” Anne: “E uno dei più piccoli.” La quantità di camminata che doveva essere fatta, quanto fosse difficile la tattica e come sono stati effettuati gli interventi difensivi. Come è diventato più solido nella cultura calcistica italiana e come è diventato più maturo nel suo gioco Frank: “È difficile integrarsi lì come straniera” Anne: “Un italiano parla solo italiano. Se lo butti dentro, non puoi fare a meno ma imparalo.” Frank: “Thibaut ha imparato che trasformarsi in un calciatore professionista non avviene da solo.” Anne: “Fino ad allora era stato solo senza problemi. Lì ha imparato ad affrontare i momenti difficili e a mantenere la calma. Era Decisione difficile, ma alla fine l’ha trasformata in quello che è oggi. Una volta al mese cercavamo di andare a vedere una partita al nostro stadio. Era sempre sabato alle 13. Poi abbiamo preso il primo volo ed eravamo a Milano verso le 11 Sono, e abbiamo preso l’autobus per il centro e da lì la metropolitana fino allo Stadio Breda.” Frank: “I fine settimana sono stati duri”. Anne: “Ma è così che abbiamo imparato a conoscere il Milan. Sono cose che non faresti altrimenti. Proprio come guidare per la prima volta a sinistra in Inghilterra, quando ci siamo andati in macchina per gli Europei Under 17” Frank : “Grazie a Thibaut, ne abbiamo già viste tante. Tutti quei tornei in Olanda erano anche con il Club… Anne: “È stato bello, vero. Con un sacco di genitori… quando all’improvviso… Frank: “Improvvisamente scompare anche tutta la tua vita sociale. Anne: “Tippo è partito per l’Italia e Lara è andata in una stanza. Frank: Era tranquillo qui. No Plan BAnn: “Lara ora sta iniziando un master, mentre Tebow non è affatto una studentessa. Tuttavia, lo motivava allo stesso modo e si sedeva accanto a lui ogni sera per aiutarlo con i compiti. Se gli chiedi di imparare la storia per un’ora, si vendicherà immediatamente. Ma quando ha voluto andare all’Inter e gli ho chiesto di prendere lezioni di italiano in anticipo, ha detto subito: Ok. Pazzo, eh. Se si tratta di calcio, lo studio andrà liscio. Frank: “Ho sempre detto, ‘Teppo, se vuoi farlo, te lo lascio fare. Ma devi capire: hai il piano A, ma non hai il piano B. Quindi devi puntare al 120 percento per il calcio, perché altrimenti…” Anche se sai anche: ti darà un’esperienza di vita unica e puoi studiare per la vita in generale in tutti i modi in questi giorni. Ann: “Sono d’accordo. Forse sono all’antica, ma penso che il diploma sia importante e ci ho rinunciato molto. “Ora ha il diploma di calciatore. Ann: ‘Davvero l’ha preso?'” “Diciamo che ha passato gli anni da scapolo in Italia e ora sta iniziando gli anni da master al Club. Frank: “Ha quel livello in sé, ma ovviamente dovrà dimostrarlo. Tipo è qualcuno che ha bisogno di sfide. Ann: “C’è molta competizione nel Club, ma questo ti dà anche un motivo per fare il possibile ogni giorno. Frank: “Guarda Olivier Descht: l’Anderlecht ha comprato un nuovo ragazzo ogni anno, un terzino sinistro, ma si è sempre alzato in piedi. Ann: “È una bella storia che sia riuscito a tornare al club.” Frank: “In realtà. Perché entrare in prima squadra per l’Inter… se vedete chi era seduto lì in panchina: Perisic, Eriksen… questi ragazzi possono fare una seconda squadra lì che giocherà tra le prime cinque in Belgio. In Italia c’era abbastanza interesse per ingaggiare Thibaut, ma si è già rivelato molto difficile andare in un altro club italiano come promessa dell’Inter. C’è un motivo: è uno dell’Inter, quindi è molto bravo e poi dovrebbe esserci subito. Ma per un ragazzo di 19 anni, questo è qualcosa che non è chiaro. Questo è il motivo per cui sempre più promesse dell’Inter partono all’estero. Dopo aver consultato i suoi broker Gunter Thibaut e Tom Van Watermeulen, abbiamo scelto Club. La sensazione è stata subito giusta. Anne: Così abbiamo vissuto di nuovo. (ride) Frank: “Penso che gli sia mancato quel nido l’anno scorso. A settembre è risultato positivo al coronavirus e non gli è stato permesso di uscire dalla sua stanza per cinque settimane. Sono venuti a mettere il suo cibo alla porta. Ann: “La quarantena è ancora davvero in quarantena lì: Quarantena, quaranta giorni.” Frank: “Dopo di che ha dovuto ricostruire fisicamente e quando avrebbe dovuto esibirsi di nuovo in ottobre, la competizione è stata sospesa per tre mesi. E quando hanno ricominciato a gennaio, ha avuto un crampo muscolare dopo due partite. Ann: “È stato un anno davvero difficile. Frank: “Sono contento di essere di nuovo a casa”, dice. ”

READ  Come diventare ospite e coordinatore della struttura in Formula 1?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24