I timori di inflazione stanno travolgendo i mercati azionari europei

Mercoledì i mercati azionari europei hanno mostrato pochi movimenti. Gli investitori se la sono presa comoda dopo il recente rialzo costante. I timori di inflazione persistevano nel mercato nonostante le rassicurazioni dei banchieri centrali. Diversi politici della Federal Reserve e della Banca centrale europea hanno affermato che è ancora troppo presto per ridurre la politica di stimolo. Tuttavia, gli investitori temono che una maggiore inflazione comporterà che le banche centrali dovranno aumentare i tassi di interesse più rapidamente del previsto.

L’indice AEX su Beursplein 5 è aumentato dello 0,1% a 713,01 punti intorno a mezzogiorno. MidKap è rimasto stabile a 1057,20 punti. Gli indici del mercato azionario di Francoforte e Londra hanno perso fino allo 0,2%. Parigi ha vinto dello 0,1 percento.

L’azienda di prodotti chimici speciali DSM è stata il fiore all’occhiello di AEX, con un profitto dell’1,5%. Il gruppo alimentare Unilever ha seguito con un aumento dello 0,8%. Le società finanziarie ING, ASR, Aegon e NN Group hanno chiuso la controversia con perdite superiori all’1%.

Coincidenza

Shell ha vinto dello 0,7 percento. Mercoledì, il tribunale dell’Aia si pronuncerà sul caso sul clima che Milodefense ha intentato contro la compagnia petrolifera e del gas. I pubblici ministeri sperano di costringere la Shell a ridurre drasticamente le emissioni di anidride carbonica. Secondo l’organizzazione ambientale, l’impatto dell’azienda sulle emissioni globali è maggiore di quello del paese olandese.

Le startup più forti di MidKap sono state Vopak Storage e PostNL, con un aumento dell’1,3%. ABN AMRO era in fondo con un calo dell’1,9%. Eurocommercial Properties è scesa dello 0,3% dopo aver tagliato il consiglio di Oddo BHF.

READ  Nuovo guardaroba sul podio | Scuole riaperte | Esci da GrandVision

Marks e Spencer

Marks & Spencer ha guadagnato oltre il 6% a Londra e ha raggiunto il prezzo più alto in un anno. La catena di supermercati britannica ha visto i profitti calare bruscamente nell’ultimo anno finanziario. La società ha venduto principalmente meno vestiti a causa della pandemia Corona. Nelle prime sei settimane del nuovo anno fiscale le vendite hanno registrato un forte rimbalzo grazie alla riapertura di tutti i negozi del gruppo.

A Francoforte, la Volkswagen è scesa dello 0,3 per cento. La casa automobilistica tedesca non venderà il marchio italiano di auto sportive Lamborghini. La società ha risposto a un rapporto della rivista britannica Autocar secondo cui il gruppo svizzero Quantum avrebbe offerto 7,5 miliardi di euro a Lamborghini. L’azienda alimentare Danone ha perso più dell’1% a Parigi in seguito ai consigli di vendita di Berenberg.

L’euro era a $ 1,2241, rispetto a $ 1,2240 del giorno precedente. Il prezzo di un barile di petrolio statunitense è dello 0,1% a $ 66,10. Il prezzo del petrolio Brent è aumentato dello 0,3 per cento a 68,85 dollari al barile.

Puoi seguire questi argomenti

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24