Il 2018 potrebbe anche essere un anno turbolento per la valuta con le elezioni italiane e la saga della Brexit

Analisi – Il settore delle esportazioni olandesi ha registrato un anno record.

Nel 2017 il valore totale di tutti i beni e servizi esportati è aumentato di circa il 5%. Questo forte aumento è dovuto principalmente alla forte performance della seconda metà dell’anno. Nei primi sei mesi la crescita è stata regolarmente pari o inferiore al 3%. Al momento tutto indica che la tendenza al rialzo continuerà nel 2018.

Gli economisti prevedono che l’economia globale crescerà di circa il 3% l’anno prossimo. Questo ritmo non viene raggiunto nei paesi vicini, che sono i mercati di vendita più importanti per i Paesi Bassi. Ma la crescente fiducia dei consumatori in paesi come Germania, Belgio e Francia indica che la domanda di prodotti e servizi olandesi continua ad aumentare.

Una lezione importante da imparare dal 2017 per le aziende che operano al di fuori dell’area dell’euro è che non dovrebbero concentrarsi sul tasso di crescita di un singolo mercato di vendita. L’economia britannica ha mostrato una crescita nel 2017, anche se a un ritmo lento. Tuttavia, si stima che le esportazioni verso il Regno Unito siano diminuite di oltre il 5%.

L’euro è sorprendentemente forte rispetto al dollaro

Molte aziende che operano in Gran Bretagna lo scorso anno hanno sofferto a causa del deprezzamento della sterlina. Lo scorso anno la valuta britannica è scesa del 4% rispetto all’euro. Questo calo non è stato una grande sorpresa, poiché già all’inizio del 2017 era chiaro che la Brexit avrebbe causato molte incertezze.

L'apprezzamento dell'euro rispetto al dollaro è stata una sorpresa. Dodici mesi fa, l’ascesa dei partiti euroscettici e il miglioramento della crescita economica negli Stati Uniti erano al centro dell’attenzione. Ora i timori di disordini politici in Europa sono passati in secondo piano.

READ  Rabbia nel Sud Europa: "Olandese, vai a trascorrere le vacanze altrove"

Anche l’economia dell’Eurozona sta guadagnando slancio molto più forte del previsto. Sui mercati valutari, questi cambiamenti improvvisi si sono riflessi nell'apprezzamento dell'euro fino all'11% rispetto al dollaro. Questa è una manna per chi vuole andare in vacanza negli Stati Uniti. Tuttavia, per le aziende che operano oltre confine e vengono pagate in dollari, questo movimento valutario è un duro colpo.

Anno monetario 2018: elezioni italiane e Brexit

Rispetto allo scorso anno, le deviazioni nei tassi di crescita economica tra le diverse regioni sono diminuite e i rischi politici svolgono un ruolo meno importante nei mercati finanziari. Di conseguenza, la direzione delle varie valute è meno chiara rispetto a un anno fa.

Tutto ciò non significa che il 2018 sarà un anno tranquillo sui mercati valutari. Ci sono molte cose che possono innescare un'esplosione improvvisa. Alla luce delle elezioni italiane della prossima primavera, dei negoziati frammentari sulla Brexit e della lentezza nella formazione e nel futuro della coalizione tedesca, è troppo presto per sottovalutare i rischi politici.

Un altro fattore imprevedibile è il percorso che Jerome Powell sceglierà quando succederà a Janet Yellen alla guida della banca centrale americana a febbraio.

Tempi non sicuri

Considerando il grado di incertezza relativamente elevato, non sarebbe dannoso identificare attentamente i rischi valutari all’inizio del nuovo anno e, ove necessario, limitarli attraverso futures, opzioni o futures flessibili.

Un contratto futures flessibile ti offre maggiore flessibilità rispetto a un contratto futures. Con un contratto a termine vengono specificati il ​​tasso di cambio, la data e l'importo. I futures flessibili ti offrono un prezzo garantito per un periodo di tempo anziché per una data specifica. Puoi decidere quando convertire l'importo al tasso di cambio fisso.

READ  Mib scende. Saipem è ancora rialzista

Joost Dirks è un esperto valutario presso la società olandese di pagamenti e cambi (NBWM). Dopo aver iniziato la sua carriera presso Van Lanschot Bankiers, Dirks vanta ormai quasi vent'anni di esperienza nel mondo valutario. Questa colonna riflette la sua opinione personale. Queste informazioni non hanno lo scopo di fornire consulenza professionale (di investimento) o una raccomandazione per effettuare determinate transazioni e/o investimenti tramite De Nederlandsche Betaal & Wisselmaatschappij NV.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24