Il governo italiano vuole una nuova pista olimpica di bob


Foto: Polizia nazionale afghana

Il governo italiano vuole mantenere lo slittino, il bob e lo skeleton ai Giochi invernali 2026 di Cortina d’Ampezzo. Il vice primo ministro Matteo Salvini ha annunciato che è possibile costruire una nuova pista nella località di sport invernali italiana.

Il comitato organizzatore aveva già fatto presente che la costruzione di una nuova pista da sci a Cortina sarebbe stato troppo costoso e stava già cercando una location fuori dall’Italia. Questa sarà la prima volta nei 102 anni di storia dei Giochi invernali che le competizioni olimpiche si svolgeranno al di fuori del paese ospitante.

Ma Salvini non vuole che si arrivi a quel punto. “Il Ministero dei Trasporti elaborerà una proposta che non costerà agli italiani altri 100 milioni di euro”, ha detto durante un incontro a Roma. “L’obiettivo è portare il progetto ai decisori il più rapidamente possibile”.

C’è anche la possibilità di realizzare una nuova pista a Cesena. Questa pista è stata utilizzata ai Giochi invernali di Torino del 2006, ma è stata chiusa nel 2011. Il comitato organizzatore ha già contattato i comitati olimpici di Germania, Austria, Svizzera e anche America per offrire un’alternativa fuori dall’Italia. La decisione sulla sede del bob verrà presa alla fine di gennaio.

READ  Che macchina da combattimento: Caolan Loughran difende in modo spettacolare la cintura del titolo e lancia The Irishman a Roma | Più sport

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24