Il titolo spagnolo lontano da Frenkie de Jong e Ronald Koeman calcio

Nel caso in cui l’arcirivale e arcirivale del Real Madrid vincesse in casa contro il Siviglia domenica sera, la squadra reale ha un vantaggio di due punti sul Barcellona. Inoltre, il risultato reciproco è a favore del popolo di Madrid. L’Atletico è attualmente al vertice del campionato spagnolo con 77 punti. Il Barcellona segue 75, il Real 74, ma meno duelli.

Se la squadra di coach Zinedine Zidane vince, sarà al top in base al punteggio reciproco contro l’Atletico. Quindi sono in cima al titolo nazionale spagnolo.

L’Atletico Madrid è stata la migliore squadra nella prima mezz’ora e quindi ha avuto le migliori possibilità. Il Barcellona ha affrontato momenti difficili, soprattutto dopo il fallimento di Sergio Busquets. Il centrocampista esperto è diventato così stordito che non è stato in grado di continuare a giocare dopo mezz’ora.

Il buon portiere Marc-Andre ter Stegen ha dovuto intervenire ripetutamente. Ci sono state cinque (!) Grandi possibilità per “Rojiblancos” di segnare nel primo tempo, ma sono rimaste sullo 0-0. Il Barcellona era vicino all’1-0 con il quale ha cambiato Lionel Messi dopo una grande partita di singolare con cinque uomini, ma un salvataggio finale di Jan Oblak ha portato sollievo.

Frenkie de Jong e Sergiño Dest erano un punto fermo a Barcellona. Il commentatore Koeman era seduto in tribuna ed era in costante contatto con i suoi assistenti al telefono. L’ex allenatore della nazionale arancione ha visto la sua squadra rafforzarsi nel secondo tempo. Alex Moriba ha colpito la palla lontano dopo un bel cambio di Messi. E anche Gerard Pique non ha portato la palla in porta. Ronald Araujo di testa al Barcellona, ​​ma il difensore era in fuorigioco. Osman Dembele, entrato a far parte del Dest, ha avuto anche buone possibilità di condurre 1-0. Vai oltre.

READ  La reazione del campo di Giacomakis: 'Nessun accordo, sarà a suo favore'

Luis Suarez ha giocato l’intera partita dell’Atletico. L’attaccante uruguaiano difficilmente riesce a mettere in imbarazzo il suo vecchio club.

Alla fine, l’Atletico è stato il graffio più duro dietro le orecchie, perché le possibilità erano sicuramente lì per affrontare il ko.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24