TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Imec consente il monitoraggio a lungo termine dei neuroni nel cervello con una nuova sonda – IT Pro – Notizie

NeuroPixels è fantastico. Il problema è sempre stato che devi prendere una decisione come ricercatore: la voglio Veloce Ho dati (come sbloccare potenziali di azione singola) o voglio dati da molte aree diverse?

In precedenza, potresti Correzione elettrofisiologica Usa, così come il cosiddetto Nomi delle singole unità. Per i patch clamp, puoi usare un sottile ago di vetro che lo risucchia su un singolo neurone, quindi rompe la membrana delle cellule nervose lungo il bordo in modo da poter misurare immediatamente cosa sta accadendo nella cellula. Super veloce ed estremamente preciso, ma estremamente impegnativo e dispendioso in termini di tempo. Con le singole unità, puoi semplicemente posizionare un filo metallico isolato (solitamente platino o tungsteno) nel cervello in modo da essere vicino alla cellula e misurare il potenziale d’azione della cellula. Meno preciso, ma molto più semplice.

Lo svantaggio di questi metodi è che spesso le misurazioni avvengono da un solo punto. Quello che vogliamo sapere è come l’attività nell’Area A influisce sull’attività nell’Area B. Ad esempio, in un paziente con B. morbo di Parkinson Cambia l’attività nel grafico. Lo striato si collega, tra le altre cose, al nucleo sotterraneo e al globus pallido, e quindi Anche Cambia la loro attività. Ora si scopre che se gettiamo solo una corrente ad alta frequenza nel nucleo subtalamico, il resto della rete si comporta più o meno di nuovo: E così ci colleghiamo Stimolazione cerebrale profonda, Che ora viene utilizzato anche in altre malattie.

Ancora non lo conosciamo davvero Perché Funziona funziona. Se possiamo misurare ciò che sta accadendo sia in STN che in Striatum, ad esempio, allora possiamo capire meglio perché questo intervento ha avuto successo – e forse migliorato.

READ  Gli esperti chiedono il riciclaggio obbligatorio delle terre rare, temendo la sua carenza | Scienza e pianeta

Ciò che fanno i sensori NeuroPixel è effettivamente applicare un’immagine da una singola unità a un “grande” circuito stampato contenente migliaia di “unità”. Posizionando con precisione il circuito stampato, diventa possibile ottenere simultaneamente informazioni estremamente accurate da singoli neuroni, da più regioni. Questo era quasi impossibile anche per i neuropixel. Alternative come Immagini di calcio / voltaggio Più lento e più difficile da usare nel profondo del cervello e tecniche non invasive come la fMRI, essere visto Sopra MEG Non hai questa decisione nel tempo o nel luogo. Improvvisamente, molte nuove domande possono essere risolte con NeuroPixels!

Dettagli di Sallaint: la qualità dei dati di ciascuna “unità” varia notevolmente e sono necessarie molte analisi per ottenere dati validi, quindi anche un miglioramento in questo è il benvenuto. Per la prima edizione di Investigations, era molto difficile ottenere buoni dati utilizzabili e ancora più difficile raccogliere dati per un lungo periodo di tempo. Inoltre, ricorda che mille unità non significano necessariamente mille neuroni: alcune unità misurano l’attività di un grande neurone accanto a loro e alcune unità misurano l’attività di diversi neuroni. In pratica, a volte si hanno circa 100 neuroni utilizzabili da una sonda con 1000 canali.

Fondamentalmente, ciò che gli scienziati stanno aspettando ora è fino a quando queste sonde finalmente diventeranno leggermente più economiche. Per la variante della versione 1, pagherai rapidamente $ 1.000 per sonda e potrai sbarazzartene dopo pochi colpi. Sono molto fragili e difficili da pulire completamente senza danneggiarli. Esistono alternative con un numero simile di unità (4096 non è una novità al giorno d’oggi), quindi, sebbene i NeuroPixel siano molto popolari, non sono affatto l’unica opzione. Quello che Imec ha fatto bene è stato assicurarsi che le sonde fossero facili da acquistare e l’intero sistema ora funzioni molto bene!

READ  "In caso di disastro, un po 'di carica della batteria potrebbe salvarti la vita"