In che modo le armi esca svolgono ancora un ruolo sul campo di battaglia 80 anni dopo lo sbarco in Normandia?

Finto carro armato di gomma, parte dell'operazione alleata Fortitude

Noos Notizie

  • Joey Frankhausen

    Redattore in linea

  • Joey Frankhausen

    Redattore in linea

80 anni fa, la Germania nazista vide una grande forza radunarsi attorno a Dover, la città britannica più vicina alla Francia continentale. I tedeschi, che all’epoca controllavano quasi tutta l’Europa, sapevano che gli Alleati si stavano preparando per un’invasione. L'atterraggio vicino al dipartimento francese del Pas-de-Calais sembrava logico da Dover. L'esercito tedesco decise di trasferire gran parte delle sue forze nella regione costiera.

Ma il 6 giugno 1944, 80 anni fa, gli Alleati sbarcarono in Normandia, poche centinaia di chilometri a sud. Con questa invasione su larga scala, che passerà alla storia come il “D-Day”, iniziò la liberazione dell’Europa occidentale.

Le forze di Dover si rivelano essere un finto esercito, completo di finti carri armati, finte barche e un generale di alto rango che finge di essere il comandante dell'esercito. Processo di stabilità, era il nome in codice. Ancora oggi gli eserciti utilizzano spesso il cosiddetto Trappole esplosive Per ingannare il nemico.

  • Musei Imperiali della Guerra

    Questo “carro armato finto” fu utilizzato durante la seconda guerra mondiale
  • Garystock

    Camion finto
  • Garystock

    Un altro veicolo falso

“In realtà era un grande spettacolo e tutto doveva essere perfetto”, afferma lo storico militare Christ Klebb. “Per garantire che l'equipaggiamento militare sembrasse realistico, è stata chiamata l'industria cinematografica britannica, perché aveva esperienza nella costruzione di set cinematografici.”

Generale George S. Patton, che secondo lo storico temeva i tedeschi, ricevette il comando del falso esercito. Ha svolto questo ruolo con energia: ha tenuto discorsi e foto deliberatamente trapelate lo mostravano mentre ispezionava le cosiddette unità corazzate.

La più grande conversione di sempre

Ma anche oggi, ottant’anni e molte scoperte tecnologiche successive, le esche svolgono un ruolo importante nelle strategie militari di potenze mondiali come gli Stati Uniti e la Russia. Klip: “Sappiamo che la Corea del Nord sta costruendo molti depositi di armi false sul suo territorio per apparire militarmente più forte. Gli Stati Uniti stanno lavorando con droni che sui radar sembrano aerei da combattimento”.

Kleeb sostiene che oggigiorno gli “oggetti di scena” devono essere più sottili di quanto lo fossero durante il processo di stabilizzazione. “L'attrezzatura necessaria per distinguere le apparecchiature vere da quelle false è ora molto migliore. Per essere efficace, l'esca ora deve, ad esempio, emettere onde radio e riscaldarsi per far sembrare che il motore sia in funzione.”

Infrarossi, termografia e radar

Queste trappole giocano ora un ruolo importante anche nella guerra in Ucraina. È dotato di una tecnologia che garantisce la somiglianza con l'attrezzatura reale anche con proiettori a infrarossi, termocamere e radar.

L'anno scorso, NOS ha visitato una fabbrica dove vengono prodotte queste trappole. L'azienda non vuole dire se fornisce questi prodotti anche all'Ucraina, ma dal 2022 le vendite sono aumentate del 30% in un anno:

Un'azienda ceca costruisce un carro armato gonfiabile per ingannare il nemico

È noto che l’esercito ucraino ha posizionato manichini nelle trincee intorno a Kharkiv all’inizio dell’invasione russa nel 2022 per deviare il fuoco russo lontano dagli obiettivi reali. Ma usano anche armi esca più realistiche, che assomigliano, ad esempio, ai sistemi missilistici HIMARS forniti dagli Stati Uniti. Secondo gli esperti, ciò potrebbe spiegare perché la Russia afferma di aver distrutto un numero maggiore di armi di questo tipo rispetto a quelle consegnate inizialmente dagli Stati Uniti. È noto anche che i russi usano trappole esplosive sul campo di battaglia.

READ  Casa per le vacanze francese dove il fuoco mortale non soddisfa i requisiti di sicurezza | al di fuori

Lo storico militare Kleb ritiene che difficilmente l'azione diversiva sarà decisiva nella guerra in Ucraina. “E se si vede quanto velocemente si sta sviluppando la tecnologia, mi aspetto che sarà molto più facile identificare le trappole esplosive entro pochi anni. Allora le trappole fisiche diventeranno meno importanti.”

intelligenza artificiale

Si prevede che gli eserciti continueranno a cercare di ingannare i propri nemici – dopotutto questo fa parte della guerra – ma ciò avverrà principalmente in modo digitale. “Se un esercito può controllare il radar del nemico, in modo che non possa vedere le tue forze arrivare, questo è in realtà l'inganno supremo.”

Anche l’intelligenza artificiale può svolgere un ruolo importante in questo. “Ad esempio, puoi imitare la voce di un leader, ma puoi anche inviare false informazioni ai sistemi nemici. Penso che questo sia discusso ad un livello molto alto.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24